Keystone (archivio)
I ricavi sono invece saliti del 20% a 63,4 miliardi, oltre le previsioni.
STATI UNITI
26.07.2019 - 08:490

Amazon frenata dai costi di spedizione

Nel secondo trimestre l'utile netto sale "solo" del 3,6% a 2,63 miliardi di dollari dopo essere più che raddoppiato nel trimestre precedente

NEW YORK - Rallenta la crescita di Amazon, appesantita da un aumento dei costi di spedizione, dalla frenata delle sue attività di cloud computing e dalle perdite fuori dai confini americani. Nel secondo trimestre l'utile netto sale solo del 3,6% a 2,63 miliardi di dollari dopo essere più che raddoppiato nel trimestre precedente. I ricavi sono invece saliti del 20% a 63,4 miliardi, oltre le previsioni.

Un balzo che però non basta: l'utile delude e il titolo Amazon perde a Wall Street nelle contrattazioni after hours il 2,7%. Nonostante la flessione Amazon ha guadagnato in borsa il 30% dall'inizio dell'anno per una capitalizzazione di mercato di 981 miliardi di dollari.

A pesare su Amazon è l'aumento dei costi di spedizione, schizzati del 36% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, dopo essersi aggirati sul 20% negli ultimi trimestri. L'aumento dei costi è legato all'investimento da 800 milioni di dollari effettuato dal colosso di Jeff Bezos per rendere le consegne in 24 ore gratuite per gli abbonati Prime.

Complessivamente i costi per Amazon nel secondo trimestre sono saliti del 21%. I ricavi della divisione cloud computing sono saliti del 37% a 8,4 miliardi di dollari: è la prima volta dal 2014, da quando Amazon ha iniziato a comunicarli, che scendono sotto una crescita del 40%. I ricavi internazionali sono saliti del 12% a 16,4 miliardi di dollari, ma le perdite operative sono aumentate a 601 milioni di dollari dai 494 milioni del 2018.

«I consumatori stanno rispondendo alle consegne in 24 ore per Prime, abbiamo ricevuto molti commenti positivi e vediamo un'accelerazione della crescita delle vendite. Le consegne gratuite in un giorno sono disponibili per gli abbonati prime su oltre 10 milioni di prodotti, e questo è solo l'inizio» afferma Bezos. Per il terzo trimestre Amazon prevede ricavi in una forchetta fra i 66 e i 70 miliardi di dollari, con un utile operativo di 2,1-3,1 miliardi.

I risultati arrivano mentre tornano a diffondersi voci su uno sbarco a New York di Amazon. Nonostante abbia accantonato i piani per una seconda sede nella città, Amazon sta continuando la sua caccia a un ufficio e avrebbe avuto contatti con WeWork per affittare l'edificio storico che ospitava Lord & Taylor, uno dei grandi magazzini costretto a chiudere i battenti a causa del successo di Amazon.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-17 07:19:34 | 91.208.130.87