Cerca e trova immobili

ZURIGOLa stazione più accogliente d'Europa? Quella di Zurigo

05.12.23 - 21:33
Nella speciale classifica dell'European Railway Station 2023, lo scalo ferroviario zurighese sbaraglia tutti.
Foto 20 Minuten
Fonte 20 Minuten
La stazione più accogliente d'Europa? Quella di Zurigo
Nella speciale classifica dell'European Railway Station 2023, lo scalo ferroviario zurighese sbaraglia tutti.

ZURIGO - La "regina" delle stazioni in Europa ha un nome preciso: Zurigo. Secondo l'European Railway Station Index 2023, lo scalo ferroviario principale zurighese è risultato essere il più accogliente per i passeggeri.

Al secondo posto si trova la stazione principale della capitale austriaca Vienna. Al terzo posto si trova la stazione principale della capitale tedesca Berlino. La stazione di Berna ha mancato di poco il podio, piazzandosi al quarto posto. Il quinto posto va alla stazione di Utrecht Centraal, nei Paesi Bassi.

Nella classifica sono state incluse cinquanta delle più grandi stazioni ferroviarie d'Europa, misurate in base al volume di passeggeri. Con l'eccezione della stazione centrale di Berlino, la Germania ne esce molto male. Le cinque stazioni più "ostili" ai passeggeri si trovano tutte in territorio tedesco.

Brema all'ultimo posto
Berlino-Ostkreuz è la quinta peggiore stazione ferroviaria europea, quarta Berlino-Gesundbrunnen, terza peggiore stazione è Berlino Zoologischer Garten. Segue la stazione di Monaco-Pasing il più brutto scalo ferroviario è stato valutato essere quello di Brema.

La classifica ha tenuto conto ad esempio degli orari di apertura delle biglietterie, delle strutture di ristorazione disponibili in loco, come delle condizioni dei servizi igienici e i tempi di attesa al binario.

La colpa sarebbe del biglietto da nove euro
La valutazione spiega perché la Germania ha ottenuto un punteggio così basso: la colpa è del programma tedesco di sovvenzioni per le ferrovie. Le autorità volevano promuovere la ferrovia invece dell'automobile con un biglietto da nove euro per tutti i trasporti regionali nel 2022.

Tuttavia, questo ha portato il numero di viaggi in treno nelle campagne a superare drasticamente la capacità delle stazioni più piccole (aumento dell'80% rispetto al 2019 prima del Covid) s enza ridurre il numero di viaggi in auto.

Il governo federale sta ora offrendo un biglietto mensile più costoso di quarantanove euro per tenere sotto controllo l'afflusso di passeggeri. Ma il danno per le stazioni ferroviarie più piccole e per i pendolari locali è già stato fatto. Il sussidio ha portato a maggiori ingorghi, tempi di attesa più lunghi e una crescente frustrazione tra i clienti tedeschi.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE