Ti-Press (Pablo Gianinazzi)
Un'immagine odierna della Foce del Cassarate.
+14
LUGANO
09.05.2020 - 16:000
Aggiornamento : 18:13

Si torna a prendere il sole alla Foce

Aree di svago e parchi pubblici di Lugano sono di nuovo accessibili alla popolazione.

Non i campi da gioco, visto che gli sport che prevedono contatti fisici sono tuttora vietati

LUGANO - Dopo essere rimasti chiusi per qualche settimana al fine di disincentivare gli assembramenti e ridurre i rischi di contagi da coronavirus, i parchi pubblici e le aree di svago della città di Lugano sono di nuovo accessibili alla popolazione.

Popolazione che ha risposto presente. Complice la bella giornata odierna, diverse persone ne hanno approfittato per fare una passeggiata all’interno del Parco Ciani o per prendere il sole lungo la Foce del Cassarate.

La riapertura è stata accompagnata da una cartellonistica per sensibilizzare al rispetto delle norme di comportamento. Un atteggiamento responsabile, per il Municipio di Lugano, «è infatti essenziale affinché la popolazione possa accedere agli spazi verdi in modo sicuro».

Oltre al Ciani e alla Foce, le aree fruibili da questo weekend sono Parco San Michele, Villa Florida, Parco Tassino, Villa Saroli, Villa Costanza, Villa Heleneum, Villa Negroni, area griglie Brè, Pian Casoro, percorso lungo il fiume Cassarate fino alla Stampa, sentiero di Gandria e Lanchetta.

Non sono invece al momento accessibili i campi da gioco, visto che gli sport di contatto sono vietati dalle direttive federali.

Ti-Press (Pablo Gianinazzi)
Guarda tutte le 18 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 08:28:32 | 91.208.130.85