Archivio Keystone/Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
«Più piste ciclabili e spazi per i più piccoli»
Lo chiede la Federazione Ticinese di Ciclismo, che si è riunita oggi in assemblea
CONFINE
1 ora
L'ultimo saluto a don Roberto: «Ha dato la vita per gli ultimi»
La messa in suffragio del sacerdote si è celebrata questa mattina a Como
FOTO
LUGANO
1 ora
Vernice? No, l'alga tossica
Immagini suggestive quelle inviate da un lettore.
CANTONE
6 ore
Pulire i fondali del Lago Maggiore? «Trovato letteralmente di tutto»
I sub dell'Associazione Delta Divers si sono impegnati nella pulizia dei fondali durante il Clean-up day 2020
LUGANO
15 ore
Esce di strada di fronte allo stadio
L'incidente è avvenuto questa sera in via Trevano. Illesi i tre occupanti del veicolo
CANTONE
16 ore
«In questa crisi la Svizzera ha mostrato la sua coesione»
Ignazio Cassis e Christian Vitta hanno ripercorso questa sera i punti salienti della pandemia.
LOCARNO
19 ore
«Vogliamo le bici sui bus»
I Verdi del Locarnese chiedono alle Fart di togliere il divieto
CANTONE
19 ore
Inchiesta Lega: spunta il nome di Tettamanti
I magistrati italiani indagano sui conti pro-Salvini. Ma dal Ticino arriva la smentita di Fidinam
RIAZZINO
19 ore
30 gradi, ma è già Natale
Nei negozi sono già comparsi i primi addobbi natalizi
LUGANO
21 ore
«Lugano perderà un bel po' di soldi»
Tre consiglieri comunali hanno stimato a 40 milioni il danno da Covid per quest'anno. E chiedono lumi
CANTONE
21 ore
«Il tempo per accudire i figli valga negli anni di servizio»
Un'iniziativa parlamentare chiede di non penalizzare le neo-mamme dell'amministrazione pubblica
AGNO
22 ore
Il Covid fa friggere i conti dei pescatori
Gli eventi cancellati nel 2020 appesantiscono i bilanci di molte associazioni.
CANTONE
22 ore
I radar risparmiano solo la Valle di Blenio
La prossima settimana sono previsti controlli mobili in sette distretti su otto.
CASLANO
22 ore
Abbaglio sui «controlli fantasma»
La Commissione rinnova la fiducia alla Polizia Malcantone Ovest: «I controlli sono stati regolarmente effettuati»
CANTONE
22 ore
Badanti: «Il CNL viene applicato in tutte le istituzioni coinvolte?»
È quanto chiede Fabrizio Sirica, che ha inoltrato un'interrogazione
LUGANO
23 ore
Artecasa si farà
La fiera si svolgerà dal 28 ottobre al primo novembre
LUGANO
23 ore
Cocaina, la pista si allunga
Altri arresti ieri in vari luoghi del Cantone
LUGANO
23 ore
Donne «discriminate» anche in carcere
Sette deputati chiedono il ripristino di un carcere femminile in Ticino
CANTONE
23 ore
«Imposte in su? Una medicina peggiore del male»
Secondo il PLRT nella difficile situazione attuale occorre riflettere sulle priorità di investimento
CANTONE
1 gior
«Presidio antirazzista» rosso-verde contro le politiche di Gobbi
Il comitato unitario di tre anni fa lancia un nuovo appello per «il ripristino della legalità».
LUGANO
1 gior
A Lugano si torna sul ghiaccio
Da lunedì prossimo la Cornèr Arena sarà nuovamente aperta per il pattinaggio pubblico
CANTONE
1 gior
I ticinesi non pagano i debiti (e il Covid non c'entra)
Troppi insolventi, il tasso è tra i più alti in Svizzera. Ed è rimasto invariato con la crisi da coronavirus
CANTONE
29.01.2020 - 06:180
Aggiornamento : 10:49

Dal medico di famiglia con l’influenza e la paura da coronavirus

L’esperto in malattie infettive rassicura: «Se non siete stati in Cina, non siete a rischio». Per ora tutti i casi sono esportati dal paese asiatico

LUGANO - Sul coronavirus si legge di tutto. In particolare sui social, dove c’è molto allarmismo. Tanto che in questi giorni pure i medici di famiglia ticinesi si vedono spesso confrontati con pazienti, anche sani, che temono di aver contratto la nuova malattia cinese.

