Immobili
Veicoli
keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
ZURIGO
6 ore
Cresce la paura della guerra: la Svizzera deve mediare?
Si fa sempre più tesa la situazione tra Ucraina e Russia. L'occidente teme ormai un'invasione
SVIZZERA
9 ore
La variante Omicron... e i test Covid
Non mancano i dubbi attorno ai test Covid. Ecco le principali risposte
SVIZZERA
11 ore
«Le visite agli strip club erano per motivi di lavoro»
L’ex amministratore delegato di Raiffeisen Pierin Vincenz giustifica le spese pazze addebitate alla banca.
SVIZZERA
13 ore
Le “firme” nel sistema immunitario di chi rischia il Long Covid
Uno studio zurighese ha identificato i fattori di rischio immunologici
SVIZZERA
13 ore
Il vaccino protegge i pazienti ad alto rischio da un decorso grave
Lo dimostra una valutazione del registro dei malati di Covid-19 nelle unità di terapia intensiva
SVIZZERA
13 ore
Il processo Vincenz non si ferma
La Corte ha respinto le richieste di sospensione. Inizia l'interrogatorio dell'ex Ceo
SVIZZERA
13 ore
In Svizzera 36'658 contagi e dodici decessi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono state ricoverate altre 121 persone col Covid
GRIGIONI
15 ore
Corsa a sposarsi il 22.2.22
Sette matrimoni già prenotati a Coira per quella data. Già tutto esaurito a Zurigo.
SVIZZERA
15 ore
Amori tossici, succede a una persona su due
Violenza fisica, stalkeraggio, offese e degradazioni. La vita di coppia non sempre è rose e fiori.
SVIZZERA
16 ore
«Un allentamento delle misure porterebbe a un'ulteriore ondata»
Gli esperti della Confederazione fanno il punto della situazione. E frenano gli entusiasmi su una fine delle restrizioni
SVIZZERA
17 ore
«Non sottovalutate la slitta, indossate un casco»
Secondo uno studio dell'Upi, si raggiunge velocemente una velocità di 45 chilometri all'ora
BASILEA
18 ore
Arma puntata contro un dipendente Manor
L'uomo si era intrufolato nell’edificio prima dell'apertura del negozio. Un sospettato è già stato arrestato.
SVIZZERA
18 ore
«Il nostro parco giochi è il loro spazio vitale»
La Stazione ornitologica svizzera di Sempach invita a prestare attenzione: «Gli sport invernali disturbano la fauna»
SVIZZERA
18 ore
«Ci siamo comportati come bravi soldatini, adesso basta»
Politici e associazioni economiche fremono: Le attuali restrizioni sono «sproporzionate» e «vanno revocate».
SVIZZERA
18 ore
Parità salariale, la Posta è vicina al suo obiettivo
In una società del gruppo sono tuttavia previste delle misure correttive
ARGOVIA
19 ore
Cadavere nella grotta, il 22enne a processo per assassinio
Il Ministero pubblico argoviese ha richiesto sedici anni e quattro mesi di carcere per il giovane omicida.
BERNA
20 ore
Aquila reale vittima di una turbina eolica
L'incidente è avvenuto nel mese di novembre sul Mont-Soleil, nel Giura bernese.
SVIZZERA
20 ore
«La Svizzera deve mettere il turbo sul fotovoltaico»
Secondo Greenpeace un maggiore uso del solare ridurrebbe a zero le emissioni di CO2 di trasporti, edifici e industria
BERNA
23 ore
Lotta alla corruzione, la Svizzera perde il podio
Pesano le gravi lacune che la Confederazione presenta in alcuni ambiti.
SVIZZERA
1 gior
Il voucher "per la normalità" non piace a tutti
L'idea: un buono da 200 franchi per ogni svizzero, da spendere in ristoranti e cultura. Ma la politica storce il naso
NEUCHÂTEL
1 gior
Il branco aggredisce una 64enne
Un adolescente e due complici hanno colpito una donna con un sasso per poi rapinarla.
SVIZZERA
1 gior
Il Covid-19 non ferma il processo a Vincenz
Da domani l'ex presidente di Raiffeisen sarà alla sbarra per i reati (tra gli altri) di truffa e appropriazione indebita
SVIZZERA
03.12.2021 - 14:030
Aggiornamento : 16:08

Ecco le nuove misure decise dal governo

Nuove restrizioni contro il Covid: è iniziata la conferenza stampa da Palazzo Federale. Segui la diretta

Stop alle quarantene dai paesi a rischio, ma viene esteso l'obbligo della mascherina e del certificato, senza deroghe per le manifestazioni sportive o culturali

BERNA - La consultazione si è conclusa a tempo record. Ventiquattrore per ricevere i pareri dei Cantoni, altre ventiquattro per pensarci su, e oggi la decisione, anticipata già ieri da alcune indiscrezioni. Il Consiglio federale annuncia oggi le nuove misure anti-Covid, forte della vittoria al referendum e di contagi in rapida crescita. 

Il volto del governo è quello del ministro della salute Alain Berset, che si è presentato da solo nella sala stampa di Palazzo Federale. I temi sul tavolo sono noti: estensione dell'obbligo di mascherina, restrizioni alle riunioni private, limiti ai grandi eventi, telelavoro. Da lunedì 6 dicembre, ha deciso il governo, saranno estesi l’obbligo del certificato e l’obbligo della mascherina, rafforzata la raccomandazione del telelavoro e ridotta la durata di validità dei test antigenici rapidi. Inoltre, le manifestazioni e le strutture soggette all’obbligo del certificato avranno la possibilità di limitare l’accesso alle persone vaccinate o guarite e quindi di rinunciare all’obbligo della mascherina.

