OSI
CANTONE
17.06.2019 - 09:150
Aggiornamento : 10:02

L’Orchestra della Svizzera italiana al Musikverein di Vienna

L'OSI terrà per la prima volta un concerto in una delle sale più prestigiose al mondo

LUGANO - L’Orchestra della Svizzera italiana è invitata per la prima volta nella sua storia nel Cartellone di una delle più prestigiose sale da concerto del mondo, il Musikverein di Vienna. Con il suo direttore principale Markus Poschner e la partecipazione del violinista austriaco Emmanuel Tjeknavorian eseguirà musiche di Mendelssohn, Brahms e Schumann.

L’invito nel tempio della musica classica, il Musikverein di Vienna, è un avvenimento storico per l’Orchestra della Svizzera italiana. Mercoledì 19 giugno 2019, ore 19.30, l’atteso concerto vede protagonisti con l’OSI, il direttore principale Markus Poschner e il violinista Emmanuel Tjeknavorian, che proporranno il programma tenuto al LAC di Lugano il 14 marzo scorso. La serata effettuata con il sostegno del partner internazionale dell’OSI, Helsinn, si apre con la splendida ouverture da concerto di Felix Mendelssohn, Le Ebridi, ispirata al compositore tedesco dal viaggio in Scozia sui luoghi della saga gaelica cantata dal leggendario bardo Ossian. Seguirà il grande Concerto per violino e orchestra di Johannes Brahms, solista Tjeknavorian, che suonerà “in casa”, essendosi perfezionato all’Universität für Musik und darstellende Kunst Wien con Gerhard Schulz, già membro del celebre Alban Berg Quartet. La seconda parte del concerto è occupata dall’appassionata Sinfonia in mi bemolle maggiore, detta Renana, che il mentore di Brahms, Robert Schumann, scrisse nel 1850 ispirandosi alle leggende e ai paesaggi attraversati dal grande fiume Reno, simbolo poetico della Germania nelle aspirazioni unitarie degli artisti romantici tedeschi.

A sottolineare l’importanza della serata, sono attese a Vienna alcune Autorità dalla Svizzera italiana. L’Ambasciata di Svizzera in Austria ha organizzato un rinfresco ufficiale dopo il Concerto. Tra il pubblico del Musikverein ci sarà un folto gruppo di Soci dell’Associazione Amici dell’OSI.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-17 22:18:37 | 91.208.130.87