«C’è molta paura» ci dice il dottor Christian Garzoni, medico di famiglia ed esperto in malattie infettive. «Ma siamo in periodo di influenza, quindi - assicura - se negli ultimi quattordici giorni non si è stati in Cina, non bisogna temere il coronavirus».

Lo ha detto lunedì anche il Dipartimento cantonale della sanità e socialità (vedi correlati): «Allo stato attuale la popolazione non ha alcun motivo di preoccupazione, tutti i casi al di fuori della Cina sono esportati e non vi sono finora contagi fuori dai confini cinesi». Così anche Garzoni, che ricorda: «Al momento in Europa si contano solo tre casi accertati, di cui due in Francia e uno in Germania». Sono invece stati smentiti oggi i due casi sospetti all’ospedale Triemli di Zurigo.

Telefonare invece di farsi visitare - In Svizzera, in ogni caso, già da tempo sono state attuate «tutte le misure necessarie per gestire persone con coronavirus» spiega ancora Garzoni. Ospedali e medici di famiglia hanno ricevuto una serie di direttive. E per quanto riguarda i pazienti: «A chi presenta i sintomi ed è stato di recente in Cina si chiede di non andare dal medico o al pronto soccorso ma di telefonare alla guardia medica, al 144 o al medico di famiglia».

SARS e MERS - Ma quanto è grave il coronavirus cinese? Per ora, secondo l’esperto, è difficile dirlo. A titolo di paragone ci parla di altri virus della famiglia coronavirus, ricordando che nel 2002 c’era stata un’epidemia di SARS, che aveva una mortalità del 10% circa. «Ma che è rimasta confinata in Cina». Poi nel 2012 c’era la MERS, che ha interessato soprattutto la regione arabica con una mortalità del 35%. «Al momento l’attuale virus ha un tasso di mortalità che si aggira tra il 2-3%».

Risposta rapida - Garzoni sottolinea, inoltre, che la reazione al nuovo coronavirus è stata più rapida che per eventi simili avvenuti in passato. «L’epidemia è stata diagnosticata nel periodo di Natale a seguito di un aumento di strane polmoniti tra persone attive nel mercato del pesce di Wuhan» ci spiega. «Il virus - continua - è quindi stato sequenziato per lo sviluppo di un test che permette di identificarlo».

