TiPress - foto d'archivio
Presto sei nuovi punti di accesso all'acqua
+2
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
36 min
Il Gran Consiglio trasloca a Mendrisio
La situazione epidemiologica costringe il legislativo a cambiare nuovamente sede
CANTONE / SVIZZERA
1 ora
Fabio Regazzi è presidente dell'USAM
Il consigliere nazionale ticinese è stato eletto a Friburgo ai vertici dell'Unione svizzera delle arti e mestieri
CANTONE
1 ora
Altre classi in quarantena alle medie e al liceo
La misura è scattata per allievi delle medie di Canobbio e del Liceo di Lugano 1
CANTONE
1 ora
La diversità a scuola è una risorsa, bisogna saperla gestire
Presentati i risultati della ricerca "In Scuola: promozione dell'integrazione e dell'interculturalità".
SVIZZERA
2 ore
Casse malati, i premi fanno ancora discutere
Marco Romano interroga il governo, e invoca un nuovo obbligo per gli assicuratori
ASCONA
2 ore
Prima i tuoni, poi la naturalizzazione concessa
Il Consiglio comunale ha approvato ieri la richiesta di attinenza di un noto promotore immobiliare
CANTONE
3 ore
Coronavirus in Ticino: altri 308 casi e 22 ricoveri
Nelle ultime ventiquattro ore il numero complessivo dei contagi è salito a quota 6'530
CANTONE
4 ore
Incidente sull'A2, chiusa la galleria della Collina d'Oro
L'incidente, avvenuto questa mattina, sta provocando notevoli disagi alla circolazione verso sud.
CANTONE
4 ore
Contagio in ufficio? Ecco cosa fare
Quarantena, isolamento, malattia o possibilità di lavorare da casa. Come cavarsela in tempi di Covid
LUGANO
5 ore
«Il settore delle curatele va preservato»
Interpellanza di Edoardo Cappelletti (PC) al Municipio: «Cosa fare per rispondere alla crescita del bisogno?»
FOTO
COLLINA D'ORO
5 ore
Macchinario in fiamme in una cava di Montagnola
L'incendio, divampato ieri sera in via Civra, è stato domato dai pompieri del centro di soccorso di Lugano.
LUGANO
16.07.2020 - 16:220
Aggiornamento : 20:42

A Lugano si accede al lago... da sei nuovi punti

Quattro piattaforme tra il lido Riva Caccia e il Belvedere, due al Ciani. Con tanto di seduta e scaletta per l'acqua.

La Foce serale cambia volto: prenotazione, braccialetto, DJ e alcol limitato.

LUGANO - I cittadini chiamano. Lugano risponde. Con l’arrivo del caldo, già a fine maggio erano stati riscontrati assembramenti alla foce del Cassarate. Temendo il pericolo di contagio, qualcuno aveva parlato di “nuove chiusure”, mentre qualcun’altro aveva invece invitato ad aggiungere spazi accessibili al lago. Detto, fatto. Il Municipio ha infatti deciso di creare sei nuovi accessi direttamente all’acqua e altrettante piattaforme galleggianti.

Tra il Lido di Riva Caccia e il Belvedere saranno create quattro piattaforme. Altre due saranno collocate al Parco Ciani, nei pressi della Darsena e nel parco in via Riviera a Cassarate: qui ci saranno anche degli attrezzi per la ginnastica a corpo libero (calisthenic). «Le piattaforme - scrive la Città - permetteranno una comoda seduta con affaccio sul lago da cui raggiungere l’acqua con una scaletta».

Getti d'acqua per bimbi - Ma non è finita qui. In centro arriveranno, seppur provvisori, i giochi d’acqua (richiesti a più riprese da Giovanni Albertini). «Oltre a creare un'attrazione per i più piccoli e un’area ricreativa rinfrescante, permetterà di testare la possibilità di inserire in futuro in modo permanente questo tipo di fontane in città».

Serve il "sì" del Cantone - Per realizzare tutto questo, però, serve l’avvallo del Cantone. Una volta ottenuto il nullaosta, entro inizio agosto sarà possibile portare a termine i lavori al parco in via Riviera a Cassarate, compresa la palestra all'aperto. Gli altri interventi potranno verosimilmente essere messi in atto dopo le vacanze dell'edilizia, nella seconda metà di agosto. Il credito d'investimento necessario è di 160'000 franchi.

Sabbia e sdraio in centro - L’estate luganese continua ad animarsi. Oggi davanti a Piazza Manzoni sono comparse sabbia e sdraio, seppure senza accesso al lago, «per fornire un’area supplementare di svago a residenti e turisti, nell’ambito del progetto Longlake».

La "foce serale" cambia volto - Lo scorso weekend la Foce è rimasta chiusa. Per evitare assembramenti, ma anche fermare un "andazzo" indesiderato: rifiuti, risse, danni alle imbarcazioni. Il Municipio durante la settimana ha trovato delle soluzioni. L'accesso di giorno sarà senza limitazioni (fino alle 19.30), ma controllato dalle 20.30 all’1 del mattino. Bisognerà prenotare su prenota.lugano.ch e all'entrata verrà consegnato un braccialetto. Entreranno massimo 200 persone (modalità buvette degli esercizi pubblici presenti) o 300 persone (modalità food truck). È previsto l'intrattenimento con DJ.

Non si potranno introdurre alla Foce alcolici o bottiglie in vetro. Verranno inoltre ampliati i controlli da parte della polizia, anche per evitare l'attraversamento a piedi del fiume. L'illuminazione sarà potenziata, così come i contenitori per i rifiuti. 

Da stasera food truck - Per garantire agli avventori la possibilità di acquistare bevande da consumare sul posto, la Città ha analizzato diverse possibilità: chiosco, food truck e buvette degli esercizi pubblici presenti in loco.

Per il fine settimana del 16-18 luglio la Città ha optato per la soluzione provvisoria del food truck (operativo fino alle 22.30), disponibile con un breve preavviso. Ma gli alcolici saranno serviti solo fino alle 21 il giovedì, alle 19 nei giorni feriali, alle 18.30 il sabato e alle 18 la domenica. «Al termine del fine settimana - fa sapere la Città - si valuterà l’impatto dell’uso dell’area con questa modalità e un’eventuale possibile gestione della mescita da parte della ristorazione presente in loco».

Ti-press (Francesca Agosta)
Guarda tutte le 5 immagini
Allegati
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-28 13:36:33 | 91.208.130.85