Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (BRAIS LORENZO)
+2
ULTIME NOTIZIE Svizzera
GRIGIONI
1 ora
Abitazione devastata da un incendio a Ilanz
Il rogo non ha causato feriti, ma sull'accaduto è stata comunque aperta un'inchiesta.
TURGOVIA
2 ore
Auto distrutta dalle fiamme
Il rogo è scoppiata questa mattina a Frauenfeld. Non si registrano feriti
ZURIGO
6 ore
Oltre due quintali di droga scoperti all'aeroporto di Zurigo
È il bilancio dei controlli effettuati sui viaggiatori nel corso del 2021
SVIZZERA
7 ore
Senza Horizon, discriminazione scientifica
L'appello al Governo per la piena partecipazione della Svizzera al programma di ricerca europeo
SVIZZERA
7 ore
Boom di suicidi giovanili: «Abbiamo uno stato di emergenza»
Più 50%, rispetto al 2020, alla Clinica universitaria di psichiatria infantile e adolescenziale di Berna.
TURGOVIA
8 ore
Scassinano auto e aggrediscono un poliziotto, arrestati due 18enni
I due giovani, che hanno danneggiato diversi veicoli, hanno ferito anche un passante che ha tentato di fermarli.
SVIZZERA
9 ore
La necessità di prendersi cura della salute mentale dei dipendenti
È boom di iscritti ai corsi per riconoscere i problemi dei colleghi di lavoro
SVIZZERA
9 ore
Pierin Vincenz alla sbarra
Si aprirà martedì il processo all'ex Ceo di Raiffeisen
SVIZZERA
9 ore
SUV sulle nostre strade? Sempre più pericolosi
In caso di incidente incrementano il rischio di morte nell'auto più leggera del 50%.
SVIZZERA
10 ore
Con l'estate le restrizioni statali non serviranno più
L'ex membro della Task force Marcel Tanner spiega che sarà fondamentale puntare sulla responsabilità individuale
GINEVRA
19.03.2020 - 18:520

Il test su larga scala non è possibile

Severin Schwan, CEO di Roche, ha ammesso che non si riuscirà a seguire le raccomandazioni dell'OMS.

“La domanda supera di gran lunga l'offerta”

GINEVRA - Effettuare dei tamponi a “tappeto” per individuare quanti più contagiati possibili? Non si può fare.

Il numero di test per il nuovo coronavirus attualmente disponibili non è infatti sufficiente per attuare le raccomandazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), che aveva chiesto uno screening su larga scala. Lo ha ribadito oggi il CEO di Roche, Severin Schwan.

"La domanda supera di gran lunga l'offerta", ha detto il numero uno del gigante farmaceutico basilese nel corso di un incontro virtuale con la stampa organizzato dalla Federazione internazionale dei produttori e delle associazioni farmaceutiche (IFPMA).

"È importante che i test siano inizialmente destinati ai pazienti a rischio e a quelli che presentano sintomi. I test su larga scala non sono semplicemente possibili", ha aggiunto Schwan.

Pochi giorni fa, Roche è stata una delle prime aziende a ottenere l'approvazione negli Usa per un test particolare che permette di analizzare fino a 4'000 campioni in 24 ore. Altri laboratori hanno seguito l'esempio e la capacità si sta ora accumulando di ora in ora, ha detto Schwan. La produzione mensile si attesta al momento a decine di milioni di test.

Tuttavia, non esiste ancora una terapia per trattare i pazienti affetti da Covid-19, sebbene numerosi composti siano attualmente in fase di test.

keystone-sda.ch (BRAIS LORENZO)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 1 anno fa su tio
TIO: intervistate il dottor Samuele Ceruti, primario di terapia intensiva a Moncucco. Oppure guardate il suo video intervista. Sarebbe una bella dimostrazione di informazione mediatica. Grazie
Marta 1 anno fa su tio
la verità è che i politici hanno lasciato aperta la porta della stalla e ora gridano al lupo al lupo! sono sicura che in molti siamo positivi asintomatici. ..e ancora adesso nella Svizzera interna sono indietro: negli uffici lavorano ancora anche dove potrebbero lavorare da casa
Moga 1 anno fa su tio
Ma un virus che fa 9'000 morti (anziani malati) in tutto il mondo in 4 mesi sarebbe una pandemia??? Ma se la tubercolosi fa 5000 morti al giorno! La fame 8000! Scendete dalla ruota criceti!
Mag 1 anno fa su tio
@Moga Il problema empirico sono le strutture ospedaliere mancanti in fase acuta di contagi. Cioè, se tanti si contagiano, sebbene molti non necessiteranno di ospedalizzazione, quelli che la necessitano sono troppi rispetto a quanto può sopportare la struttura sanitaria. Questo significa che chi era preposto a pensarci non lo ha fatto e poi, gli stessi, per rimediare al loro grossolano errore, stanno facendo più danni della grandine.
Soci 1 anno fa su tio
se esce per fare spesa e niente altro vasta e la salute di tutti in gioco ma comunque è già tardi non so cosa sia peggio la paura di prendere una decisione ho la colpa di non averla fata per favore
Stelle83 1 anno fa su tio
Manuela De Carli, semplice non stia in f a leggere!!! Non si può uscire, non si lavora... giusto in questo momento, ma la libertà di espressione ci deve essere!!! E per ora e l’unico modo per sentire le opinioni a chi non ci ha dato retta già 3 settimane fa.
Mattiatr 1 anno fa su tio
@Stelle83 Fossi a casa avrei altre decine di progetti personali da seguire, quindi non vedo come mai la gente debba sentirsi obbligata a stare su Facebook ;-)
Lara88 1 anno fa su tio
Dicono situazione drammatica in Ticino. Ma dove eravate quando tutti vi dicevano chiudete le frontiere. Fate qualcosa. Ma dormite??? Era ovvio che dall'italia si sarebbe creata un'ondata. Hanno aspettato cosa??? Un miracolo???
Lara88 1 anno fa su tio
Ecco perchè ci sono "solo" 4000 positivi. Aveva ragione chi diceva che ce ne sono moooooolti di più. La gente non ha ancora capito la serietà del problema. Senza parole.
Trasp 1 anno fa su tio
Non ci sono abbastanza tamponi, ma tantissimi pecoroni che permettono al soci di diffondersi. Chiamate il pastore e il cane per regolare l'andazzo del gregge.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-23 19:45:49 | 91.208.130.87