Il medico invita infine la popolazione a seguire la situazione con le informazioni rilasciate dagli organi ufficiali quali Medico Cantonale o Ufficio federale della sanità pubblica.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Raffaele Colombi 7 mesi fa su fb
Michele Morandini Spero non sia lo stesso esperto che diceva: è impossibile che l’Iran abbia abbattuto l’aereo con i missili 😂
Tiz Ferrari 7 mesi fa su fb
Però dice anche: «A chi presenta i sintomi ed è stato di recente in Cina si chiede di non andare dal medico o al pronto soccorso ma di telefonare alla guardia medica, al 144 o al medico di famiglia». Quindi fa paura anche ai medici?
Firyan Serena 7 mesi fa su fb
Tiz Ferrari 🤦🏼‍♀️è per evitare di portare il virus negli studi medici dove vanno anche altri pazienti, magari anziani e dunque più a rischio
Tiz Ferrari 7 mesi fa su fb
Firyan Serena Si, certo. E perché non lo fanno per le normali influenze? O per altre patologie? Chiedo...
Firyan Serena 7 mesi fa su fb
Tiz Ferrari ma in realtà lo fanno a volte. O comunque consigliano mascherina e mettono disinfettante per le mani in sala d'aspetto. Oggi ero in clinica e c'era la donna delle pulizie con la mascherina. Qui non abbiamo nessun pericolo per il coronavirus (per ora almeno) ma gira una bella influenza e dunque voilà 😊
Tiz Ferrari 7 mesi fa su fb
Firyan Serena Bhe, è un po' ambiguo, visto che nell'articolo specifica "chi è stato di recente in Cina". Inoltre non si può dire che qui non ci sia nessun pericolo, considerato che ad oggi i casi di contagio confermati all'infuori della Cina sono 87, di cui 8 in Europa, 4 in Francia e 4 in Germania, che in Svizzera i casi sospetti sono 50 e ce ne sono diversi altri di cui non viene detto nulla, e che oggi Swiss (Lufthansa) e diverse altre compagnie hanno bloccato i voli da e per la Cina. La combinazione tra trasmissibilità (R0=2.60) e mortalità (2.17%) del 2019-nCoV fa paura eccome, e noi veniamo tenuti all'oscuro, per favorire i guadagni delle case farmaceutiche, però gli addetti che ne sono al corrente fanno di tutto per salvare loro stessi.
Lisa Magetti 7 mesi fa su fb
Tiz Ferrari non sanno cos é e raccontano un mucchio di palle. bloccano i voli da e per la cina di sicuro non lo fannno per un influenza normale. in pratica é una polmonite bella potente
Lisa Magetti 7 mesi fa su fb
Tiz Ferrari mi sono spiegata male. chi dice palle sono i governi per me devono chiudere tutto la cosa la prendono alla leggera vedrai nei prossimi giorni. come detto ho amici in cina é panico totale
Tiz Ferrari 7 mesi fa su fb
Lisa Magetti Esatto. E vogliono crearlo anche qui. Per questo bisogna informare, mica insabbiare. O bloccare i dati alla Svizzera come fa l'UE. Questi sono crimini, dall'inizio (sembra che il virus sia stato sviluppato in un laboratorio militare), al bloccare e censurare le notizie in Cina, a non dare accesso ai dati, al non dire tutta la verità alla gente "per non creare panico", fino ovviamente alle case farmaceutiche. Viviamo in un mondo difficile... perché voglio essere educato...
Lisa Magetti 7 mesi fa su fb
https://www.tempi.it/cina-coronavirus-wuhan-partito-comunista-xi/
Raffaella Norsa 7 mesi fa su fb
Infatti, esportati, la parola parla chiaro, visto che i cinesi continuano ad entrare in Europa esportano il virus
Bayron 7 mesi fa su tio
Quanta paranoia che c’è in quesa società
spank77 7 mesi fa su tio
Vorrei capire come viene calcolato il tassi di mortalita... Mi sembra evidente che viene indicator uno globale, che include sia le persone decedute sane e quelle con problemi di salute Se su 50 persone SANE che contraggono il virus ne muore 1, significa in tasso del 2%. Se su 50 persone gia con problemi di salute ne muoiono 10 si ha un tasso del 20% di mortalita. Se come mi sembra si stia facendo, si fa un calcolo unico su 100 persone , le decedute sarebbero 11 su 100...11% . E sbagliato fare audience seminando paura ma e corretto sensibilizzare sulla prevenzione per se stessi e sopratutto per le persone a rischio di complicazioni.
Nunzia Conte Iorio 7 mesi fa su fb
Mai mossa da csa
gmogi 7 mesi fa su tio
Con tutti i cinesi che ci sono in giro nella zona di Mendrisio è come averli in casa
Steex33 7 mesi fa su tio
io sono contro gli allarmismi di ogni tipo, ma mentire al pubblico per farlo star calmo è una cavolata pazzesca! la Germania ha appena confermato che il caso di Coronavirus da loro rilevato NON è mai stato in Cina...ha avuto un incontro con una cinese portatrice non sintomatica su suolo tedesco...
Emilia De Caro 7 mesi fa su fb
Ma davvero la gente và dal medico per un'influenza???
Maura Murgia 7 mesi fa su fb
Emilia De Caro il certificato da portare a lavoro chi dovrebbe farlo se non il medico?
Tiz Ferrari 7 mesi fa su fb
