Keystone
MENDRISIO
17.06.2019 - 06:260
Aggiornamento : 18.06.2019 - 14:56

Pizzica il capo a rubare dalla cassa, parrucchiera licenziata

È successo in un salone di bellezza momò. E sembra che, dal punto di vista legale, ci sia poco da fare

MENDRISIO - Scoprire che il proprio capo ruba dalla cassa aziendale. Riferirlo a chi di dovere. E dopo che l'accusa è stata confermata, con tanto di filmati della video-sorveglianza, per tutta risposta ritrovarsi licenziata. È successo alla dipendente di un salone di bellezza di Mendrisio: la donna, una 40enne della regione, è stata lasciata a casa a fine maggio al termine di una vicenda che ha dell'assurdo.

Eppure è andata proprio così. La parrucchiera ha raccontato a tio.ch/20minuti e al sindacato Ocst la propria disavventura: «Le condizioni di lavoro nel salone erano in generale difficili, con pause pranzo di un quarto d'ora consumate nella zona spazzatura, ma ho tenuto duro» spiega la donna, che è separata con due figli piccoli. Sopporta. Ma quando scopre che il proprio diretto superiore – uno dei soci del salone – ha il vizio di intascare somme di denaro prelevate dalla cassa aziendale, non sta zitta. Seicento, mille franchi al giorno: «La scena si ripeteva puntualmente» racconta. «L'ho riferito agli altri soci».  

L'onestà le si ritorce contro. Vengono piazzate delle telecamere, il furbetto è colto in flagrante. Ma la denuncia non parte e i soci trovano una soluzione bonaria: alla fine, a farne le spese è la dipendente licenziata di punto in bianco – dopo alcuni mesi – per una "ristrutturazione aziendale".

«Oltre al danno, mi è toccata la beffa di vedermi sostituire con un ragazzo giovanissimo». La donna si è rivolta al sindacato che sta valutando la situazione. «Purtroppo le tutele per le donne sul lavoro sono insufficienti e lo diciamo da tempo» afferma Giorgio Fonio, sindacalista e deputato Ppd, che si occupa della pratica. «Di madri lavoratrici sostituite senza tanti scrupoli ne vediamo troppe e sono casi che gridano vendetta. Per questo il PPD ha lanciato un'iniziativa cantonale, a loro tutela. Va cambiata la legge federale». Il furto “interno” invece è un caso più raro. Sporgere denuncia spetta alla parte lesa – i soci, in questo caso. In mancanza di quella, a pagarla è il dipendente.  

Commenti
 
Lorenza Soldati 1 mese fa su fb
Scrivono che il salone di bellezza è a Mendrisio, perciò scartate tutti quelli che hanno 1 solo proprietario, e fate uno più uno. (Non credo ce ne siano a centinaia)
Laura Stefani 1 mese fa su fb
😱
Sarah Katiuscia Alessi 1 mese fa su fb
Io ho beccato la mia capa rubarmi le mancie!!!!! Non so cosa sia peggio!
Luca Lavizzari 1 mese fa su fb
Il nome del salone non salterà fuori. Ma i clienti fidati capiranno che la signora non lavora più li e facendo 1+1 si capirà al volo. Non potendo scriverlo per la privacy si può sempre far girare la voce. Tempo 0 chiude
Elena Rusconi 1 mese fa su fb
Luca Lavizzari infatti io sono quasi sicura al 100% di sapere qual'e tanto prima o poi si sapra!
Luca Lavizzari 1 mese fa su fb
Elena Rusconi esattamente.. auguro a chi rubava e la passata liscia di usare i soldi in medicamenti.
Viviana De Socio Salvadè 1 mese fa su fb
Ma i padroni sono dei cretini?
Stefano Alberti 1 mese fa su fb
Il mondo è dei disonesti ....
Alessandro Asta 1 mese fa su fb
In questi casi saremmo bene sapere chi sono, perché starò ben lontano da questo negozio.
