keystone-sda.ch (Mourad Balti Touati)
ITALIA
01.01.2021 - 22:500

Zona rossa fino al 6 gennaio. Poi l'Italia tornerà "a colori". Ma come?

Dopo l'Epifania scadono le restrizioni natalizie. La decisione del governo italiano solo dopo le verifiche degli esperti

Una riunione della cabina di regia è attesa per settimana prossima. L'Iss valuta la modifica di alcuni parametri.

ROMA - Il 2021 in Italia si è aperto, come si era chiuso il 2020, in zona rossa. E tale resterà - con la sola eccezione del 4 gennaio, che sarà arancione - fino al 6 di gennaio. Ma cosa succederà alla scadenza delle restrizioni previste dal decreto "natalizio"?

Superato il periodo festivo, la Penisola dovrebbe tornare a "tingersi" di tre colori, sulla base della situazione epidemiologica delle singole regioni: rosso, arancione e giallo. Al momento è previsto che alla scadenza del decreto le Regioni facciano ritorno alla fascia di colore attribuita prima del "lockdown" di Natale. L'evoluzione della curva però non rende scontata questa eventualità.

Rosso, arancione e giallo - La riunione della cabina di regia per il monitoraggio regionale è attesa per la prossima settimana. Sulla base dei famosi 21 parametri gli esperti tracceranno il quadro della situazione, che sarà poi determinante per le decisioni del governo italiano.

Per quanto riguarda la vicina Lombardia, prima del confinamento natalizio - fino al 23 dicembre - era inserita nelle zone gialle. Le cifre degli ultimi giorni e l'indice Rt pari a 1 - riferiscono i media italiani - potrebbero però incidere sulle decisioni, facendo ripartire la regione dalla fascia arancione. A rischiare invece il rosso sono soprattutto il Veneto, la Liguria e la Calabria.

Inoltre, come riporta l'Ansa, le Regioni avrebbero chiesto tramite un documento, ora al vaglio dell'Istituto superiore di sanità, di apportare alcuni cambiamenti che potrebbero influire sui 21 parametri. Fra questi ci sarebbe anche un diverso metodo di calcolo dei tamponi (molecolari e antigenici) effettuati, che potrebbe riflettersi sul tasso di positività.

Zona rossa prolungata? - «Dopo la Befana dovremo ripristinare il modello delle fasce di rischio e confermare le misure base delle zone gialle», aveva detto negli scorsi giorni al Corriere della Sera il ministro della Salute italiano, Roberto Speranza. Sul tavolo però resiste anche l'idea di prolungare la "zona rossa" totale, come auspicato dal consigliere del ministro, Walter Ricciardi, fino al 15 di gennaio, giorno in cui scadrà l'attuale Dpcm, che verrà sostituito da uno nuovo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Volpino. 8 mesi fa su tio
Lasciare aperto la frontiera solo per merci e per motivi di lavoro fino quando che le persone a rischio non sono state vaccinate.
Heinz 8 mesi fa su tio
Direi che visti i risultati pietosi della Svizzera nella gestione del COVID, sarebbe meglio se gli svizzeri si tolgiessero questo atteggiamento da primi della classe, hanno poco da insegnate agli altri in questo caso.
centauro 8 mesi fa su tio
@Heinz Concordo in pieno.
seo56 8 mesi fa su tio
Dai che dobbiamo andare a fare la spesa e una bella cenetta in quel di Como.
Capra 8 mesi fa su tio
@seo56 A me interessa la salute , per il resto mangio sobrio

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 04:09:40 | 91.208.130.86