Keystone
CANTONE / SVIZZERA
12.09.2018 - 11:090

Il Ticino è sempre più sfitto

Il 1° giugno 2018 c'erano 4826 alloggi vacanti. Quattro anni fa erano solo 1847

BERNA - Il 1° giugno 2018 in Svizzera si contavano 72'294 abitazioni vuote, ovvero l'1,62% del patrimonio abitativo di tutto il Paese, comprese le case unifamiliari. Rispetto a un anno prima, sono 8020 gli alloggi vacanti in più, con un aumento del 13% circa, indica in una nota diramata oggi l'Ufficio federale di statistica (UST).

Dal 2010 si registra una crescita costante del tasso di abitazioni vuote che, per la prima volta da oltre quindici anni, ha superato il 2% in due Grandi Regioni, ovvero la Svizzera orientale (2,08%) e il Ticino (2,02%).

Nella Grande Regione Ticino, con 4826 alloggi vacanti il primo giugno scorso contro 3764 un anno prima, è stato rilevato l'aumento più forte su un anno, di 0,43 punti percentuali. Il tasso di alloggi vacanti era infatti dell'1,59% il primo giugno 2017. Nel 2014 era dello 0,83%, con 1847 appartamenti vuoti.

Nella classifica annuale segue poi la Svizzera nordoccidentale, che comprende il canton Grigioni (+0,26 punti percentuali). Nei Grigioni, tuttavia, il tasso di abitazioni vuote è diminuito dall'1,71% (2906) all'1,59% (2740). La Grande Regione di Zurigo ha presentato la crescita più moderata (+0,09 punti, dallo 0,90 allo 0,99%). In sei cantoni è diminuito il tasso di abitazioni vuote (oltre ai Grigioni: Uri, Appenzello Interno, Glarona, Berna e Svitto).

A livello cantonale, il tasso di abitazioni vuote più alto è stato registrato a Soletta (2,98%), che si era posizionato al primo posto anche l'anno scorso, seguito dai Argovia (2,65%) e Giura (2,56%).

Come l'anno scorso, il tasso di abitazioni vuote più basso è stato invece registrato dal cantone di Zugo (0,44%). Il tasso relativo al cantone di Ginevra è stato poco più elevato (0,53%), seguito da quello di Obvaldo (0,70%).

Il 1o giugno 2018 in Svizzera le abitazioni vuote da affittare erano 59'724. Ciò corrisponde a un incremento di 7015 unità, circa il 13%, rispetto all'anno precedente. Il numero di alloggi da vendere è aumentato di 1005 unità, quasi il 9%, raggiungendo le 12 570 unità.

Rispetto al 1o giugno 2017, il numero di abitazioni vuote è aumentato in tutte le categorie relative al numero di locali. L'aumento varia tra il 7% per le abitazioni di un locale e il 15% circa per le abitazioni di due locali. La maggior parte delle abitazioni vuote conta tre locali (23'475 unità) o quattro (21'451 unità).

