Archivio Keystone
Lavoratrici illegali in una miniera di carbone nel Jharkhand
INDIA
14.02.2019 - 16:390

Parità dei sessi: dopo 65 anni donne riammesse al lavoro in miniera

Lo ha decretato il governo cancellando un divieto che risaliva al 1952, le compagnie hanno annunciato selezioni entro la primavera

NUOVA DEHLI - In India anche le donne potranno fare il duro lavoro in miniera. Lo ha stabilito il governo di New Delhi, cancellando un divieto che risaliva al 1952, compiendo quello che è stato presentato come un passo verso l'effettiva parità tra uomo e donna, ma che infrange il "tetto di cristallo" al contrario.

Il governo federale ha autorizzato per ora l'ingresso delle donne in una delle più grandi compagnie minerarie pubbliche dell'India, la Singareni Collieries Company Limited (SCCL), dove potranno lavorare nelle gallerie sotterranee, secondo quanto scrive il quotidiano Times of India.

Il lavoro femminile nelle miniere era stato proibito dal governo 65 anni fa. Lo scorso 4 febbraio il divieto è stato cancellato con un nuovo regolamento, e le donne sono state autorizzate anche a coprire turni di notte.

Rappresentanti della compagnia hanno annunciato che le selezioni delle candidate si apriranno entro due mesi, e che le assunte dovranno seguire un training piuttosto intenso.

La compagnia gestisce 29 miniere sotterranee e 19 all'aperto, con 47 mila operai sul campo: su un totale di 56'282 dipendenti, attualmente conta 1'362 donne, tutte in ruoli impiegatizi, o addette alle pulizie.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-06 11:47:27 | 91.208.130.86