Immobili
Veicoli

GRECIASelfie fatale o negligenza? Il caso del 22enne britannico decapitato dalle pale di un elicottero

27.07.22 - 10:00
Ritornava dalle vacanze a Mykonos con degli amici, la tragedia al momento dello sbarco e le due versioni contrastanti
Deposit/Instagram
Selfie fatale o negligenza? Il caso del 22enne britannico decapitato dalle pale di un elicottero
Ritornava dalle vacanze a Mykonos con degli amici, la tragedia al momento dello sbarco e le due versioni contrastanti

ATENE - Una malaugurata tragedia figlia dell'avventatezza o un omicidio colposo a causa di una negligenza? Si indaga in quel di Atene dopo che un turista britannico è morto sul colpo, decapitato dai rotori di un elicottero privato, mentre ritornava nella capitale greca dopo un soggiorno a Mykonos.

Come riportato dalla BBC il 22enne, di buona famiglia, Jack Fenton aveva passato le vacanze sull'isola con un gruppo di amici. In seguito all'incidente i tre membri dell'equipaggio del Bell 407 sono stati fermati, sentiti e poi rilasciati. Nei loro confronti è stato aperto un incarto per omicidio colposo e negligenza. Per quanto riguarda la dinamica esatta della tragedia, le versioni della polizia e dei piloti differiscono di molto con quelle degli amici della vittima.

Stando alle autorità greche, infatti, si crede che il giovane - dopo essere sbarcato in tutta sicurezza ed essere entrato nell'aeroporto - sia ritornato verso l'elicottero per scattarsi un selfie (malgrado gli avvertimenti dell'equipaggio) e lì sia stato fatalmente colpito da una delle pale. Una versione un po' diversa, diffusa dalla Commissione d'indagine per gli incidenti aerei della Grecia, sostiene che Fenton «si sia messo a correre verso l'elicottero malgrado le urla dei piloti» e che «stesse parlando al telefono».

Per gli amici, sentiti dal Daily Mail, non è andata esattamente così: «Innanzitutto non ci hanno dato istruzioni per quanto riguardo lo sbarco, hanno solo aperto le porte dell'elicottero e nessuno ci ha accompagnato all'aeroporto». Per quanto riguarda la tesi del selfie, i tre compagni di viaggio sono categorici: «Non aveva il telefono con sé, a un certo punto si è girato verso l'elicottero - non so perché - e una delle pale lo ha colpito».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO