Deposit (archivio)
SVIZZERA
24.09.2020 - 16:250

Primo semestre nero per chi va in e-bike

Il numero degli incidenti gravi è lievitato nell'arco di un anno, passando da 148 a 207.

La causa più frequente? La velocità troppo alta.

BERNA - Il numero d'incidenti gravi con il coinvolgimento di biciclette elettriche è ulteriormente aumentato nel primo semestre del 2020, proseguendo così la tendenza degli ultimi anni. Lo ha comunicato oggi l'Ufficio federale delle strade (USTRA), aggiungendo che la causa più frequente all'origine dei sinistri è l'eccesso di velocità.

Nell'arco di un anno i feriti gravi alla guida di e-bike sono passati da 148 a 207, mentre i morti sono calati da 7 a 6, indica l'USTRA. In più del 20% dei casi, all'origine dei sinistri vi è un mancato adeguamento della velocità contro l'8% nel primo semestre del 2019.

Il Consiglio federale vuole luci anche di giorno e casco - Per migliorare la sicurezza degli utenti di e-bike, a metà agosto il Consiglio federale ha posto in consultazione diverse nuove disposizioni, fra cui obbligo di luci diurne, tachimetro sui modelli veloci e casco anche per chi viaggia in sella a quelli più lenti.

Complessivamente - aggiunge l'USTRA - nel primo semestre di quest'anno sulle strade svizzere sono morte 95 perone, 19 in più rispetto allo stesso periodo del 2019, ma sette in meno rispetto alla fine di giugno 2018 (102). Sul lungo termine si conferma il trend in calo per quanto riguarda i feriti gravi: 1'614 nel primo semestre di quest'anno rispetto ai 1687 nello stesso periodo del 2019 e ai 1'778 di fine giugno del 2018.

La riduzione del numero d'infortunati gravi è più marcata su autostrade e semiautostrade rispetto alla restante rete viaria.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Equalizer 1 mese fa su tio
Si dovrebbe anche indicare l'età di chi si "impiastra" poi la gente capirebbe molte cose, prima che arrivi un qualche divieto generalizzato.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-01 02:34:16 | 91.208.130.89