keystone-sda.ch/STF (JOHN G. MABANGLO)
+ 29
ULTIME NOTIZIE Sport
EUROPA LEAGUE
42 min
S'accende l'Europa, si spegne la crisi? «Coppa? A Lugano dovrebbero essere vaccinati»
FORMULA 1
8 ore
Leclerc e quel paragone da brividi
SERIE A
8 ore
Il Torino cade contro il Lecce: l'Inter resta da sola in vetta
NHL
8 ore
NHL, nel 2020 non ci sarà lockout
LIGA
10 ore
«Esagerato, non è normale: adesso però dobbiamo proteggerlo»
SUPER LEAGUE
13 ore
«Celestini sarà sull'aereo per Copenaghen»
NATIONAL LEAGUE
13 ore
Ginevra: Rod e Douay, niente Zurigo
BASILEA
16 ore
Federer stacca l'assegno: dona 50'000'000 di dollari
NATIONAL LEAGUE
17 ore
Tanner Richard fuori a tempo... determinato
NATIONAL LEAGUE
17 ore
Patrik Laine a Berna
LONDRA
19 ore
«Mio padre era sempre ubriaco, non l'ho mai davvero conosciuto», e Ronaldo pianse
TENNIS
19 ore
«Devo prendermi cura del mio corpo»
TENNIS
20 ore
Golubic avanti senza stress
TENNIS
20 ore
Naufragio Bacsinszky: 0-6, 0-6 a Seul
HCL - L'ANALISI
21 ore
Lugano in costruzione: servirà tempo
TENNIS
09.09.2019 - 23:230
Aggiornamento : 10.09.2019 - 10:59

Nadal è (ora) il migliore di tutti, Medvedev lo sarà

Gli US Open hanno definitivamente incoronato lo spagnolo il quale, vicinissimo al record di Slam di Federer, negli ultimi anni è stato il più continuo ad alti livelli

NEW YORK (USA) - Avanti già di due set, una volta trovato il break nel quinto gioco del terzo parziale, Rafa Nadal sembrava lanciato verso un comodo successo. Sembrava

La finale degli US Open è stata un concentrato di sorprese e intensità. Per merito del mancino di Manacor, ovviamente, ma anche di Daniil Medvedev, uscito sconfitto ma, per assurdo, estremamente più forte. La fatica fatta dallo spagnolo per piegarlo 7-5, 6-3, 5-7, 4-6, 6-4 - in quasi cinque ore - è infatti stata un'ulteriore prova, per il 23enne moscovita, di aver raggiunto l'eccellenza.

Ecco, anche questo ci lascerà in eredità lo Slam newyorkese. Un torneo che ha visto festeggiare un campione assoluto, ora vicinissimo a Re Federer in quanto a Major vinti (il renano conduce 20-19), ma che ha anche proposto degli esponenti della next-gen finalmente credibili. Medvedev e Berrettini sono stati quelli che più hanno impressionato. Il russo è già numero 4 al mondo e, non ce ne voglia l'italiano, ma anche ragazzi come Tsitsipas o Zverev, pare quello mentalmente e tecnicamente più forte. Quello in grado di prendere il testimone dalle mani dei big three, quando questi decideranno di mollare. Perché questo, con buona pace di ogni tifoso, accadrà, più prima che poi. La kermesse a stelle e strisce è in ogni modo soprattutto servita per rendere (ancora) merito a Rafa. Ottimo giocatore e campionissimo solo sul rosso? Non proprio. Tra i tre Dei della racchetta, lo spagnolo è al momento, per età, tenuta fisica e qualità, il più completo. Non siete d'accordo? Un paio di osservazioni potrebbero forse farvi cambiare idea. Chi ha vinto più Slam negli ultimi tre anni? Chi ha vinto il maggior numero di US Open negli ultimi dieci anni? Le risposte? Sì, proprio lui...

1 - Come i giocatori capaci di rimontare da 0-2 contro Nadal in uno Slam. Ci riuscì Fognini nei 16esimi degli US Open 2015

1,9 milioni - Il premio incassato da Medvedev come finalista a NY. In carriera, prima dello Slam, aveva guadagnato 6 milioni

12 - I Major consecutivi vinti da Nole, Rafa e Roger. L'ultimo "intruso" è stato Stan Wawrinka, padrone degli US Open 2016

50 - (su 67 incontri) le vittorie conquistate da gennaio da Daniil Medvedev. Nessuno, in stagione, ha fatto meglio del russo

keystone-sda.ch/ (GERHARD RIEZLER)
Guarda tutte le 33 immagini
Commenti
 
GI 6 gior fa su tio
Rafa è quello che se le suda di più di tutti....
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 07:42:07 | 91.208.130.86