Maura Murgia Ti puoi ancora permettere di stare a casa dal lavoro per un'influenza senza essere licenziata? Sei fortunata!
lecchino 7 mesi fa su tio
Cari giornalisti, fatevele due domande!
spank77 7 mesi fa su tio
I tassi di mortalita includono sia le persone sane che persone Della categoria a rischio come anziani, persone con problemi di salute.... Bisognerebbe separare il calcolo del tassi di mortalita da una parte le persone consiserate sane e dall Altra quelle Della categoria piu sensibile. Non capisco perche si debbano metterle insieme. Ha davvero poco senso. E come se ci Sono 10 persone che si amnalano. 50 sane e 50 non sane. Delle 50 sane ne muore 1, ovvero il 2% . Di quelle gia con problemi di salute me muoiono 10 ovvero il 20% De si calcolano assieme Sono 21 persone decedute su 100 ovvero 21%... Adesso vorrei capire come Sono stati fatte le statistiche
Myriam Tognetti 7 mesi fa su fb
Ah beh,se lo dice l'esperto...😅
Tiz Ferrari 7 mesi fa su fb
Infatti... che racconta castronerie perché i casi accertati in Europa non sono solo 3 come sostiene, ma ben 8, quattro in Francia e quattro in Germania. In tutto 87 casi all'infuori della Cina. Coronavirus 2019-nCoV: ecco la mappa ed il grafico con i casi in tempo "reale" (cliccare il link): https://gisanddata.maps.arcgis.com/apps/opsdashboard/index.html?fbclid=IwAR2IAiCtGJwfZ-Ra0EUyXu2kBpXY-7Pm-W8ukoFAwjv5WlV5ty8Du5ESTIs#/bda7594740fd40299423467b48e9ecf6 Oggi i casi ufficiali confermati sono più di uno, in diversi paesi: Mainland China: 5.970 Thailand: 14 Hong Kong: 8 Taiwan: 8 Japan: 7 Macau: 7 Malaysia : 7 Singapore : 7 Australia: 5 US: 5 France: 4 Germany: 4 South Korea: 4 Canada: 2 Vietnam: 2 Cambodia: 1 Nepal: 1 Sri Lanka: 1 Ad oggi le persone contagiate in Cina sono passate in 7 giorni da 278 a 6'057. I casi all'infuori della Cina sembra siano pochi, ma sono passati da 4 a 87. La crescita avviene in entrambi i casi con rapporto 22. Se continuasse così, tra due settimane saremmo a quota 3 milioni in Cina e a quota 42'000 all'infuori. Per valutare l'eventualità di una pandemia e quanto la malattia sia cattiva bisogna però anche considerare il tasso di riproduzione di base del virus (R0): • R0 < 1 scomparsa della malattia • R0 = 1 infezione endemica • R0 > 1 infezione epidemica Ogni persona contagiata dal nuovo coronavirus 2019-nCov può infettarne in media altre 2.6, ciò che rende il suo tasso di diffusione confrontabile a quello della Sars, anche se si tratta di un virus completamente nuovo. Secondo Guan Yy, un virologo cinese, non abbiamo ancora visto il peggio: "L'epidemia di coronavirus potrebbe raggiungere 10 volte la scala dell'epidemia del 2003 della sindrome respiratoria acuta grave (Sars)". Anche il grado di mortalità è molto superiore a precedenti pandemie. A titolo di paragone le passate pandemie influenzali del XX secolo ebbero tutte un tasso di letalità ed un tasso di riproducibilità più bassi del nuovo coronavirus (2.17% tasso di letalità con 132 morti su 6'057 casi e fattore R0 stimato a 2.60). Pandemia / Tasso di letalità / R0 stimato Spagnola / 2% / 1.54-1.83 Asiatica / 0,1% - 0,5% / 1.50 Hong Kong / 0,1% - 0,5% / 1.28-1.56 Coronavirus / 2,17% / 2.60 Non si può ancora determinare quanto sia pericoloso il virus in quanto si tratta solo di primi dati, ma è la combinazione tra trasmissibilità e mortalità che potrebbe rendere il 2019-nCoV un virus potenzialmente pandemico. Meglio prendere le dovute precauzioni seguendo le basilari regole igieniche fin da subito. Per fortuna intanto anche Swiss (Lufthansa), American Airlines, United Airlines, oltre a British Airways hanno bloccato tutti i voli da e per la Cina, per fortuna. Ed ora seguiranno le altre compagnie, sperabilmente anche quelle marittime. Visto che il virus è risultato in alcuni casi asintomatico, è l'unica garanzia per circoscrivere il fenomeno, oltre ovviamente alle basilari regole di igiene e di comportamento in pubblico.
Luca Strepparava 7 mesi fa su fb
Visite inutili per un raffreddore e le casse malati aumentano sempre....
Laura Tamo 7 mesi fa su fb
Luca Strepparava 👏👏👏👏👏
Katia CR 7 mesi fa su fb
Luca Strepparava grandissimo! Non oso immaginare le ''multe'' di 50.- fr. che fioccheranno al PS perché si tratta di un ''semplice raffreddore!'' A pensar male....ma a volte ci si azzecca. E avanti a magnare! Tutti gli anni salta fuori qualche novità per spingere i cittadini a recarsi dal medico! L' anno prossimo gli aumenti di CM saranno stellari!
Tiz Ferrari 7 mesi fa su fb
Katia CR Occhio però, perché dicono di telefonare e di non recarsi dal medico... troppe cose non tornano... stavolta gli è sfuggito di mano... tra due settimane ne sapremo di più...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-19 15:20:31 | 91.208.130.87