keystone-sda.ch (Paul Grover)
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
47 min
Gli agenti di polizia che non vogliono vaccinarsi per motivi religiosi
Accade a San Francisco, ma in tutti gli Usa le richieste in tal senso sono oltre 20mila
SPAGNA
3 ore
Lava in mare: allerta per le nubi tossiche
La popolazione è ancora invitata a non lasciare la propria abitazione, e a chiudere porte e finestre
UNIONE EUROPEA
4 ore
L'Ema sta esaminando la terza dose di Moderna
Si tratta di «una valutazione accelerata» conferma l'Agenzia che non la reputa però una cosa urgente
Italia
5 ore
La zanzara giapponese è arrivata ed è più pericolosa della tigre
È stata rilevata a settentrione della penisola e la regione Veneto raccomanda il vaccino contro l'encefalite giapponese
STATI UNITI
6 ore
I talebani non parleranno all'Assemblea generale dell'Onu
Il regime afghano aveva chiesto che il nuovo ministro degli Esteri potesse prendere parte all'ultima giornata a New York
STATI UNITI
6 ore
Facebook replica: Instagram non è tossico per le ragazzine
La ricerca citata dal Wall Street Journal è «sfumata e complessa», sostiene il vicepresidente Pratiti Raychoudhury
ITALIA
7 ore
Rinviato a giudizio il padre di Renzi
Condanna a un anno (con pena sospesa) per Denis Verdini
FOTO
GRECIA
7 ore
A Creta un morto e nove feriti
Sono in corso le verifiche presso scuole e ospedali
GERMANIA
8 ore
Quando ci sarà la coalizione? «Spero prima di Natale»
Secondo Olaf Scholz l'opzione giusta sarebbe social-ecologica-liberale
Italia
9 ore
Cannabis legale, «Mancano quattro giorni all'assassinio della democrazia»
Raccolte quasi 600mila firme online, ma moltissimi comuni non vogliono concedere i certificati elettorali
REGNO UNITO
24.12.2020 - 16:010
Aggiornamento : 20:24

Alla vigilia di Natale è arrivato lo storico accordo per la Brexit

Che entrerà in vigore a partire dal nuovo anno. Scongiurato il rischio del "no deal"

Von der Leyen: «Tempo di lasciarci la Brexit alle spalle», Johnson: «Di nuovo padroni del nostro destino»

LONDRA - È arrivato giusto alla vigilia di Natale, e a poche settimane dall'effettiva entrata in vigore, l'accordo sulla Brexit fra Regno Unito e Unione Europea. 

Dopo più di 4 anni, fra iter istituzionali e trattative, Londra abbandonerà il mercato unico questo 31 dicembre. È così scongiurata l'ipotesi di un'uscita "no deal" che, fino a non troppo tempo fa, era ritenuta dal premier Boris Johnson come «altamente probabile».

Il documento dell'accordo, che comprende più di 2'000 pagine - scrive il Guardian - è un unicum: comprende infatti un'incredibile varietà di argomenti dalla cooperazione nucleare civile, all'approvigionamento energetico, fino all'aviazione e la pesca.

Proprio quest'ultima - tasto estremamente delicato assieme alle dogane nordirlandesi - aveva rischiato di portare il tutto a un nuovo nulla di fatto. Sul piatto le quote di pescato delle rispettive flotte, che è rimasto punto di contenzioso fino all'ultimo.

Una giornata che però era iniziata tentennando: con la quinta chiamata tra il primo ministro Boris Johnson e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, prevista questa mattina alle 7.00, ma che è poi stata ritardata. 

Il parlamento britannico, così come quello europeo, saranno chiamati a votare sull'accordo che verrà da loro vidimato. Il Parlamento britannico si riunirà il 30 dicembre per la ratifica dell'accordo con l'Unione Europea. Lo scrive la BBC.

«Tempo di lasciarci la Brexit alle spalle» - Un accordo dolceamaro per l'UE che, per di Ursula von der Leyen, esprime soddisfazione per quanto raggiunto: «Ci siamo arrivati, anche se è stata una strada lunga e tortuosa», ha commentato, «è un buon accordo, giusto e bilanciato per entrambe le parti. Ora è tempo di lasciarci la Brexit alle spalle, con un po' di amaro in bocca, per l'Europa è tempo di andare avanti».

«Così riprendiamo nelle nostre mani il nostro destino» - Cariche di ben altro entusiasmo sono invece le parole di Boris Johnson: «Finalmente riprendiamo nelle nostre mani il nostro destino», ha commentato il premier che ha confermato la volonta di non ritardare le trattative malgrado l'emergenza coronavirus, «l'accordo protegge i nostri lavoratori e la nostra economia, d'ora in poi sarà il nostro parlamento a fare le nostre leggi. Europa, ricordati che avrai sempre in noi un alleato, un amico e soprattutto un partner commerciale».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
egi47 9 mesi fa su tio
Gli Inglesi hanno sempre avuto il cervello a rovescio e la testa al posto dei piedi, non si adattano a niente, basta guardare con le auto, tutta l'europa circola a destra loro no a sinistra. Meglio tenerli lontano, gli europei hanno tutto da guadagnare. Brutta bestia.
Meck1970 9 mesi fa su tio
@egi47 c'è proprio da guadagnarci in questa Europa..... Nell'unione europea chi ci guadagna sono solo le multinazionali e i ricchi. Per il resto solo povertà.
centauro 9 mesi fa su tio
@egi47 Forse ti sfugge che anche Irlanda e Malta guidano a sinistra. .....la GB in passato è stata un vasto impero con grandi risorse e ricchezze. ...pensi che fuori dalla UE come la CH non c'è la potranno fare?
OrsoTI 9 mesi fa su tio
@Meck1970 Sicura sicura?:)
egi47 9 mesi fa su tio
@Meck1970 Anche gli animali sanno che l'unione fa la forza, per magnare vanno a caccia uniti altrimenti crepano di fame.
centauro 9 mesi fa su tio
@egi47 Detto bene. ...per "magnare "!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 22:22:05 | 91.208.130.86