GLAMILLA
ULTIME NOTIZIE Ticino
ONSERNONE
2 ore
Fiamme al Centro servizi di Berzona
Sono intervenuti i pompieri di Locarno che hanno spento il fuoco
LUGANO
5 ore
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
6 ore
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CUGNASCO-GERRA
8 ore
Insieme all’autunno arrivano sempre le castagne
Gli organizzatori invitano tutti per sabato 25 settembre, vi aspetteranno musica, divertimento e tante caldarroste.
CANTONE
8 ore
Nella Valle del Sole baciati dal sole
Dopo un anno di pausa, si è svolta ieri la Giornata cantonale dei Sentieri.
CADENAZZO
8 ore
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
VERZASCA
8 ore
Chiusa per una notte parte della cantonale Gordola-Sonogno
La strada in zona Lavertezzo chiesa sarà chiusa da giovedì 30 settembre alle 20 al primo ottobre alle 5.30.
MENDRISIO
10 ore
Maltempo in arrivo: domenica il treno del Generoso si ferma
Per questioni di sicurezza, i convogli non circoleranno e il Fiore di pietra resterà chiuso
FOTO
LOCARNO
12 ore
Pompieri in via Bustelli, incendio in una lavanderia
La strada è stata chiusa. Sul posto sono accorsi i pompieri, un'ambulanza e alcuni agenti di polizia
CANTONE
12 ore
Entrata in Svizzera: ecco il modulo per notificare il secondo test
Dallo scorso 20 settembre all'ingresso nel nostro paese per i non vaccinati vale la regola del doppio test
FOTO
CANTONE
13 ore
In trecento per “Ti ho raccolto”
La scorsa domenica l'evento ha avuto successo nonostante la pioggia
CANTONE
13 ore
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
AGNO
15.07.2020 - 23:330
Aggiornamento : 16.07.2020 - 08:04

Il sindaco di Agno Morotti: «Chiedo aiuto ai genitori»

Le serate d'estate riservano qualche spiacevole sorpresa e il comune di Agno è confrontato con una situazione delicata.

Per questo il Municipio sta mettendo in atto una serie di misure di sorveglianza. Adesso parla il sindaco Thierry Morotti.

AGNO - Sindaco del Borgo dal 2016, sempre impegnato in prima linea, il sindaco di Agno, Thierry Morotti (50 anni), sta attualmente lavorando a un dossier per il quale ha già coinvolto le autorità competenti. Il motivo? Alcuni episodi notturni che hanno implicato dei ragazzini nella zona dell'aeroporto fino a far chiedere la chiusura del Luna Park che ogni anno arriva ad Agno.

Sindaco, ci fa il punto della situazione?
«Vorrei sottolineare prima di tutto che si tratta di un caso isolato, di cui si è occupata la polizia cantonale. All'interno dell'area del Luna Park, che si vorrebbe chiudere, non risultano disordini di alcun tipo. Per sorvegliare la zona esterna stiamo rafforzando una serie di misure con il coinvolgimento della Polizia Malcantone Est e di Michele Pellerani, gestore del parco divertimenti».

Il comportamento dei più giovani desta qualche perplessità e la loro attività sui social sembrerebbe ampliare il fenomeno.
«La polizia ha appurato che questi gruppi di ragazzi si spostano tra la zona del World Trade Center, il parcheggio della Migros e la fermata del trenino di Agno centro, sporcando e facendo schiamazzi. Il fenomeno è conosciuto».

Il Comune di Agno ha già preso delle contromisure?
«Sì. Con la polizia intercomunale, che ha già aumentato la sorveglianza nelle zone calde. Inoltre, in collaborazione con le Ferrovie Luganesi, abbiamo potenziato il servizio di picchetto alla stazione con nuovi agenti di sicurezza alla fermata principale».

Il Municipio dove si pone in questo contesto?
«Come sindaco mi sento di dire che in questi anni abbiamo sempre controllato in modo ottimale la situazione, senza lasciare nulla al caso. È evidente che durante i periodi estivi abbiamo sempre avuto certi casi isolati da gestire».

Quale altro aiuto potrebbe facilitare il vostro ruolo di autorità?
«In qualità di padre di tre figli di 10, 12, e 14 anni mi sento di dire che il ruolo dei genitori è fondamentale. Non solo nell'educazione, ma soprattutto – in questa fase delicata della crescita – nella presenza e nella sorveglianza per il rispetto delle regole e del buon senso». 

È per questo motivo che il sindaco punta a mantenere aperto il Luna Park fino al 31 luglio 2020?
«Certamente, in quanto credo nella responsabilità individuale di tutti i nostri ragazzi e mi auguro che questa eco mediatica abbia sensibilizzato i padri e le madri che non erano ancora a conoscenza di questi fatti. In questo momento abbiamo bisogno della collaborazione di tutti».

Quest'anno sembrano essere aumentati i visitatori del parco divertimenti.
«Diverse famiglie hanno rinunciato alle vacanze estive, rinviando anche i soggiorni di studio all'estero e le colonie dei loro figli. Per questa ragione abbiamo concesso l'autorizzazione in modo da offrire ai giovani e ai loro genitori un'opportunità di svago. La chiusura del Luna Park non è a mio avviso un segnale positivo verso la maggior parte dei ragazzi che rispettano delle semplici regole di comportamento».

Al Luna Park in allegria e sicurezza - Il terreno Bolette, davanti all'aeroporto, viene concesso da anni all'attrazione estiva per la popolazione di Agno e l'intero Malcantone. «Il Municipio aveva deciso di rinunciare – sottolinea il sindaco Thierry Morotti - ai classici eventi d'estate come il Primo d'agosto coi fuochi e l'Open Air al parco pubblico comunale in riva al lago. Per contro, a maggioranza, l'Esecutivo ha concesso l'autorizzazione al Luna Park (con una settimana in meno) per dare l'opportunità alle famiglie e ai ragazzi di poter avere uno spazio importante all'aria aperta dove trascorrere le serate in allegria e sicurezza. E finora, come rilevato dalla polizia e dal gestore della struttura, non si è registrato alcun problema all'interno del parco di oltre 6'000 metri quadrati».

Per il sindaco di Agno non sussiste alcun motivo per procedere all'immediata chiusura del Luna Park. «La maggior parte dei nostri abitanti ha sempre apprezzato questo appuntamento annuale e continua a farlo».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-24 23:41:21 | 91.208.130.86