Claudia Pugliese 1 mese fa su fb
Evviva la meritocrazia evviva 🤬🤬🤬🤬
Katia Giovanatto 1 mese fa su fb
Ke skifo!!!!!!!
Luis Fonseca 1 mese fa su fb
Ecco xche il ticino va male!!!
Mr Network 1 mese fa su fb
Ovviamente dispiace per la persona che si ritrova senza lavoro ma io dico sempre che per poter giudicare bisognerebbe ascoltar sempre le due campane, e se ce ne sono altre pure quelle perchè di solito chi racconta la propria versione lo fa sempre tirando l'acqua al suo mulino. Detto questo, non giudico ciò che è successo ma consiglierei anche a tutti voi di pensarci su prima di tirare conclusioni affrettate, perchè a me questa vicenda sembra sinceramente davvero molto poco chiara..
Sylvan Rusca 1 mese fa su fb
Mr Network credo che il giornalista o l'articolista (chiamalo poi come vuoi) prima di pubblicare si sia informato..... Ma poi a volte i fatti sono chiari e parole di giustificazione servono solo a distogliere l'attenzione o creare confusione.
Elena Rusconi 1 mese fa su fb
Mr Network credo che un giornalista non scriva cose tanto per sicuramente si sara informato e ci sono pure le telecamere che hanno ripreso percio...poi onestamente se e quello che penso io ..come si dice il lupo perde il pelo ma non il vizio
Debora Larosa 1 mese fa su fb
600/1000 Fr al giorno????
Wilfredo Vasquez 1 mese fa su fb
Vergogna!!!
Verica Djukic 1 mese fa su fb
Filomena Angela Iacomino 1 mese fa su fb
Nome del salone!!! Signora ci dica il salone per il quale lavorava!!
Patrizia Patti 1 mese fa su fb
L’onestà paga .... eccome 🤦‍♀️
Sinue Bernasconi 1 mese fa su fb
Giorgio Fonio, nome?
Sinue Bernasconi 1 mese fa su fb
Fuori il nome del salone. Che nessuno ci vada più
F.Netri 1 mese fa su tio
Credo che il problema consista nel fatto che l'ha "pizzicato". Si tratta comunque di un atto violento.
caino 1 mese fa su tio
Sarebbe stato lo stesso se fosse stato un uomo, i soci si mettono d’accordo per evitare problemi alla società e Gabola legali e la signora diventa scomoda. Buttarci dentro le “madri lavoratrici sostituite senza tanti scrupoli” non fa bene alla causa molto più importante dell’equita tra generi.
Eliane Eli Della Cruz 1 mese fa su fb
Quindi se è il capo 🤔
anndo76 1 mese fa su tio
ridicolo e' dire poco....ma la mafia non era in Italia ? in tanti anni mi sono accorto che qui e' molto peggio....
Luisa Alberti 1 mese fa su fb
Che storia sgradevole , lei onesta , vince il disonesto.
Bianca Pettinari 1 mese fa su fb
Cosa vuol dire "pizzica" è italiano?
Ticinonline 1 mese fa su fb
FIG. Cogliere in flagrante, sorprendere (anche + a e inf.). "l'ho pizzicato mentre frugava nei miei cassetti"
Eros Bernaschina 1 mese fa su fb
Essendo "uno dei capi" (quindi una società) ed essendo a Mendrisio, non penso ci siano molti saloni di bellezza da mettere sotto la lente.
Claudia Cossu Fomiatti 1 mese fa su fb
«Purtroppo le tutele per le donne sul lavoro sono insufficienti e lo diciamo da tempo» perché? se fosse stato uomo sarebbe stato diverso?
Alfredo Corradi 1 mese fa su fb
Tanto a breve non se ne parla più e l onesta signora sarà in disoccupazione perché ha fatto la cosa giusta... Ladro lui,omertosi di merda i soci e avanti così
lagiada 1 mese fa su tio
Disgustosa vicenda come purtroppo ultimamente se ne vedono sempre più... Ma sei i soci non hanno avuto niente da eccepire è solo perché erano d'accordo che lui facesse sparire parte dell'incasso per frodare il fisco e questo spiega anche perché questo avveniva tutti i giorni.
