Cerca e trova immobili

ITALIA / CANTONEMorfina dieci volte oltre il previsto: la morte dell'ex rettore del Collegio Soave è un giallo

24.06.24 - 07:49
Sono stati sospesi i funerali di padre Luigi Bassetto, un infermiere di 45 anni è indagato per omicidio colposo
FACEBOOK
Padre Luigi Bassetto.
Padre Luigi Bassetto.
Morfina dieci volte oltre il previsto: la morte dell'ex rettore del Collegio Soave è un giallo
Sono stati sospesi i funerali di padre Luigi Bassetto, un infermiere di 45 anni è indagato per omicidio colposo

FELTRE - Resta avvolta dal mistero la morte di padre Luigi Bassetto, sacerdote di 80 anni deceduto lo scorso 19 giugno all'ospedale di Feltre, in provincia di Belluno.

Una morte che, secondo la procura della città veneta, non avrebbe nulla di naturale. Per questo motivo un infermiere di 45 anni è indagato per omicidio colposo. Le autorità sanitarie invitano alla prudenza e affermano che è «prematuro giudicare», ma sono state proprio loro ad allertare i magistrati. «Abbiamo ricevuto una segnalazione del primario di medicina Alberto Marangoni e in questa segnalazione era stata riscontrata una somministrazione terapeutica diversa da quanto previsto» ha spiegato Sabrina Marconato, parlando a nome della direzione sanitaria dell'ospedale di Feltre.

A Bassetto sarebbe stata somministrata una iniezione di morfina dieci volte superiore a quella prescritta dal medico. L'infermiere è stato sospeso cautelarmente. «Lasciamo che la Procura faccia tutte le indagini che deve. Non ci sono gli elementi sufficienti, bisogna pazientare e attendere». I funerali del sacerdote sono stati bloccati e per oggi, lunedì 24 giugno, è in programma l'autopsia.

Quello di Bassetto è un nome noto anche in Ticino: in passato fu rettore del Collegio Francesco Soave di Bellinzona, che ora non esiste più. Originario di Roncade, in provincia di Treviso, Bassetto aveva ricoperto vari incarichi nel Norditalia, tra cui quello di parroco della Basilica di Santa Maria Maggiore a Treviso.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE