Immobili
Veicoli

SVIZZERAOmicron avanza velocemente, la nuova ondata prende forma

18.12.21 - 10:13
La variante rappresenta già l'11% di tutti i campioni sequenziati nel canton Ginevra.
Keystone
Fonte ats
Omicron avanza velocemente, la nuova ondata prende forma
La variante rappresenta già l'11% di tutti i campioni sequenziati nel canton Ginevra.
La quota fornita dall'UFSP (2,1%) non deve ingannare, spiega l'epidemiologa Olivia Keiser. Si riferisce infatti ai dati raccolti fino al 5 dicembre.

BERNA - L'attesa ondata della variante Omicron del coronavirus comincia a prendere forma in Svizzera. Questo ceppo rappresenta già l'11% di tutti i campioni sequenziati nel canton Ginevra, afferma l'epidemiologa Olivia Keiser in un'intervista pubblicata oggi dal "Tages-Anzeiger".

Tale variante si sta propagando a una «velocità fulminea, con un raddoppio dei casi ogni due o tre giorni», spiega l'esperta dell'Istituto di salute globale dell'Università di Ginevra al giornale zurighese.

Secondo i ricercatori dell'Università di Basilea, il tasso di trasmissione di Omicron è quasi tre volte maggiore di quello della variante Delta, dominante fino a questo momento. Il Consiglio federale ha annunciato ieri che le infezioni con la mutazione più recente del Covid aumenteranno in modo significativo già prima di Natale.

Le ultime cifre dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), che stabiliscono al 2,1% la quota di questa variante fra i nuovi contagi, non devono ingannare. Si tratta infatti in primis di numeri che si riferiscono al 5 dicembre e che lo stesso UFSP ha definito non rappresentativi.

La variante B.1.1.529 del SARS-CoV-2 è definita preoccupante dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Sarebbe più contagiosa e potrebbe aggirare la protezione immunitaria, infettando di nuovo con più facilità i guariti e sfuggendo ai vaccini. Il ceppo è stato individuato ufficialmente per la prima volta in novembre in Sudafrica e in Botswana.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA