Cerca e trova immobili

SVIZZERAAvanti la collaborazione per i Paesi in via di sviluppo

25.04.24 - 18:56
Il programma r4d ha finanziato 57 progetti in oltre 50 paesi con un budget di 97 milioni di franchi.
KEYSTONE
Fonte DFAE
Avanti la collaborazione per i Paesi in via di sviluppo
Il programma r4d ha finanziato 57 progetti in oltre 50 paesi con un budget di 97 milioni di franchi.

BERNA - Il programma r4d della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS) si è concluso oggi in occasione di un evento pubblico a Berna. Lo ha reso noto il Dipartimento federale degli affari esteri.

In questa cornice - prosegue la nota - le due istituzioni hanno dato il via al programma successivo SOR4D che, proprio come l’iniziativa precedente, ha lo scopo di attuare progetti in materia di sanità, sicurezza alimentare, conflitti sociali, ecosistemi, lavoro e redditi nei Paesi in via di sviluppo.

Le cifre - Lo «Swiss Programme for Research on Global Issues for Development» (programma r4d) della DSC e del FNS ha finanziato, dal 2012 al 2023, una serie di partenariati di ricerca tra la Svizzera e Paesi dell’Africa, dell’Asia e dell’America latina.

Nello specifico, spiega il DFAE, ha permesso di lanciare iniziative innovative e di presentare e integrare a livello di agenda politica varie soluzioni. Molti dei progetti avviati hanno generato nuove conoscenze e approcci risolutivi inediti che hanno avuto un impatto significativo negli Stati partner. Grazie a un budget totale di 97 milioni di franchi, è stato possibile sostenere 57 progetti di ricerca in più di 50 Paesi.

SOR4D sostituisce il programma r4d - Sulla scia del successo del programma r4d e per continuare ad attuare gli obiettivi dell’Agenda 2030, la DSC e il FNS hanno lanciato una nuova iniziativa. Il programma «Solution-oriented Research for Development» (SOR4D) pone ulteriormente l’accento sull’impatto concreto negli Stati partner e incoraggia la ricerca transdisciplinare per garantire uno sviluppo sostenibile e ridurre la povertà nei Paesi in via di sviluppo.

Ciò significa che la ricerca sarà condotta in stretta collaborazione con attori politici, popolazione locale, ONG e settore privato. L’obiettivo è favorire processi di apprendimento al crocevia tra mondo scientifico e società, sviluppando così conoscenze e approcci risolutivi che possano contribuire a gestire, risolvere o prevenire in modo più efficace le sfide sociali e ambientali. Questo fa di SOR4D uno dei programmi di ricerca più competitivi della Svizzera.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE