Keystone
AUSTRALIA
03.08.2021 - 20:000

«Congedo non pagato» per 2'500 dipendenti di Qantas

Gli impiegati dovranno stare due mesi a casa. Il motivo? Le chiusure per contenere la diffusione del Covid

Il Ceo, Alan Joyce difende la mossa, nonostante le critiche per aver incassato quasi due miliardi di aiuti

SYDNEY - All'incirca 2'500 dipendenti di Qantas dovranno restare a casa per due mesi, con un «congedo non pagato», a causa delle chiusure dei confini imposte dal Governo per frenare la diffusione del coronavirus.

Una mossa che, riporta il Guardian, è finita nel mirino delle critiche dei sindacati, in particolare visto il tempismo: è arrivata un giorno dopo l'annuncio del Governo di altre centinaia di milioni di aiuti a favore delle compagnie aeree domestiche, che in totale hanno ricevuto quasi due miliardi.

L'amministratore delegato della Qantas, Alan Joyce, ha difeso la decisione. «È chiaramente l'ultima cosa che avremmo voluto fare, ma siamo di fronte ad un periodo prolungato di voli ridotti e ciò significa che non c'è lavoro per un certo numero di persone», ha detto. «Fortunatamente, una volta che i confini riapriranno, il viaggio tornerà in cima alla lista dei desideri della gente, e potremo far tornare al lavoro i nostri collaboratori» ha poi aggiunto.

Riguardo agli aiuti, Joyce ha detto che il modo in cui il sostegno del governo è stato riportato è «fuorviante», spiegando che la maggior parte del denaro è stato utilizzato per pagare i dipendenti nei mesi di lockdown, e per i voli di rimpatrio e di trasporto, ovvero servizi che hanno «portato benefici all'economia».

Sebbene alcuni dipendenti possano ricevere degli aiuti, viene visto come preoccupante il fatto che i collaboratori esterni non potranno ottenere neanche un dollaro dall'ingente somma che arriverà dal Governo. D'altronde, secondo alcuni sindacati, il Governo non è riuscito a mettere paletti nel contratto di finanziamento di Qantas; non ha stabilito regole sul mantenimento dei posti di lavoro, non ha vietato l'esternalizzazione, e non ha limitato gli stipendi degli alti dirigenti. E Qantas, a detta loro, ne ha approfittato. 

«Questo non è un Paese con un governo. Questa è la Repubblica di Qantas», ha detto ad esempio la Transport Workers’ Union (TWU). 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 04:01:08 | 91.208.130.87