Gioele Pozzi Photography
Foto dell'edizione 2018.
MONTE CARASSO
26.06.2019 - 12:000

L'Open Air Monte Carasso sta per tornare

Bella musica da giovedì a sabato nella cornice dell'Antico Convento delle Agostiniane

MONTE CARASSO - Pochissimi giorni ci separano dalla 26esima edizione dell’Open Air Monte Carasso. La manifestazione si svolgerà giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 giugno 2019, sempre naturalmente nella fantastica cornice dell’Antico Convento delle Agostiniane a Monte Carasso.

Riconfermate le tre serate di musica e divertimento dopo la positivia esperienza dell’anno scorso. Giovedì l’apertura delle casse è prevista per le 19 e i concerti avranno inizio alle 20. Venerdì e sabato sera l’orario di apertura della cassa è mantenuto, mentre i concerti cominceranno verso le 21. Un’altra nota positiva ed estremamente apprezzata dal pubblico l’anno scorso è stata l’offerta gastronomica degli Street Food Truck. Per questo motivo l’area dedicata ai camioncini del “cibo da strada” è stata ampliata per fornire ancora più possibilità di scelta ai partecipanti. Quest’offerta variegata comprenderà svariate proposte culinarie: dagli sfiziosi hamburger alla pasta fresca, dai piatti esclusivamente vegetariani ai gelati. Tutte le sere, bar e camioncini accoglieranno gli avventori già a partire dalle 18.30.

Svariate le novità, ma due sono quelle importanti: la creazione della tessera sostenitore, che dà diritto a dei benefit durante la manifestazione. In base all’importo versato, il sostenitore
avrà a disposizione delle entrate gratuite, delle tessere bibite o dei gadget in omaggio. È possibile acquistare la tessera sostenitore contattando gli organizzatori via e-mail. C'è poi l’adeguamento del costo d’entrata. «Nonostante i continui aumenti dei costi di gestione e d’organizzazione, è sempre stata nostra volontà essere vicini alla popolazione e quindi garantire un equo prezzo d’entrata. Negli anni scorsi siamo riusciti nell’intento, ma purtroppo quest’anno si è dovuto decidere di adeguare verso l’alto, a 20 franchi, il prezzo d’entrata per il sabato sera». Il costo, aggiunge l'organizzazione, è giustificato dall’esibizione di due band internazionali e di una famosa band ticinese. Per le altre serate confermato il ticket abituale a 10 franchi.

Ecco gli ospiti di questa edizione:

Julie Meletta - Julie muove i suoi primi passi nel mondo della musica a fine 2017, pubblicando il suo primo singolo "Wanna Go Back". Nel 2018 partecipa a diversi eventi, tra cui anche "Palco ai Giovani", dove riesce a salire sul podio. Lo scorso settembre ottiene il primo posto alle selezioni regionali dell'Eurovision. "Butter" è il suo ultimo singolo, già trasmesso dalle radio locali.

Mosche di Velluto Grigio - Band italiana dall’anima celtica, le Mosche di Velluto Grigio nascono nei tardi anni ’90 a Canneto sull’Oglio, provincia di Mantova. Da allora non hanno mai smesso di suonare, produrre e pubblicare musica celtic e folk punk, diventando uno dei gruppi italiano di riferirmento per questo genere musicale.

Give Me A Reason - Quattro aitanti ragazzi cresciuti a Zurigo a pane e musica pop punk. Spregiudicati questi zurighesi, tanto da definirsi la piu bella rock band al mondo. Scherzano e ridono su ogni cosa, ma non sulla musica. Con i loro brani e alcune cover, questi giovanotti faranno divertire il pubblico con la loro energia.

Delilahs - I Delilahs provano a contrastare la tendenza di tramutare paura in odio tematizzando nei loro brani avvenimenti di attualità, che portano a riflettere sugli ideali e i valori sociali moderni. Questa seconda band svizzera dal carattere pop punk non passerà di certo inosservata.

ROS - Band punk rock formatasi nel 2015 a Montepulciano, provincia di Siena, ha partecipato all’edizione 11 di X Factor riuscendo a raggiungere la semifinale. Nel 2018 hanno fatto un tour di successo in giro per tutta Italia e grazie al successo ottenuto sono stati chiamati per partecipare a Sanremo Giovani 2018.

Yesterday is History - A fine 2016 si formano gli Yesterday is History, una band alternative rock di Mendrisio. Tra il 2017 e il 2018 registrano in studio i loro primi due lavori, "Frames" e "Circles". Quest’ultimo è stato rilasciato lo scorso aprile in seguito alla vittoria al concorso Emergenza Italia.

Jolly Jackers - La band si è formata in Ungheria nel gennaio del 2013 ed è composta da sei membri. Il gruppo celtic folk ha suonato in ogni angolo dell’Ungheria e si è esibito anche in diversi paesi europei. La band non si ferma mai: nell’aprile del 2018 è uscito il loro terzo album, da allora lo promuove esibendosi sui palchi di sempre più festival e club europei.

Itchy - Band punk rock tedesca formatasi nel lontano 2001 e composta da soli tre elementi: voce e basso, chitarra e batteria. Dalla loro fondazione hanno pubblicato 7 dischi e realizzato piu di 900 concerti in tutta Europa... e non sembrano proprio volersi fermare!

Make Plain - Insieme dal 2011, Luca e Andrea hanno fatto de "la vita semplice" anche la loro filosofia musicale, attenendosi a uno stile di musica alt-folk semplice ma mai noioso. Nel 2013, il duo vince il primo premio di "Palco ai Giovani". Nel settembre dello stesso anno incidono il loro primo album "Make it Plain". Da allora sono in continuo fermento con svariati concerti in tutta la Svizzera e in Europa.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-19 10:44:20 | 91.208.130.87