Keystone (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO E VIDEO
CANTONE/SVIZZERA
4 ore
A Lugano l'eccellenza della gastronomia svizzera
Sono oggi 122 i ristoranti stellati proposti dalla Guida Michelin Svizzera
FOTO E VIDEO
LOSONE
5 ore
Principio d'incendio in un appartamento
I pompieri hanno potuto spegnere rapidamente le fiamme
CONFINE
5 ore
Coronavirus: deceduto il 62enne ricoverato a Como
Il 62enne di Castiglione d’Adda era stato trasferito nel reparto malattie infettive
LOCARNO
6 ore
Licenziamento illegittimo: «Il Municipio chieda scusa e reintegri l’operaio»
Per il TRAM il licenziamento di un dipendente è ingiustificato. Sirica: «Scandaloso da parte di un ente pubblico!»
BELLINZONA
8 ore
«Sostegno all'acqua potabile cubana»
Un'interrogazione di Alessandro Lucchini chiede di prelevare un contributo di solidarietà
CANTONE
8 ore
Gruppo Cadei, scarcerate le quattro persone indagate
Non c'erano più i presupposti per la detenzione preventiva. L'inchiesta nel frattempo prosegue
CANTONE
8 ore
Coronavirus: arriva il test in Ticino
Nei prossimi giorni sarà possibile fare un esame specifico "in loco". «Prima o poi ci saranno casi anche da noi».
MENDRISIO
9 ore
Il giallo della biblioteca Torriani
La sinistra del Magnifico Borgo chiede lumi su una convenzione stipulata nel 1990 con un privato cittadino
FOTO E VIDEO
CAMPIONE D'ITALIA
10 ore
Coronavirus, anche nell'enclave la scuola è chiusa
Si tratta di una delle misure preventive messe in atto dalla Regione Lombardia
CANTONE
10 ore
Coronavirus, mascherine e disinfettanti introvabili anche in Ticino
Diverse farmacie del Luganese li avevano finiti già questa mattina. E non è dato sapere quando arriveranno nuove scorte
LUGANO
10 ore
Incentivi per le e-bike: tutte le informazioni
Ecco come effettuare la richiesta di contributo e chi ne può usufruire
CANTONE
27.01.2020 - 16:150
Aggiornamento : 20:25

Sei stato in Cina e non stai bene? «Non andare dal medico, chiamalo»

Arrivano le raccomandazioni del DSS che nel contempo rassicura la popolazione sul coronavirus: «Al momento non c'è da preoccuparsi»

BELLINZONA - Il coronavirus è ormai conosciuto a livello globale. La malattia ha infatti oltrepassato i confini cinesi e si è propagata (seppur in maniera molto minore) anche in Europa. È infatti di ieri la notizia dei primi tre casi confermati in Francia. E sempre ieri si è appreso di due possibili contagi a Zurigo. Anche se oggi l'ospedale Triemli - dove i due pazienti sono ricoverati in isolamento - ha rassicurato sulle loro condizioni precisando che il sospetto d'infezione è «molto debole».

«I ticinesi stiano tranquilli» - Al coronavirus si è naturalmente interessato anche il Dipartimento della Sanità e Socialità che intende in primo luogo tranquillizzare tutti i ticinesi. «Allo stato attuale la popolazione non ha alcun motivo di preoccupazione», precisa il DSS in una nota odierna, specificando che «tutti i casi al di fuori della Cina sono esportati e non vi sono finora casi di contagio fuori dai confini cinesi». Il Cantone però non è stato con le mani in mano ed è pronto a qualsiasi evenienza. Tanto che oggi si è tenuta una riunione tra specialisti al fine di discutere e concordare le azioni da intraprendere per identificare e prendere in carico eventuali casi sospetti. «L'evoluzione futura dell’epidemia è attualmente incerta. La situazione potrebbe esaurirsi nel giro di poche settimane o svilupparsi con un impatto globale».

Le raccomandazioni del DSS - Il coronavirus ha come sintomi classici febbre superiore ai 38 °C, tosse e difficoltà respiratorie. Possono essere presenti anche brividi, dolori muscolari, mal di testa. Ma cosa deve fare chi si è recato negli ultimi 14 giorni nel Paese asiatico e presenta questi sintomi? Lo precisa ancora il DSS: «I cittadini devono evitare di presentarsi spontaneamente nelle strutture sanitarie, ma devono rivolgersi esclusivamente per telefono al proprio medico di famiglia, al Servizio di guardia medica, alla Centrale di soccorso 144 o ai Pronti soccorsi del Cantone, segnalando i sintomi e il contatto con la Cina».

Il coronavirus e le vittime solo cinesi - L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha segnalato, a inizio 2020, un aumento di malattie respiratorie acute in Cina, Regione di Hubei, città di Wuhan. Gli esami effettuati hanno evidenziato un nuovo tipo Coronavirus simile a quello della SARS, rispettivamente MERS-V. Attualmente sono stati registrati 80 decessi, tutti avvenuti su territorio cinese. 

Commenti
 
Maurizio Pavesi 4 sett fa su fb
E poi ti dicono che non è niente di preoccupante 😂😂😂
Instrutor Negao Suíça 4 sett fa su fb
Matthias Guarisco 4 sett fa su fb
E poi ti bruciano casa con dentro te, chiamare da numero sconosciuto e non dare l'indirizzo meglio 🤫🤫🤫🤫🤫
Anna Natolino 4 sett fa su fb
Eduu Talaj
Dany Pellegrini 4 sett fa su fb
Beh potrebbe venire il medico a casa, in fondo è il loro lavoro no?
Simona Mandozzi 4 sett fa su fb
Dany Pellegrini l'articolo non discute sulle visite dei medici. Ma dice che se stai male di chiamarlo e non uscire. Leggere!!!!!!!
Lorenzo Nabbo Zanchi 4 sett fa su fb
Matteo Costantino Andrea Merli
Alessandro Carini 4 sett fa su fb
Arrivo subito! https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/3/3a/Paul_F%C3%BCrst%2C_Der_Doctor_Schnabel_von_Rom_%28coloured_version%29_2.jpg
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-25 01:53:57 | 91.208.130.87