Sabrina Giovannari 1 mese fa su fb
Successo anche a me 😠
Juri Blum 1 mese fa su fb
Tutti quelli che chiedono il nome, ma l avete letto l articolo?
Zico 1 mese fa su tio
e i sindacati non possono segnalare il caso all'amministrazione delle imposte? ed all'IVA. chissà se è tutto in ordine in questo bel salone
moma 1 mese fa su tio
Prima di tutto, ha ragione chi dice, fuori tutti i nomi, salone compreso. La dipendente ha a disposizioni diversi social media su cui pubblicare. Trovo però assurdo dire che questo è un caso da discriminazione delle donne. Non c'entra. Sarebbe capitato lo stesso ad un uomo. Siamo onesti.
albertolupo 1 mese fa su tio
@moma Credo che ci siano delle disposizioni abbastanza chiare su quando e come si possono fare i nomi. Se la signora pubblicasse qualcosa, arrischierebbe ancora una denuncia.
Stefano Malagodi 1 mese fa su fb
In Suisse vige il silenzio ARGO.
Debora Della Torre Carlone 1 mese fa su fb
Stefano Malagodi 😷😷😷😷😷
Palmiro Fasani 1 mese fa su fb
Questa è la legge Svizzera 🇨🇭 esempio viene dall alto
Gianluca Zaghini 1 mese fa su fb
E' una vergogna x la Svizzera!
Hardy 1 mese fa su tio
Solita risposta dei sindacati: "Non possiamo farci niente". Ma allora perché esistono? Comunque ricapitoliamo: una parrucchiera becca uno dei titolari a svuotare la cassa, lo segnala, questo viene addirittura pizzicato dalle telecamere ma non parte alcuna denuncia e anzi a farne le spese è proprio la donna, e gli altri sono rimasti al proprio posto. Fatico ad accettare che sia andata proprio così. Se è vero, confermiamo che siamo il Cantone per eccellenza degli inciuci e degli intrallazzi in ogni settore possibile.
Anthina Agostini 1 mese fa su fb
Forse ci vorrebbe un bel controllo se tutti escono con lo scontrino in mano, vuol dire che intascano moltissimo in nero
Saliba Malke 1 mese fa su fb
E poi criticano il bel paese 😂😂😂😂😂😂
Anthina Agostini 1 mese fa su fb
se ti licenziano x ristrutturazione è l’unica maniera legale in cui non puoi contestare il licenziamento, queste sono le nostre leggi.
Sylvan Rusca 1 mese fa su fb
Ho l'impressione che in Ticino a "livello sindacale" (e non solo) non si può mai far niente e questo i nostri vicini l'hanno capito da tempo. Nel mendrisiotto ci sono parucchieri milionari......ma non si può far niente 🤔
Noris Milazzo 1 mese fa su fb
Mettete il nome del proprietario e del salone Queste sono le prime cose da fare
Guido Montalbetti Olivia Iglesias 1 mese fa su fb
Ecco perché si paga il sindacato , per proteggere i padroni . La legge non tutela gli operai , fa schifo
Stefano Saggion 1 mese fa su fb
N1 in Svizzera Complimenti
Naty RD 1 mese fa su fb
Assurdo😱😅
Damien Mattei 1 mese fa su fb
Ce poco da fare? Dite quale salone e nessuno va la fin che non la riassumono.
Pier Carlo Apolinari 1 mese fa su fb
Damien Mattei proteggono i padroni anche qui.
Damien Mattei 1 mese fa su fb
Purtroppo è ancora cosi, ma penso lo sara ancora per poco.
MrBlack 1 mese fa su tio
Qualcosa in questa storia non mi torna...non è che manca qualche dettaglio sui motivi del licenziamento? Mah...
Romy Ribi 1 mese fa su fb
Mondo alla rovescia... denunciare il capo invece di proteggerlo, tutti volta marsina e codardi!
Lopes Goretti 1 mese fa su fb
CHE SCHIFOOOO NOME FUORI 🤮🤮🤮
Pepperos 1 mese fa su tio
Signor Paolo Mac, in Svizzera non esiste una legge che tuteli il diritto al lavoro! Le parlo da Giurista. In Francia,spania, Germania, Austria & c'è una Base e il sindacato può chiedere l'applicazione della legge, in caso di non rispetto.
Doris Simion 1 mese fa su fb
Mettete il nome del Salone, cosi pensano i cliente
don lurio 1 mese fa su tio
Trattasi di un salone di bellezza MoMo se nessuno dice il nome sono tutti indiziati i salon di bellezza…. Date subito la disdetta ai sindacati capito…. tutta gente politicante..
Corri 1 mese fa su tio
Dovrebbe interrogarsi il fisco, perché 600.- a 1000.- al giorno sull’arco dell’anno non sono dichiarati ? Sicuramente non registrava l’incasso. E per quanti anni ?
Liana Agnese 1 mese fa su fb
X queste ingiustizie dovevano scioperare..
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
veramente l'hanno fatto anche per questo
Liana Agnese 1 mese fa su fb
J
Elena Rusconi 1 mese fa su fb
Fuori il nome del salone fosse solo per boicottarlo ma stiamo scherzando l'onesta viene pagata con il licenziamento e la disonesta si mette a posto cosi bonariamente??? Scandaloso e ancor piu scandalosi che i sindacati non possano fare nulla non ci credo!
Romy Ribi 1 mese fa su fb
Ha ragione... mi chiedo? ma allora a che serve pagare i sindacati se non si è più protetti sul lavoro?
Maurizio Roggero 1 mese fa su fb
Allora il nome di sto salone?!?! Il sindacato, abbastanza inutile(date le leggi), potrebbe piazzarsi fuori da tale salone e informare la clientela su quanto avvenuto!
Romy Ribi 1 mese fa su fb
giusto!
Marisa Arrigoni 1 mese fa su fb
I ladri sono onesti Gli onesti sono ladri ..funziona tutto al contrario ma che schifo
Karmen Goy 1 mese fa su fb
Oggi fare schifo e meglio? A quanto pare si
Ila Pol 1 mese fa su fb
che salone é? così ci pensiamo noi a boicottare il parrucchiere visto che non ci arriva il “lungo braccio della legge”!👍
Kyem Molteni 1 mese fa su fb
Tutti a dire che vergogna, sciopero, sindacati e bla bla... ma Al di là della questione morale, della sostituzione con uno più giovane, delle pause ecc, se a prendere i soldi era uno dei soci, quindi proprietario, aveva tutto il diritto di farlo. Il salone è suo come pure quello che c’è nella cassa. Al limite i problemi solo con gli altri soci!
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
piuttosto mi chiedo che giro d'affari ha questo salone, visto che ogni giorno prelevavano migliaia di franchi 😃
Clara Rodrigues 1 mese fa su fb
Kyem Molteni si un salone fattura tot alla fine del giorno e collaboratori devono rendere conto del totale. si mancano?? cosa deve fare prendersi l' acusa di rubare anche?? uno dei soci rubba ?? non è mica solo lui il padrone perciò non po farlo e come rubare i soci. e semplici cosi
Kyem Molteni 1 mese fa su fb
Manuela Decarli anche questo è vero...
Kyem Molteni 1 mese fa su fb
Clara Rodrigues no non funziona così. È chiaro che il dipendente che vede il titolare prelevare soldi dalla cassa lo segnala quando chiude e il prima possibile. Segnalare, non denunciare! C’è una bella differenza.
Dan Kri 1 mese fa su fb
Kyem Molteni ma sai leggere o cosa? Prima di tutto è scritto chiaramente che la dipendente ha informato gli altri soci e non ha denunciato nessuno. Secondo un socio non può appropriarsi di somme di denaro dell’azienda, parli di contabilità a sproposito, mica li registrava i prelievi, é appropriazione indebita. Che poi l’hanno risolta tra soci è un altro discorso, posso dire solo che l’epilogo non mi sorprende.
