FRANCIA 2016
13.07.2016 - 17:220

Prodotti dopanti nello spogliatoio della Francia dopo la semifinale?

Trovato un pacchetto di Guronsan, bevanda effervescente a base di caffeina e vitamina C che serve a sconfiggere la fatica. L'esperto in sostanze illegali Fritz Sörgel: «Per me è doping»

PARIGI (Francia) - La delusione per la sconfitta in semifinale di Euro 2016 contro la Francia non è stata ancora assorbita dalla Germania ed ecco che oggi, a quasi una settimana dalla partita, la Bild ha lanciato una piccola bomba.

Secondo il quotidiano tedesco sarebbero state trovate sostanze dopanti nello spogliatoio dei Blues dopo la gara. Un cronista del giornale ha avuto accesso alle stanze della nazionale di Didier Deschamps dopo l'incontro ed ha fotografato una scatola contenente tra i vari prodotti (succo d'arancia ed altro) anche un pacchetto di Guronsan, una bevanda effervescente a base di caffeina e vitamina C che serve a sconfiggere la fatica.

Ufficialmente non viene classificato come doping anche se l'esperto in sostanze illegali Fritz Sörgel, contattato dalla Bild, non ha dubbi: «Secondo quanto stabilito dall'agenzia antidoping mondiale qualsiasi prodotto che serva ad avere vantaggi sui rivali e che non sia dipendente dalla forza del proprio corpo è doping. Il Guronsan per me è doping: aumenta le performances grazie alla caffeina che rende più veloce la reattività atletica».

Qual è stato il tuo giocatore preferito dello scorso campionato di LNA? Partecipa al sondaggio su tio.ch/mpp

Commenti
 
zebra78 3 anni fa su tio
La caffeina non e' doping!Articolo inutile e fuorviante!
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 16:56:20 | 91.208.130.87