Immobili
Veicoli
Keystone/Reuters
STATI UNITI
07.10.2021 - 12:210

Twitch spezzato dagli hacker in una breccia da record che forse riguarda anche voi

Il portale numero uno di streaming ieri è stato hackerato e leakato, ecco cosa c'è da sapere (soprattutto se lo usate)

NEW YORK - Nella giornata di ieri, il portale numero uno per lo streaming Twitch - che già da qualche anno è proprietà di Amazon - è stato hackerato da un entità ancora anonima, che potrebbe essere un gruppo o un singolo cybercriminale.

Questi hanno poi deciso di postarne la totalità del codice sorgente sul web, comprese molte informazioni sensibili riguardanti gli utenti e i compensi milionari che negli ultimi due anni hanno ricevuto i maggiori streamer.

«Jeff Bezos lo ha pagato (Twitch, ndr.) 970 milioni, noi ve lo regaliamo», ha commentato il collettivo che ha postato il tutto sul controverso forum online 4chan. Alla motivare l'attacco informatico il fatto «che si tratta di un cess* di comunità tossica», riporta il testo allegato a un archivio da 125 giga d'informazioni. Twitch, riporta la BBC, ha confermato la fuga.

A dominare la lista dei più pagati nel periodo che va da agosto 2019 a oggi - ci sono i CriticalRole - un gruppo di doppiatori professionisti che giocano a Dungeons & Dragons online - e che nel biennio hanno incassato 9.6 milioni di dollari. Seguono l'asso degli sparatutto e influencer xQcOW (8,4 milioni), l'e-atleta summit1g (5.8 milioni) e l'ex-campione di “Fortnite” Tfue (5.2 milioni).

Se una parte di questo leak, di fatto, tocca le “alte sfere” è anche vero che con le informazioni di streamer e influencer sono fuoriuscite anche quelle degli streamer meno di rilievo, così anche quelle di chi ha una account anche solo per fare da spettatore e partecipare alle chat. Sempre stando al/agli hacker nei prossimi giorni verranno rilasciati altri dati.

Cosa è quindi saggio fare, se avete un account Twitch? Come consigliato da Videogames Chronicle, che ha sentito il team di Twitch, è consigliato attivare l'autenticazione in due fattori di modo da escludere un qualsiasi uso truffaldino dello stesso.

La cosa si può fare abbastanza facilmente, aprendo il proprio profilo e consultando la voce "Privacy e sicurezza".

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-21 05:14:47 | 91.208.130.87