Dan Kri 1 mese fa su fb
Manuela Decarli ma le migliaia di franchi dove le ha lette signora? C’è scritto da 600 a 1000... lei è proprio socialista 🤣 un socialismo tutto vostro.
Kyem Molteni 1 mese fa su fb
Dan Kri ah perché secondo lei qui nell’articolo c’è scritto tutto eh? Oooook
Dan Kri 1 mese fa su fb
Kyem Molteni interpreto quello che c’è scritto nell’articolo, non posso inventare mie teorie non conoscendo in prima persona i fatti.
Elena Rusconi 1 mese fa su fb
Kyem Molteni certo pero se poi alla fine tu non hai i soldi per pagare chi ci lavora la cosa non riguarda solo te e i tuoi soci!
occhiaperti 1 mese fa su tio
Spero che questa donna trova il coraggio di mettersi al proprio
Michele Blum 1 mese fa su fb
Basterebbe che nessuno metta più piede in quel salone e il gioco è fatto. Possono fare i prepotenti con i deboli, ma non possono vincere contro il popolo.
Sylvan Rusca 1 mese fa su fb
Stanno già vincendo contro il popolo caro Michele. Con gli slogan e le indignazioni ormai è provato che non si può far nulla. In Ticino non si può mai nulla....e qualcuno da tempo l'ha capito!
Michele Blum 1 mese fa su fb
Sylvan Rusca La legge di mercato parla chiaro. È il consumatore che ha il potere e mi sembra elementare. No clienti, no soldi da rubare. E si chiude. Non ci sono altri discorsi da fare.
Sylvan Rusca 1 mese fa su fb
Michele Blum fosse così chiaro non esisterebbero certi scempi. Siamo diventati una barzelletta e facciamo ancora finta di cascare dalle nuvole quando si leggono certe notizie.
Michele Blum 1 mese fa su fb
Anche a lamentarsi non è che si cambiano le cose. In ogni caso ripeto: siamo noi che decidiamo.
Sylvan Rusca 1 mese fa su fb
Michele Blum quindi quali soluzioni secondo te? Boicottiamo quel parrucchiere?
Michele Blum 1 mese fa su fb
A mio parere in un Paese civile o che comunque si vorrebbe rendere più civile si farebbero due cose: usare il benedetto referendum popolare per proporre una maggiore tutela dei lavoratori dipendenti, soprattutto in dinamiche del genere dove il sopruso è evidente, con tanto di ispezioni a sorpresa da parte delle autorità competenti. Intanto, comunicare nei casi chiari come quello dell'articolo il nome del locale. Poi ogni cittadino tirerà le sue somme. Avrebbe un effetto dissuasivo per altri datori di lavoro dallo stesso temperamento.
Sylvan Rusca 1 mese fa su fb
Nomi non ne fanno per un diritto alla privacy che in determinati contesti ha del ridicolo. Referendum? E chi lo lancia? Chi ci mette i soldi? Non dovrebbero essere i gruppi politici o i sindacati? E se sì, perché non lo fanno? Aiutami a capire perché proprio non ci arrivo.....
Paola Nelly Dellagiovanna Morandi 1 mese fa su fb
Se i soci non lo denunciano e perché lo facevano anche gli altri
miba 1 mese fa su tio
Tra ladri e disonesti c'è una buona intesa. Come sempre peccato che non si viene a sapere il nome del salone...
Um999 1 mese fa su tio
La vicenda ha dell’assurdo e se è vero tutto è da paese del 4° Mondo e dovrebbe far riflettere e pensare molto dove stiamo andando. C’è un passaggio dell‘articolo che trovo un po‘ discriminante: la tutela delle donne sul posto di lavoro sono insufficienti. Ma siamo in Svizzera e sul Codice d‘Obbligazione nei vari punti e articoli „NON“ parla di sesso maschile o femminile, quindi affermare questo in Svizzera è da folli. Poi che ci siano dei comportamenti da parte di alcuni uomini sulle donne tutte discutibili questo è un altro capitolo.
