tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
35 min
Un'isola artificiale a Lugano? «Ma è un plagio»
Il progetto commissionato dal Municipio. Ma assomiglia a un'idea lanciata pochi mesi fa da due consiglieri comunali
BIASCA
55 min
A2, veicolo in avaria e corsia bloccata
Disagi alla circolazione in direzione nord tra Biasca e la galleria della Biaschina
CHIASSO
2 ore
Luminoso successo per la Biennale dell'immagine
Sull’arco di due mesi sono state proposte oltre venti esposizioni
CANTONE
16 ore
Processioni, Cassis: «A Pasqua ci ricordate che “la bellezza salverà il mondo”»
Il Consigliere federale è intervenuto in occasione dei festeggiamenti per l’inserimento delle processioni della Settimana Santa nel patrimonio Unesco
VIDEO
CANTONE/VENEZUELA
17 ore
Ecco cosa si inventa il "prete coraggio" per sfamare la gente
Don Angelo Treccani, missionario attivo da anni a El Socorro, ha realizzato una fabbrica accanto alla "sua" fattoria: produce mattonelle con canna da zucchero 
CANTONE
17 ore
Sostegno ai senza tetto, «più ticinesi di quello che si crede»
Giorgio Fonio esprime soddisfazione per lo stanziamento di 900'000 franchi a favore di chi sta vivendo un momento di disagio
CANTONE
21 ore
Case anziani: «Ridurre lo stress del personale»
Una mozione del gruppo socialista chiede al Governo di finanziare una migliore presa a carico degli ospiti
CANTONE / ITALIA
21 ore
«Mille euro in più nella busta paga» per i frontalieri
Il provvedimento votato dal Gran Consiglio osservato dall’Italia: «Alle ditte ticinesi costerà 5 milioni in più all’anno»
LUGANO
22 ore
Il Panathlon Club Lugano premia 5 talenti
I giovani sportivi hanno ricevuto un contributo di 1'500 franchi a testa
RIVERA
1 gior
Il primo cittadino fa visita a Nez Rouge
Il servizio ha registrato in questa prima parte del mese un leggero aumento delle attività
FOTO E VIDEO
PONTE TRESA
1 gior
Urta un’auto e si ribalta sul tetto a pochi metri dalla dogana
L’incidente è avvenuto in via Lungolago attorno alle 9.30. Forti disagi al traffico in entrambe le direzioni
LUGANO-ROMA
18.02.2019 - 15:490
Aggiornamento : 20:34

Il caso-Fogazzaro arriva fino al Parlamento italiano

Un'interrogazione è stata presentata a Montecitorio da 23 deputati del Movimento 5 Stelle

LUGANO/ROMA - Il Fogazzaro approda in aula a Montecitorio. Ne ha fatta di strada il caso dei "diplomi facili" scoperchiato l'estate scorsa da tio/20minuti. Dopo due interrogazioni al Consiglio di Stato e il recente servizio di Falò, ora la vicenda è arrivata nientemeno che sui banchi del Parlamento italiano. 

Domande in aula - Un'interrogazione parlamentare, presentata da 23 deputati del Movimento 5 Stelle settimana scorsa, chiede al Ministero dell'Istruzione della vicina Penisola di fare chiarezza sulla vicenda e, «ove i fatti vengano confermati», di prendere provvedimenti. A darne notizia è il settimanale Panorama.

Il caso - Al centro della polemica, che ha spinto il Decs ha proporre una modifica alla legge sulla scuola il mese scorso, c'è un istituto paritario di Pomigliano d'Arco in provincia di Napoli. È qui che, come riferito, si sarebbe diplomata la stragrande maggioranza degli allievi della scuola di Breganzona. Diversi di loro hanno raccontato di esami truccati, in cui le risposte erano fornite loro direttamente dai professori. 

«Urge una modifica» - «Su alcuni media locali ticinesi  è stata riportata la notizia che in realtà l'istituto Papi pare essere un vero e proprio diplomificio, che dietro il pagamento di una somma prestabilita rilascerebbe il diploma di maturità» si legge nell'interrogazione presentata in aula dalla deputata Virginia Villani (prima firmataria). «Le accuse lanciate dai media svizzeri, se confermate, dimostrano quanto il sistema scolastico italiano necessiti di una radicale modifica, soprattutto in relazione agli istituti paritari» continua il testo. 

Ecco l'interrogazione completa: 

Il liceo privato «Fogazzaro» di Breganzone, vicino Lugano in Svizzera, è un liceo privato svizzero che prepara gli studenti svizzeri e italiani al conseguimento della maturità italiana;

non essendo il liceo Fogazzaro una scuola parificata, deve inviare i propri studenti presso un altro istituto italiano, al fine di sostenere gli esami per il conseguimento del diploma di maturità da privatisti;

il Fogazzaro, a differenza di molti altri istituti limitrofi, invia i propri studenti presso l'istituto paritario «Papi» di Pomigliano D'Arco, in provincia di Napoli;

nei giorni scorsi su alcuni media locali ticinesi è stata riportata la notizia che in realtà l'istituto Papi pare sia essere un vero e proprio diplomificio, che dietro il pagamento di una somma prestabilita di circa 3000 euro, rilascerebbe il diploma di maturità;

nel corso di questo anno scolastico sono ben 54 i maturandi ticinesi iscritti da privatisti presso l'istituto Papi di Pomigliano D'Arco che devono sostenere l'esame di maturità;

negli ultimi anni sono state decine le segnalazioni e le inchieste, soprattutto nella provincia di Napoli, relative a diplomi a pagamento erogati da diversi istituti campani;

le accuse lanciate dai media svizzeri, se confermate, dimostrano quanto il sistema scolastico italiano necessiti di una radicale modifica, soprattutto in relazione agli istituti paritari –:

se il Ministro interrogato sia a conoscenza della problematica appena descritta e quali iniziative intenda intraprendere al fine di verificare e valutare eventuali violazioni commesse dal liceo Papi di Pomigliano D'Arco;

ove i fatti siano confermati, se non ritenga necessario adottare le iniziative di competenza per revocare la parità scolastica a causa della mancata osservanza dei requisiti previsti dalla legge n. 62 del 2000. 
(4-02249)

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-15 12:22:13 | 91.208.130.89