Lucerna
2
Sion
0
fine
(0-0)
Losanna
3
Vaduz
0
fine
(0-0)
Servette
2
Zurigo
1
fine
(0-0)
Winterthur
2
Chiasso
0
2. tempo
(1-0)
Davos
1
Lakers
0
2. tempo
(1-0 : 0-0)
TiPress (foto d'archivio)
HCAP
18.11.2020 - 20:590
Aggiornamento : 22:58

Filippo Lombardi tra soddisfazione e preoccupazione

«Prestiti e contributi a fondo perso ci permetteranno di superare questa stagione difficilissima».

«Norme che mi trovano consenziente».

AMBRÌ - Soddisfazione sì, ma la preoccupazione non è evaporata del tutto.

I contributi a fondo perso che riceveranno dalla Confederazione sono, per le società sportive, ossigeno puro. Questi però risolveranno solo in parte i mali di un movimento messo in ginocchio dalla pandemia. L’aiuto economico permetterà infatti ai club di “salvare” questa stagione ma li costringerà anche a disegnare un futuro estremamente meno oneroso. E questo, con molti contratti già firmati, non sarà per nulla semplice.

«Non l’abbiamo presa molto bene due settimane fa quando era stata modificata l’ordinanza sui prestiti; io avevo sottolineato che quello non sarebbe bastato - ha spiegato Filippo Lombardi, presidente HCAP, intervenendo su Radio Ticino - Ci volevano anche dei contributi a fondo perso. La formula che ne esce questa volta è un misto. Ci sarà una parte di contributi a fondo perso, per due terzi delle entrate mancanti sul fronte dei biglietti, e sul resto si dovrà comunque lavorare con i prestiti per le mancate entrate da sponsoring, donazioni, catering e merchandising. Le due formule insieme ci permetteranno di superare questa stagione difficilissima e di guardare avanti sapendo di avere delle condizioni da rispettare nelle annate future». 

Il nodo cruciale è il monte ingaggi. Da abbassare per poter, in futuro, continuare a presentare dei bilanci "sostenibili". «Tutti i giocatori ma anche dirigenti, e allenatori… hanno accettato firmando una modifica del loro contratto - ha specificato ancora Lombardi - ma lo hanno accettato per un anno. Adesso il problema sarà: cosa facciamo negli anni successivi? Anche questo andrà discusso con l’Ufficio federale dello sport e con la Lega Nazionale per capire come interpretare esattamente queste norme abbastanza restrittive ma che sul fondo mi trovano consenziente».

HOCKEY: Risultati e classifiche

TiPress (foto d'archivio)
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 1 sett fa su tio
Pippo, ben conosciuto per diverse sue azioni in tuto il mondo.......
Alessio Nesurini 1 sett fa su fb
Ingenuamente chiedo: sono state scelte appositamente foto e intervista a Lombardi?
Desi Moro 1 sett fa su fb
Lo sport è di sicuro importante è ultimamente parlate solo di quello, ma le piccole imprese di dove sono? Loro hanno più bisogno di aiuto, dello sport si può farne ammeno, mio pensiero
Luca Pomari 1 sett fa su fb
Desi Moro Solo l’hockey da lavoro a oltre 4’000 persone in Svizzera. È un business quasi come qualunque altro..
Desi Moro 1 sett fa su fb
Luca Pomari ok và bene, ma le piccole imprese? Questi giocatori possono prendere meno così fanno una buona azione e certo avanzano soldi x gli altri, come famiglie dove lavora solo uno è sappiamo che esempio un operaio non ha un ottima paga, come la cassiera, e tanti altri lavori come l'artigiano...
Luca Pomari 1 sett fa su fb
Desi Moro le piccole imprese è giusto che vengano tutelate e protette. Ma pure lo Sport e la Cultura meritano sostegno. Cmq, di quei 4000 che parlavo, una minima parte sono giocatori...
Desi Moro 1 sett fa su fb
Luca Pomari ovvio......
seo56 1 sett fa su tio
Vergognoso e tutto con il denaro dei contribuenti molti dei quali non sanno come arrivare a fine mese.
Mauro Piccirilli 1 sett fa su fb
Sussidi a fondo perso, è stato capace di dire al telegiornale che era soddisfatto ma non del tutto. Soldi dei contribuenti che gli piovono dal cielo e non è soddisfatto.
Alessio Nesurini 1 sett fa su fb
Mauro Piccirilli in questo caso non solo al suo club
Michele Dotta 1 sett fa su fb
certi giocatori con mega stipendi dovrebbero accettare un dimezzamento dello stipendio! altrimenti iscriveteli all'URC così si rendono conto della situazione che devono vivere le persone normali .......
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-02 20:46:25 | 91.208.130.87