Keystone
SVIZZERA
13.05.2020 - 10:310

Fallimenti in flessione ad aprile, ma si attende un forte incremento

Dichiarazioni d'insolvenza in netto calo, ma solo per via del congelamento delle procedure.

ZURIGO - In aprile, il numero di fallimenti aziendali registrati in Svizzera è nettamente diminuito. Secondo il servizio di informazioni economiche Bisnode D&B, tale fenomeno si spiega con l'impossibilità, per le aziende, di chiudere i battenti durante questo periodo di coronavirus.

Si tratta tuttavia di una calma apparente, precisa Bisnode. Nei mesi a venire, infatti, dovrebbero aumentare le ditte che decidono di gettare la spugna.

A prima vista, le chiusure per insolvenza sono scese dall'inizio dell'anno del 20%, e addirittura del 65% in aprile. Tuttavia, la flessione non si spiega col miglioramento dell'economia, ma con le decisioni del Consiglio federale di decretare lo stop ai fallimenti dal 19 di marzo al 19 di aprile. Insomma, i fallimenti sono stati solamente rimandati, ma non cancellati.

Bisnode si attende nei prossimi mesi un massiccio incremento delle procedure, nonostante gli aiuti concessi dalla Confederazione sotto forma di garanzie di credito: tale denaro non potrà compensare infatti le enormi perdite di fatturato sofferte da alcuni settori a causa del divieto di assembramento.

Di certo, secondo Bisnode l'aria che tira non è all'ottimismo: in aprile, il numero di nuove società è infatti calato del 25%, un dato che meglio di altri fotografa la situazione di incertezza attuale.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-18 23:17:34 | 91.208.130.89