Ti Press (archivio)
Un esempio? La scultura di Nag Arnoldi presso La Carità di Locarno.
LUGANO
10.03.2020 - 14:440
Aggiornamento : 14:59

Lugano dà il via al progetto Cultura e Salute

Presentata la partnership tra la Città e la Fondazione IBSA

Obiettivo: favorire l'integrazione delle arti nei luoghi di cura

LUGANO - La Città di Lugano e la Fondazione IBSA hanno presentato oggi a Villa Ciani il progetto Cultura e Salute, ideato nell’ambito della partnership triennale che da quest’anno vede le due realtà operare insieme per favorire, promuovere e sostenere progetti che vedono nell’alleanza tra arte e salute un nuovo strumento per aumentare la qualità di vita delle persone.

Il progetto nasce dalla consapevolezza che una maggior alleanza tra due mondi apparentemente lontani, come l’arte e il benessere fisico e psicologico, possa portare a condizioni di vita migliori, fuori e dentro le strutture sanitarie e i luoghi di cura, come dimostrano diverse esperienze da anni attive sia in Svizzera che all’estero.

Tre attività principali - Il progetto Cultura e Salute prevede, nell’arco del triennio 2020-2022, tre attività principali:

  • Un forum scientifico annuale, in cui saranno presentate le buone pratiche e troverà posto il dibattito e il confronto sul tema - il primo forum svizzero Cultura e Salute, alleanza per un
    futuro sostenibile, si terrà il 2-3 ottobre 2020 al LAC Lugano Arte e Cultura;
  • L’attivazione, entro la fine dell’estate, del sito web www.culturaesalute.ch che fungerà da centro di informazione;
  • Un fondo a sostegno di progetti di partenariato tra artisti e strutture sanitarie per lo sviluppo di attività culturali realizzate nei luoghi di cura, che sarà attivato in autunno 2020 con un avviso pubblico rivolto alle realtà del territorio interessate a portare valore a questa iniziativa.

Benessere fisico e mentale - «L’arte, in tutte le sue declinazioni, ha la capacità d'infondere una sensazione di pienezza e benessere fisico e mentale», ha dichiarato il Sindaco di Lugano Marco Borradori. «La cultura rappresenta un valore aggiunto per la nostra comunità perché sostiene la crescita e la coscienza della società civile. Questo progetto, promosso dalla Città di Lugano in collaborazione con Fondazione IBSA, ha un’importante valenza sociale: l’impiego delle arti visive e performative nei luoghi di cura contribuisce ad accrescere il benessere dei pazienti e ad alleviare la sofferenza emotiva di chi si trova in una situazione di difficoltà».

«L’evidenza scientifica che le arti concorrono al benessere delle persone e dei pazienti è alla base di gran parte delle nostre attività; in particolare questo importante progetto ci darà anche l’occasione di diffondere le ricerche scientifiche di maggiore impatto sul tema cultura e salute», ha dal canto suo affermato Silvia Misiti, Direttore di Fondazione IBSA.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-28 06:25:19 | 91.208.130.85