Depositphotos (djedzura)
Adattati i modelli di piani di protezione per le scuole pubbliche.
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
37 min
Vendite in leggero calo per Medacta
«Sono molto soddisfatto di come siamo riusciti a proteggere la nostra azienda e i nostri dipendenti» commenta Siccardi
CANTONE
1 ora
Varianti contagiose: «La mascherina resta la soluzione»
Il medico cantonale sulle forme mutate del virus: «È vero, sono fra il 50 e il 70% più contagiose».
LUGANO
3 ore
"Spazio privato" o "ristorante mascherato"? Unica certezza, è aperto
Un'impresa di catering converte la propria cucina da spazio industriale a luogo per pranzi e cenette raffinate
CANTONE
3 ore
Il Ticino che (non) lavora da casa
Da quattro giorni lo smartworking è obbligatorio, almeno in teoria. Ma c'è qualche difficoltà
CANTONE
13 ore
«Si può stare bene anche in prigione»
Vita di coppia in crisi? Single senza prospettive? I consigli di Eva Sykora, sex coach, ospite di piazzaticino.ch
FOTO E VIDEO
LUGANO
14 ore
Pompieri in azione in centro a Lugano
È stata segnalata la presenza di fumo all'ultimo piano di un edificio in viale Stefano Franscini
CONFINE
16 ore
Abusi su una bimba per vendere video, coppia comasca sarà processata
L'uomo è stato tradito da un sacchetto della spesa di un supermercato italiano che compariva casualmente sullo sfondo
MORBIO INFERIORE
16 ore
Alle Medie di Morbio Inferiore altri 25 casi di coronavirus
Undici sono verosimilmente riconducibili alla variante inglese del virus. Sono state testate 460 persone
CANTONE
17 ore
«Abbiamo 18 detenute alla Farera. Bisogna trovare una soluzione»
La Commissione di sorveglianza sulle condizioni di detenzione ha chiesto un incontro al Dipartimento delle istituzioni.
BELLINZONA
18 ore
Vaccinazioni nell'aula magna delle Scuole Nord
Da venerdì il Centro di prossimità accoglierà gli over 80 e gli eventuali conviventi over 75.
LUGANO
19 ore
Lugano ha una nuova direttrice delle risorse umane
Si tratta di Ana de las Heras. Prenderà il posto di Stéphane Pellegrini.
CANTONE
16.10.2020 - 15:360

Adattati i piani di protezione per le scuole pubbliche: dai 12 anni obbligo di mascherina sui trasporti speciali

Anche nelle scuole postobbligatorie cantonali gli allievi dovranno indossarle

BELLINZONA - Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) ha deciso che, a partire da lunedì 19 ottobre, nelle scuole postobbligatorie cantonali sarà obbligatorio l’uso generalizzato delle mascherine. L’uso obbligatorio della mascherina per gli allievi dai 12 anni sui trasporti scolastici di linea sarà inoltre esteso anche ai trasporti scolastici speciali.

Ieri è stata comunicata alle direzioni d'istituto delle scuole cantonali la versione aggiornata dei modelli di piani di protezione delle scuole postobbligatorie e della scuola dell’obbligo. 

Queste le principali novità:

Per le scuole dell’obbligo: sui trasporti scolastici, siano essi di linea o speciali, è obbligatorio l’uso della mascherina dal compimento dei 12 anni di età. Sono dispensati dall’obbligo della mascherina unicamente gli allievi che per motivi medici non possono indossarla. Gli allievi tenuti all’obbligo della mascherina dovranno provvedere personalmente a procurarsela per il suo uso sui trasporti scolastici. «La misura è volta a uniformare il trattamento degli allievi su tutti i trasporti scolastici, siano essi di linea o speciali». Questi ultimi sono utilizzati attualmente da circa 2’500 allievi, soprattutto di scuola media. 

Per le scuole postobbligatorie: è obbligatorio indossare la mascherina dentro e fuori l’istituto scolastico (in tutti gli spazi chiusi – aule, laboratori, ecc. – e nei sedimi esterni alla scuola), anche se si possono mantenere le distanze fisiche. Per quanto possibile, il distanziamento di almeno 1.5 metri tra persone (tra allievi, tra docenti, e tra allievi e docenti) va comunque sempre garantito. La mascherina può essere tolta solo una volta seduti al tavolo della mensa o nelle aule scolastiche messe a disposizione per i pasti, limitatamente al tempo necessario per mangiare. La misura presa, in particolare l’estensione dell’obbligo a tutti gli spazi chiusi e ai sedimi esterni alla scuola, permette di tutelare maggiormente allievi, docenti e personale attivi nell’ordine scolastico finora maggiormente toccato da casi positivi e quarantene, ponendo così le basi per il proseguo dell’insegnamento in presenza (secondo lo scenario 1).
La misura presa è inoltre volta a uniformare le misure degli istituti scolastici postobbligatori cantonali (licei, scuola cantonale di commercio, scuole professionali), dove già attualmente era in molti casi in vigore l’obbligo d'indossare la mascherina.

«Il DECS ricorda che dall’inizio dell’anno scolastico 2020/2021 a oggi nelle scuole pubbliche del Canton Ticino (scuola dell'infanzia, scuole elementari, scuole medie, scuole medie superiori e scuole professionali), grazie alle misure prese e al funzionamento dei piani di protezione, circa 48'500 allievi e 5'800 docenti possono frequentare quotidianamente la scuola in presenza». Le persone temporaneamente assenti per isolamento (se positive al coronavirus) o quarantena (per precauzione), una volta terminato il periodo a casa, rientrano regolarmente a scuola, aggiungono da Bellinzona. «DECS e DSS continuano a vigilare sulla situazione e sono pronti ad adattare le misure qualora ciò si rendesse necessario. Allievi e docenti sono invitati a rispettare le indicazioni contenute nei piani di protezione che finora hanno dato buoni risultati».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
fapio 3 mesi fa su tio
Stiamo cadendo nel ridicolo, il risultato finale, per chi non l'avesse ancora capito, è quello che la mascherina verrà introdotta in tutti i locali chiusi indistintamente se negozi, bar, uffici, scuole, ecc. Qualcuno mi potrebbe spiegare perché il governo che tanto aveva avuto coraggio in primavera, ora non le tira più fuori e va avanti a piccoli passettini (che tra l'altro confondono solo la gente, ogni giorno una regola nuova)? Per non parlare della Berna federale che non è capace di imporre un bel niente? Intanto mr. covid19 se la ride e sguazza in giro ancora un po'... PS: non è che le mascherine siano la liberazione da tutti i mali, di sicuro però male non fanno e contengono almeno in parte la bestia schifosa che c'è in giro da ormai una decina di mesi.
fapio 3 mesi fa su tio
Stiamo cadendo nel ridicolo, il risultato finale, per chi non l'avesse ancora capito, è quello che la mascherina verrà introdotta in tutti i locali chiusi indistintamente se negozi, bar, uffici, scuole, ecc. Qualcuno mi potrebbe spiegare perché il governo che tanto aveva avuto le pa..e in primavera, ora non le tira più fuori e va avanti a piccoli passettini (che tra l'altro confondono solo la gente, ogni giorno una regola nuova)? Per non parlare della Berna federale che non è capace di imporre un bel niente? Intanto mr. covid19 se la ride e sguazza in giro ancora un po'... PS: non è che le mascherine siano la liberazione da tutti i mali, di sicuro però male non fanno e contengono almeno in parte la bestia schifosa che c'è in giro da ormai una decina di mesi.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-21 09:13:44 | 91.208.130.85