Con queste contromisure il Consiglio federale intende reagire al forte aumento dei pazienti Covid ricoverati negli ospedali e alla comparsa della variante Omicron. I nuovi provvedimenti resteranno in vigore fino al 24 gennaio 2022. Sarà inoltre inasprito il regime dei test per chi entra in Svizzera. In compenso, da domani (4 dicembre 2021) saranno stralciati tutti i Paesi dall’elenco degli Stati e delle regioni per i quali vige l’obbligo della quarantena.

Estensione dell'obbligo del certificato - Tra le misure annunciate oggi figura l'obbligo di presentare il certificato sarà esteso a tutte le manifestazioni pubblicamente accessibili che si svolgono al coperto, così come a tutte le attività sportive e culturali amatoriali che si tengono al chiuso. L'eccezione per i gruppi fino a 30 persone viene così soppressa.

Vengono invece eliminate, considerato che coloro che volevano farsi vaccinare hanno potuto farlo, tutte le restrizioni di capacità decise in base alla legge Covid-19, soprattutto nei luoghi chiusi. Per gli eventi all'aperto, il limite per l'obbligo del pass covid scende da 1000 e 300 partecipanti.

Per quanto riguarda il ricorso al pass covid, rispetto alle misure inviate martedì in consultazione c'è una importante novità: alle riunioni private - in famiglia o tra amici - in spazi chiusi alle quali partecipano più di 10 persone il certificato non sarà imposto; è comunque fortemente raccomandato.

Mascherina quasi ovunque - Altro provvedimento deciso dal governo: la mascherina dovrà essere portata negli spazi interni delle strutture pubblicamente accessibili, incluse le manifestazioni al chiuso ma non le riunioni private, in cui vige l'obbligo del certificato covid.

Dove non è possibile mettere una mascherina protettiva sono previsti provvedimenti alternativi. Nei ristoranti si potrà consumare solo restando seduti. Nel caso in cui non si possa indossare la mascherina, per esempio durante attività culturali e sportive, vanno registrati i dati di contatto.

"2G" - Da notare anche che per tutte le strutture pubbliche soggette all'obbligo del certificato e tutte le manifestazioni al chiuso e all'aperto è inoltre prevista la possibilità di limitare l'accesso alle persone vaccinate e guarite (il cosiddetto dispositivo "2G", dal tedesco "geimpft" e "genesen") e di rinunciare all'obbligo della maschera. Questa misura è stata pensata anche per le discoteche, dove è difficile immaginabile di consumare restando seduti a un tavolo.

La possibilità del "2G" si giustifica col fatto che le persone vaccinate e guarite sono significativamente meno contagiose. In caso di infezione hanno inoltre una probabilità molto alta di essere protette da un decorso grave o dall'ospedalizzazione.

Per rendere facilmente identificabili le persone che dispongono di un certificato sanitario "2G", l'app "Covid Cert" per smartphone sarà aggiornata. La nuova versione sarà pronta il 13 dicembre. Nel frattempo la verifica dovrà essere fatta manualmente.

Al lavoro ma non a scuola - È previsto anche un rafforzamento delle misure sul posto di lavoro. Per ridurre i contatti sul posto di lavoro viene fortemente raccomandato il telelavoro, ma non ci sarà alcun obbligo: i Cantoni e le parti sociali si sono espressi a larga maggioranza contro. Dal punto di vista epidemiologico una regola vincolante sarebbe tuttavia più efficace, afferma il governo. Altra novità: tutti i dipendenti devono indossare la mascherina negli spazi chiusi, se sono presenti più persone.

Il governo rinuncia invece ai test nelle scuole, visti i pareri contrari di 17 Cantoni su 26. L'esecutivo resta però convinto dell'efficacia dei test ripetuti allo scopo di interrompere le catene di trasmissione. «È una decisione che deploriamo come governo, perché eravamo convinti dell'utilità di questa misura. Ma i cantoni non ne hanno voluto sapere». 

Circa la validità dei certificati sanitari ottenuti grazie a un tampone, solo quelli generati da un test rapido saranno valevoli 24 ore in meno (ossia 24 ore invece di 48). I test PCR continuano ad essere validi per 72 ore.

Doppio test per chi viaggia - Nella sua seduta il Consiglio federale ha anche modificato le disposizioni per l'entrata in Svizzera. Da domani saranno stralciati tutti i Paesi dall'elenco degli Stati e delle regioni per i quali vige l'obbligo della quarantena. Chi entra nel nostro Paese dovrà però sottoposti a un doppio test: uno PCR prima dell'arrivo in Svizzera e un secondo - PCR o antigenico rapido - tra il quarto e il settimo giorno dopo l'entrata. In questo modo si può identificare le persone che sono state contagiate poco prima o durante il viaggio. I costi del test sono a carico dei viaggiatori.

La regola non si applica ai lavoratori frontalieri, ha precisato Berset in conferenza stampa, e neanche alle persone che entrano in Svizzera dalle regioni di confine. L'elenco include il Liechtenstein, in Germania Baden-Württemberg e Baviera, in Francia Grand-Est-Bourgogne, France Comnté e Auvergne/Rhone-Alpes, in Italia Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia e Trentino Alto Adige, in Austria Tirolo e Vorarlberg. 

Ai cittadini di Stati terzi non vaccinati che desiderano entrare nello spazio Schengen da Paesi o regioni considerati a rischio è vietata l'entrata in Svizzera per soggiorni temporanei senza attività lavorativa fino a 90 giorni in un periodo di 180 giorni, ad eccezione di determinate deroghe (casi di rigore). Questo vale in particolare per il turismo e i soggiorni di visita.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-26 06:14:06 | 91.208.130.85