Archivio Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA / STATI UNITI
5 ore
«Al lavoro per un mondo più resiliente e più giusto»
Il presidente della Confederazione ha parlato alla 76esima Assemblea generale dell'Onu
FOTO
VAUD
7 ore
2000 in piazza a Losanna contro il certificato Covid all'università
La manifestazione non era autorizzata ma si è svolta senza problemi
FOTO
SVIZZERA
8 ore
I raduni per protestare contro la violenza della polizia
I raduni sono avvenuti su appello del collettivo "Exit Racism Now"
ZURIGO
8 ore
Parmelin vuole giornate lavorative di 15 ore e più lavoro domenicale
Il ministro dell'Economia ha presentato un “compromesso” relativo alla legge sull'orario di lavoro.
SVIZZERA / UNIONE EUROPEA
10 ore
Il dossier Svizzera nelle mani di Maros Sefcovic
Sarà lui l'interlocutore di Ignazio Cassis
SVIZZERA
10 ore
La cultura vuole ancora i test gratuiti
Secondo gli esponenti del settore si è ancora lontani dalla normalità e dal 1° ottobre potrebbe esserci un peggioramento.
SVIZZERA
11 ore
GastroSuisse pretende l'indennizzo
I presidenti delle 26 sezioni cantonali auspicano inoltre un rapido piano di uscita dalla pandemia.
SVIZZERA
11 ore
Condannati tre manifestanti in bici
Avevano partecipato a una manifestazione a maggio 2020, infrangendo le norme anti-Covid
SVIZZERA
12 ore
A caccia del certificato nelle farmacie di Costanza
Sei elvetici hanno presentato dei libretti di vaccinazione fasulli in due farmacie di Costanza venerdì e sabato scorso.
SVIZZERA
14 ore
«La Confederazione paghi i test»
Lo chiedono gli studenti universitari, in una lettera diffusa oggi
SVIZZERA
14 ore
Il detenuto Carlos è quasi un brand
Sul web si vendono magliette dedicate a lui. Giocattoli e altri gadget. L'iniziativa di un collettivo di artisti
SVIZZERA
16.09.2020 - 06:000

Iniziativa per la limitazione: il “no” prevale anche in Ticino

È quanto emerge dal terzo sondaggio di 20 minuti e Tamedia in vista delle prossime votazioni federali

Gli aerei da combattimento e il congedo di paternità guadagnano ancora terreno. In bilico la legge sulla caccia e le deduzioni fiscali per i figli

BERNA - Sì all'acquisto di nuovi aerei da combattimento e all'introduzione del congedo di paternità di due settimane. No all'Iniziativa per la limitazione. Ma gli svizzeri sono spaccati in due sulla modifica della legge sulla caccia e sulle deduzioni fiscali per i figli. Sono queste le tendenze che emergono dal terzo sondaggio di 20 minuti e Tamedia sulle votazioni del prossimo 27 settembre a cui hanno preso parte oltre 20'000 persone da tutta la Svizzera.

Un sondaggio che, anche in occasione di questo terzo rilevamento, registra un calo di consensi per l'Iniziativa per la limitazione: attualmente i favorevoli alla proposta UDC risultano infatti essere il 33% dei cittadini (nel secondo sondaggio erano il 37%, mentre nel primo erano il 41%). I contrari sono invece a quota 65%, mentre un 2% si dice ancora indeciso.

Bocciatura ticinese - E - sempre secondo il sondaggio - con una percentuale del 52%, i contrari risultano ora in leggera maggioranza anche in Ticino, dopo che negli scorsi rilevamenti il nostro cantone era sempre l'unico a favore della proposta UDC (55% nel primo, poi una maggioranza relativa del 50% nel secondo). I favorevoli sono invece scesi al 45%, mentre il 3% non ha ancora deciso come votare.

Sempre più favorevoli per gli aerei da combattimento - Nel frattempo è sempre più netto il “sì” all'acquisto di nuovi jet da combattimento: il 65% si dichiara favorevole, mentre il 34% è contrario (sono all'1% gli indecisi). L'oggetto aveva guadagnato terreno già nel precedente rilevamento del 27-28 agosto, quando i consensi erano saliti al 58%. Nelle ultime settimane, è cresciuto in particolare (si parla di 10 punti percentuali) il sostegno da parte degli uomini, che è arrivato al 68%. Quasi la metà delle donne (49%) è invece contraria.

Un chiaro “sì” per il congedo - Alle votazioni federali del prossimo 27 settembre, l'oggetto con il più ampio consenso resta quello relativo all'introduzione del congedo di paternità di due settimane. I favorevoli sono nel frattempo passati dal 66% al 70%. Un sostegno che si registra tra le fila di quasi tutti i partiti: soltanto tra gli elettori UDC i contrari sono in maggioranza (56%). A livello regionale, la proposta conquista soprattutto i romandi (80% a favore), seguiti da ticinesi (76%) e svizzero-tedeschi (68%).

Svizzera spaccata in due su caccia e deduzioni - Resta incerto il destino della modifica della legge sulla caccia: attualmente il 48% dei cittadini si dice favorevole, il 49% contrario e il 3% è ancora indeciso. Come già emerso nei precedenti rilevamenti, i sostenitori sono attualmente in maggioranza nelle fila del PPD (68%), del PLR (62%) e dell'UDC (65%%). Nelle aree rurali vincono inoltre i “sì” (55%).

Per quanto riguarda infine le deduzioni fiscali per i figli (modifica della legge sull'imposta federale diretta), anche il terzo rilevamento di 20 minuti e Tamedia constata una leggera avanzata dei contrari, che ora sono al 46%). I favorevoli sono invece al 51%, e restano stabili rispetto al precedente sondaggio. Sembra quindi che tra gli indecisi ci sia chi ha deciso di votare “no”.

Il sondaggio

Sono 20'310 le persone da tutta la Svizzera che dal 10 all'11 settembre hanno preso parte al secondo sondaggio 20 minuti/Tamedia sulle votazioni federali del 27 settembre 2020. Queste rilevazioni vengono condotte in collaborazione con LeeWas, che pondera i dati in base a variabili demografiche, geografiche e politiche. Il margine d'errore si attesta all'1,2%. Più informazioni su tamedia.ch/umfragen

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-22 05:38:24 | 91.208.130.86