Depositphotos (djedzura)
Adattati i modelli di piani di protezione per le scuole pubbliche.
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
3 ore
Viaggi e svaghi all'osso... i ticinesi pagano le tasse
La pandemia colpisce duramente il gettito, ma nella cassa delle persone fisiche le entrate sono tornate a crescere
CANTONE
8 ore
«Gli alberghi sono aperti a qualsiasi tipo di ospite»
Pernottamenti solo per vaccinati? Per il presidente di HotellerieSuisse Ticino non è un'ipotesi da considerare
ROVEREDO (GR)
10 ore
Guido Schenini lascia il Municipio di Roveredo
«Il mio limite di sopportazione ha raggiunto l'apice», spiega in una lettera.
MENDRISIO
12 ore
Licenziamenti «barbari» alla Burberry
Unia e OCST prendono pubblicamente posizione nei confronti dell'azienda presente all'interno del Fox Town.
CANTONE
13 ore
In autostrada è tutto fermo (anche a sud di Lugano)
A causa di un incidente dopo la galleria di San Nicolao, si sono formate code in direzione sud
CANTONE
15 ore
Altri due pazienti in cure intense, i contagi sono 76
I dati sono relativi alle ultime 72 ore. Le persone ospedalizzate a causa della malattia ora sono dodici.
LUGANO
15 ore
Lo "scroccone seriale" si lamenta della Farera
Abituato agli hotel a 5 stelle - senza pagarli - un 40enne italiano ha scritto una lettera di reclamo
LUGANO
18 ore
«Le nostre reti neurali usate da 3 miliardi di smartphone»
Jürgen Schmidhuber è considerato il padre dell'intelligenza artificiale
CANTONE
19 ore
L'insolvente con apprendista (non pagata)
Una 20enne del Locarnese racconta la sua odissea. E punta il dito contro l'ex datore di lavoro. Il Decs: «Vigiliamo»
CANTONE
19 ore
Raccolgono soldi per strada: ma a volte scoppia il malinteso
Ragazzi agli stand nel nome di varie associazioni. Ecco cosa può accadere quando le informazioni non sono precise.
FOTO
LUGANO
1 gior
Sicurezza subacquea «eccellente»
La certificazione HIRA3 è stata consegnata oggi alla SSS Lugano
CANTONE
16.10.2020 - 15:360

Adattati i piani di protezione per le scuole pubbliche: dai 12 anni obbligo di mascherina sui trasporti speciali

Anche nelle scuole postobbligatorie cantonali gli allievi dovranno indossarle

BELLINZONA - Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) ha deciso che, a partire da lunedì 19 ottobre, nelle scuole postobbligatorie cantonali sarà obbligatorio l’uso generalizzato delle mascherine. L’uso obbligatorio della mascherina per gli allievi dai 12 anni sui trasporti scolastici di linea sarà inoltre esteso anche ai trasporti scolastici speciali.

Ieri è stata comunicata alle direzioni d'istituto delle scuole cantonali la versione aggiornata dei modelli di piani di protezione delle scuole postobbligatorie e della scuola dell’obbligo. 

Queste le principali novità:

Per le scuole dell’obbligo: sui trasporti scolastici, siano essi di linea o speciali, è obbligatorio l’uso della mascherina dal compimento dei 12 anni di età. Sono dispensati dall’obbligo della mascherina unicamente gli allievi che per motivi medici non possono indossarla. Gli allievi tenuti all’obbligo della mascherina dovranno provvedere personalmente a procurarsela per il suo uso sui trasporti scolastici. «La misura è volta a uniformare il trattamento degli allievi su tutti i trasporti scolastici, siano essi di linea o speciali». Questi ultimi sono utilizzati attualmente da circa 2’500 allievi, soprattutto di scuola media. 

Per le scuole postobbligatorie: è obbligatorio indossare la mascherina dentro e fuori l’istituto scolastico (in tutti gli spazi chiusi – aule, laboratori, ecc. – e nei sedimi esterni alla scuola), anche se si possono mantenere le distanze fisiche. Per quanto possibile, il distanziamento di almeno 1.5 metri tra persone (tra allievi, tra docenti, e tra allievi e docenti) va comunque sempre garantito. La mascherina può essere tolta solo una volta seduti al tavolo della mensa o nelle aule scolastiche messe a disposizione per i pasti, limitatamente al tempo necessario per mangiare. La misura presa, in particolare l’estensione dell’obbligo a tutti gli spazi chiusi e ai sedimi esterni alla scuola, permette di tutelare maggiormente allievi, docenti e personale attivi nell’ordine scolastico finora maggiormente toccato da casi positivi e quarantene, ponendo così le basi per il proseguo dell’insegnamento in presenza (secondo lo scenario 1).
La misura presa è inoltre volta a uniformare le misure degli istituti scolastici postobbligatori cantonali (licei, scuola cantonale di commercio, scuole professionali), dove già attualmente era in molti casi in vigore l’obbligo d'indossare la mascherina.

«Il DECS ricorda che dall’inizio dell’anno scolastico 2020/2021 a oggi nelle scuole pubbliche del Canton Ticino (scuola dell'infanzia, scuole elementari, scuole medie, scuole medie superiori e scuole professionali), grazie alle misure prese e al funzionamento dei piani di protezione, circa 48'500 allievi e 5'800 docenti possono frequentare quotidianamente la scuola in presenza». Le persone temporaneamente assenti per isolamento (se positive al coronavirus) o quarantena (per precauzione), una volta terminato il periodo a casa, rientrano regolarmente a scuola, aggiungono da Bellinzona. «DECS e DSS continuano a vigilare sulla situazione e sono pronti ad adattare le misure qualora ciò si rendesse necessario. Allievi e docenti sono invitati a rispettare le indicazioni contenute nei piani di protezione che finora hanno dato buoni risultati».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
fapio 9 mesi fa su tio
Stiamo cadendo nel ridicolo, il risultato finale, per chi non l'avesse ancora capito, è quello che la mascherina verrà introdotta in tutti i locali chiusi indistintamente se negozi, bar, uffici, scuole, ecc. Qualcuno mi potrebbe spiegare perché il governo che tanto aveva avuto coraggio in primavera, ora non le tira più fuori e va avanti a piccoli passettini (che tra l'altro confondono solo la gente, ogni giorno una regola nuova)? Per non parlare della Berna federale che non è capace di imporre un bel niente? Intanto mr. covid19 se la ride e sguazza in giro ancora un po'... PS: non è che le mascherine siano la liberazione da tutti i mali, di sicuro però male non fanno e contengono almeno in parte la bestia schifosa che c'è in giro da ormai una decina di mesi.
fapio 9 mesi fa su tio
Stiamo cadendo nel ridicolo, il risultato finale, per chi non l'avesse ancora capito, è quello che la mascherina verrà introdotta in tutti i locali chiusi indistintamente se negozi, bar, uffici, scuole, ecc. Qualcuno mi potrebbe spiegare perché il governo che tanto aveva avuto le pa..e in primavera, ora non le tira più fuori e va avanti a piccoli passettini (che tra l'altro confondono solo la gente, ogni giorno una regola nuova)? Per non parlare della Berna federale che non è capace di imporre un bel niente? Intanto mr. covid19 se la ride e sguazza in giro ancora un po'... PS: non è che le mascherine siano la liberazione da tutti i mali, di sicuro però male non fanno e contengono almeno in parte la bestia schifosa che c'è in giro da ormai una decina di mesi.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-27 01:35:24 | 91.208.130.85