Annadimelide Annadimelide 1 mese fa su fb
bisogna dire il nome del salone
Paolo Mac 1 mese fa su fb
Mi chiedo a cosa servano i sindacati e perché cavolo si debbano pagare per forza! Chissà perché quando si tratta di un normale lavoratore non c’è mai nulla da fare se si tratta invece di un CEO tutto gli è concesso mi viene magari allontanato un milionaria buona uscita per poi essere assunto da qualche altra parte con lo stesso stipendio Ancora di più mi chiedo dove è finita la giustizia.......ah già che stupido....non è mai esistita
Clara Rodrigues 1 mese fa su fb
Paolo Mac giusto il lavoratore qui non viene mai diffuso fine in fondo. sindacati vuole dire lottare per i diritti del lavoratore e non mediare con i padrone se puoi non hanno neanche ragione . e il colmo.
Mara Athena 1 mese fa su fb
Paolo Mac o sindacati servono per prendere soldi .. 😅
Marilena Decarli 1 mese fa su fb
Ma scherziamo? Cmq gli scioperi servono a ...... niente
Rita Togni 1 mese fa su fb
Marilena Decarli Secondo me servono eccome; le cose non cambiano da un momento all'altro, ma bisogna continuare a battere il chiodo, ad insistere, a parlarne, a far rumore! Quando si comincia a tacere, è un brutto segno, in un attimo tutto è dimenticato!
Marilena Decarli 1 mese fa su fb
Rita Togni hai ragione; ma leggere questa notizia molto scandalosa e pensare che un paio di giorni fa si rivendicavano i diritti alle donne mi ha fatto ancora arrabbiare di più
Rita Togni 1 mese fa su fb
Marilena Decarli CERTO! Ed è per questo che fare la voce grossa ha ancora più senso! Le leggi sono votate da anni, ma ci si guarda bene dall'applicarle!
Rita Togni 1 mese fa su fb
Marilena Decarli Secondo me servono eccome; le cose non cambiano da un momento all'altro, ma bisogna continuare a battere il chiodo, ad insistere, a parlarne, a far rumore! Quando si comincia a tacere, è un brutto segno, in un attimo tutto è dimenticato!
francox 1 mese fa su tio
Ottimo. Importiamo anche la mafia.
Scalando Andai 1 mese fa su fb
Ma se non riesce nemmeno qui il sindacato.... almeno farla a risarcire e trovarle un altro posto. Ma noi donne non interessa a nessuno se perdiamo o ci soffiano il posto.... a me hanno risposto “tutti hanno esigenze finanziarie...”. Con quel tutti... non ho ben capito...
KilBill65 1 mese fa su tio
E' vero che oggi il mondo gira al contrario, mi spiace per la signora, spero che trovi al piu' presto un'altro posto di lavoro…...In quanto al "ladro" vergognati!!!!…..
Cristiano Canonica 1 mese fa su fb
Complimenti .....tuta gent UNESCTA
Paola Nelly Dellagiovanna Morandi 1 mese fa su fb
Se i soci non lo denunciano e perché lo facevano anche gli altri
Paola Nelly Dellagiovanna Morandi 1 mese fa su fb
Vergognoso
Elena Rusconi 1 mese fa su fb
Semplicemente vergognoso questo!!!!!!
Ambra Gregorio 1 mese fa su fb
Da 600 a 1000 CHF al giorno?😳😳😳 Soluzione bonale, eh!? 🤔 Allora RUBAVANO ANCHE GLI ALTRI!!! 💩💩💩
Debby D. Balest 1 mese fa su fb
Ambra Gregorio sicuro. Non c'è altra spiegazione 🤔
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
ma quanto guadagna questo salone?
Debora Larosa 1 mese fa su fb
Ambra Gregorio appunto ! Io ho un negozio, ma 600/1000 Fr al giorno me li sogno! Ma come si fa? Demoralizzante perché o troppo onesta io, o troppo furbi e ladri costoro
Del Bello Mary 1 mese fa su fb
Ma lasciate fare ai capi !!Il buon esempio arriva sempre dal alto !! 👍👍
Debby D. Balest 1 mese fa su fb
Questa storia è veramente vergognosa 😡 ancora una volta viene dimostrato che le conoscenze e gli inciucci tra capi hanno la meglio sull'etica e quant'altro 😔 e la cosa peggiore è che la dipendente era decisamente nel giusto (con tanto di prove)...
Jenny Bianchi 1 mese fa su fb
Art. 328 CO VII. Protezione della personalità del lavoratore 1 Nei rapporti di lavoro, il datore di lavoro deve rispettare e proteggere la personalità del lavoratore, avere il dovuto riguardo per la sua salute e vigilare alla salvaguardia della moralità.
Simona Sulmoni 1 mese fa su fb
Scandaloso. Chi si comporta onestamente, paga per il colpevole. Ed i sindacati non possono far niente, assurdo. Che mafia.
Evry 1 mese fa su tio
Mancherebbe altro, per casi simili il licenziamento su "due piedi" è la soluzione perfetta.
KilBill65 1 mese fa su tio
@Evry Ma la cosa e' strana, li per me e' una combricola tra soci del salone!!…..Darei un consiglio alla signora, vada subito in polizia e li denunci…..Chissa' cosa c'e' sotto!!!!….Non si spaventi vedra' che la aiuteranno!!!.....
Lopes Goretti 1 mese fa su fb
Vorrei capire ma chi a rubato ? VERGOGNA
Maurizio Muggianu 1 mese fa su fb
A te hanno rubato l H
Lopes Goretti 1 mese fa su fb
Maurizio Muggianu che risposta di 💩 grazie
Clara Rodrigues 1 mese fa su fb
che vergogna siamo al liveli del terzo mondo quando si parla di diritti dei lavoratori,per non parlare dei sindacati che non sanno neanche quale è la loro funzione. che tristeza
Vincenzina Ariano 1 mese fa su fb
Clara Rodrigues infatti non fanno niente
Rossano Bruno 1 mese fa su fb
Vincenzina Ariano sono UDC e accoliti che votano contro qualsiasi tutela dei lavoratori. Non spariamo cazzate sui sindacati, grazie!
Clara Rodrigues 1 mese fa su fb
Rossano Bruno non cè un sindacato in Ticino che io abbia conoscenza che lotte solo per il lavoratore cercano sempre de mediare, cosa che non è possibile se la ragione è dalla parte del lavoratore. ho magari sono le leggi del lavoro che sono rimaste indietro e non sono aggiornate nel tempo ??
Rossano Bruno 1 mese fa su fb
Clara Rodrigues le leggi sono rimaste indietro perché le proposte vengono sempre bocciate. Punto.
Clara Rodrigues 1 mese fa su fb
Rossano Bruno lei sa cosa fanno i sindacati in altri paesi?? scendono in strada con i lavoratori a protestare per ottenere i diritti e le leggi aprovate
Rossano Bruno 1 mese fa su fb
Già, ma se lo fai qua, ti licenziano.
Clara Rodrigues 1 mese fa su fb
ecco dove è il problema .
Grazia Drago 1 mese fa su fb
Assurdo
Tania Berri 1 mese fa su fb
Lui ruba e lei viene licenziata? Ma forse ho capito male😱
Vincenzina Ariano 1 mese fa su fb
Tania Berri infatti c’è qualcosa che non va 🤷‍♀️
Bruna Bralla 1 mese fa su fb
Tania Berri i soci si sono messi d’accordo di sistemare la faccenda tra di loro (??) e hanno licenziato lei , qualcosa non torna neppure a me
Moreno Bianchi 1 mese fa su fb
Ma roba da matti....
Kyem Molteni 1 mese fa su fb
Tania Berri un socio che prende soldi dalla cassa della sua attività non sta rubando. Base di contabilità.
Tania Berri 1 mese fa su fb
Kyem Molteni a ecco 😱
Caterina Palleria Mastria 1 mese fa su fb
Al limite dell assurdo
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-21 23:58:10 | 91.208.130.86