Cerca e trova immobili

SVIZZERAAvvocati che premiano giornalisti

12.06.21 - 10:58
Il premio della Federazione svizzera dei legali è andato a un reportage di Michael Schilliger della NZZ.
FSA
Michael Schilliger (NZZ) si è aggiudicato il premio.
Michael Schilliger (NZZ) si è aggiudicato il premio.
Fonte ats
Avvocati che premiano giornalisti
Il premio della Federazione svizzera dei legali è andato a un reportage di Michael Schilliger della NZZ.
Incentrato sul processo all'ex comandante liberiano Kosiahli per crimini contro l'umanità, mostra «in modo impressionante» quanto sia importante la ricerca della verità.

BERBA - La Federazione svizzera degli avvocati (FSA) assegna quest'anno il suo premio per i media al giornalista della NZZ Michael Schilliger. Lo ha comunicato oggi la stessa FSA, precisando che eccezionalmente ci sono anche tre secondi posti.

Schilliger - indica la nota - riceve quest'anno il premio principale per il suo reportage "Monster oder Retter" (Mostro o salvatore) nel contesto del processo presso il Tribunale penale federale di Bellinzona dell'ex comandante liberiano Alieu Kosiahli accusato di crimini di guerra e crimini contro l'umanità durante la guerra civile in Liberia tra il 1993 e il 1995.

Il reportage di Schilliger mostra in modo impressionante quanto sia importante la ricerca della verità per le vittime e i loro parenti, ma anche quanto sia complessa, elaborata e piena di ostacoli questa ricerca della verità.«"Il valore del lavoro del vincitore del premio è dimostrato dal fatto che i suoi contributi sono stati ammessi come prova in tribunale e sono serviti sia all'accusa che alla difesa», indica la FSA.

Tre secondi a ex aequo - Quest'ultima ogni due anni assegna un premio per i media per promuovere un'informazione comprensibile e obiettiva sulla natura e i valori del diritto svizzero e delle sue istanze. I quattro premi che ricompensano un lavoro giornalistico eccezionale sono dotati di un totale di 10'000 franchi.«A causa dell'alta qualità dei lavori ricevuti, nel 2021 non assegniamo solo un premio principale, ma anche tre premi per il secondo posto», spiega - citato nel comunicato della FSA - Franz Steinegger, ex consigliere nazionale (PLR/UR) e avvocato di professione, che presiede la giuria.

Il secondo posto è condiviso da Fati Mansour con la sua serie di articoli "Effets de la pandémie de Covid-19 sur la justice" in "Le Temps", Andreas Eberhard della rivista di strada "Surprise" con la sua serie di articoli in quattro parti "Lösungen für die IV" e la giornalista di "NZZ Folio" Aline Wanner con il suo testo "Der Ex-Vater".
 
 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE