Keystone
SVIZZERA
28.10.2020 - 13:570

Segretario generale dell'OCSE, si punta su Philipp Hildebrand

Il Consiglio federale ha nominato Hildebrand come candidato alla successione di Angel Gurrìa

BERNA - Nella sua seduta odierna, il Consiglio federale ha deciso di nominare Philipp Hildebrand come candidato alla carica di Segretario generale dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) per subentrare ad Angel Gurría, che terminerà il suo mandato a fine maggio 2021.

Hildebrand – attualmente Vice Chairman della società d’investimento BlackRock – ha lavorato per 10 anni per la Banca nazionale svizzera (BNS), dove è stato presidente della Direzione generale dal 2010 al 2012. Nell’ambito delle sue funzioni presso la BNS ha ricoperto numerosi incarichi in seno a organizzazioni finanziarie internazionali: nel 2011 è stato tra l’altro vicepresidente del Financial Stability Board, membro del Consiglio d’amministrazione della Banca dei regolamenti internazionali (BRI), governatore del Fondo monetario internazionale (FMI) e presidente del Comitato per la bilancia dei pagamenti internazionale dell’OCSE (WP3).

«La pluriennale esperienza di alto livello maturata nei settori privato e pubblico sia in Svizzera che all’estero fanno di Philipp Hildebrand il candidato ideale per questa carica di enorme prestigio», si legge sul comunicato stampa. «La sua candidatura offre alla Svizzera un’opportunità unica per accedere alla massima funzione di un’organizzazione internazionale così rinomata».

L’OCSE e la Svizzera
Con i suoi 37 Paesi membri e la fitta rete di relazioni con i grandi Paesi emergenti, l’OCSE è la portavoce di un’economia liberale. Il suo obiettivo è difendere i fondamenti dell’economia di mercato e contribuire così a una crescita economica sostenibile e durevole In qualità di membro fondatore dell’OCSE (1961), la Svizzera ha sempre partecipato ai lavori di questa organizzazione, sia a livello ministeriale sia nei gruppi di discussione tecnici. Per il nostro Paese l’OCSE è un’affidabile fonte di analisi economiche e costituisce per gli esperti dell’Amministrazione federale, ma anche per gli ambienti accademici, una vera e propria piattaforma per discutere di politiche pubbliche.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-29 11:59:34 | 91.208.130.89