Commenti
 
TI.CH 1 anno fa su tio
E dedurre dalle imposte il mancato guadagno.
siska 1 anno fa su tio
Ed aggiungo che se qui da noi non si arriva ad agire come fanno diverse associazioni di cittadini tedeschi in Germania che non vogliono nessun tipo di mafia importata e vogliono riprendersi quello che era suo, si arriverà che prima o poi anche in Ticino ci scapperà il morto o i morti con foro da proiettile non ci vorrà ancora molto tempo anche perché la politica canton ticinese é assolutamente ignara dei personaggi che hanno già messo le mani in pasta dentro nel cantone ticino perché pagano fior fiori di imposte etc. etc. etc. etc. etc. Anzi più precisamente i capi dei capi non girano mai ma girano i loro diretti subalterni e le ombre dei subalterni che persone apparentemente colte, hanno studiato la politica e le leggi svizzere e conoscono la socialità ticinese in tutti i suoi settori, sanno come muoversi e sono pure dei bravi benefattori. Ma qui nessuno vede, ode e parla ed é quello a cui loro mirano di più, il silenzio perennemente silente.
siska 1 anno fa su tio
...spero rimangano sfitti per tantissimi anni e che se aggiungano altri. Chi ha lanciato il dado o il dardo? Chi ha lanciato il dado o il dardo si tenga gli immobili mezzi vuoti, appartamenti sfitti e garage vuoti. intanto sicuramente i soldi nelle immobiliari non mancano.....e neppure chi amministra come propietario le immobiliari. Nel canton ticino tutto é possibile anche avere palate di denaro da investire in immobili, ristrutturazioni, villette chiavi in mano e ville da nababbi ma che quasi nessuno qui da noi se ne accorge o non se ne vuole prendere nessuna briga di aprire ed afferrare chi vuole investire denaro dubbio ad eccezione del signor Dalla Chiesa che ha spiegato molto dettagliatamente sulle pagine de Il Caffé 9 settembre 2018 tutta una serie di proventi dubbi e personaggi dubbi che si nascondono dietro ad altri personaggi ancora più dubbi.
siska 1 anno fa su tio
@siska Una precisazione: fanno benissimo quei propietari privati e purtroppo sono pochi a non volere intermediari delle mega e grosse immobiliari specialmente quelle che hanno cambiato più volte le organizzazioni interne e mai dare a quelle nuove che fanno una mega pubblicità solo a favore di un ceto non medio ma alto. Poi ognuno alla fine tragga le sue conseguenze con i propi soldi.
Tenderloin 1 anno fa su tio
Non lo dicono ma in realtà in questa situazione di mercato se ti metti a trattare il costo dell'affitto quando vuoi entrare in un nuovo appartamento hai buone possibilità di spuntarla. Molti locatari hanno anche paura nel scegliere gli inquilini molti possono risultare un problema ( tra chi non paga puntuale e chi rovina gli appartamenti). Perciò se piaci e vedono che hai un buon lavoro, una certa solidità e uno stile di vita tranquillo allora sono disposti ad abbassare il prezzo (non di poco). Una persona che conosco da 1600 al mese è riuscita a tirare l'affitto a 1300 per un 3 locali e mezzo a Lugano.
castigamatti 1 anno fa su tio
ma vi rendete conto di quanto costa al proprietario mantenere un immobile in ordine? inoltre gli inquilini esigono tutto nuovo. Se una cucina o un bagno perfettamente mantenuti e funzionanti, sono degli anni 90, agli inquilini non vanno più bene... dunque il proprietario cosa fa? ristruttura e logicamente aumenta gli affitti...
KilBill65 1 anno fa su tio
@castigamatti Giusto con rinnovare aumenta gli affitti, ma dipende da quanto e' l'aumento....Certi proprietari/Fiduciarie ne approfittano proprio di questo fatto!!...Poi si chiedono del perche' restano vuoti?.....
matteo2006 1 anno fa su tio
@castigamatti Nessuno obbliga ad essere proprietario di immobili, e immagino ci siano delle leggi che impongono la ristrutturazione dopo un determinato periodo. Una cucina di 30 anni sarà anche perfettamente funzionante ma ha fatto il suo tempo sia in fatto di funzionalità che consumi e sicurezza. Facile propinare case "rustiche" solo perchè non si è voluto fare migliorie che poi sono delle semplice ristrutturazioni quasi d'obbligo che immagino ogni proprietario in casa sua ha fatto con i soldi pagati dagli inquilini. Diciamo così, i proprietari sanno molto bene fino a dove possono arrivare e cosa comporta fare un determinato lavoro o meno, gli inquilini sono molto più informati adesso e pretendono che la legge venga rispettata anche a loro "favore".
Lokal1 1 anno fa su tio
@castigamatti Hai ragione, ma a parer mio qui il tuo vommento centra poco, sono molto più gli appartamrnti vuoti in palazzine nuove che in vecchi palazzi ristrutturati... xche cambiala pure tutta la cucina e pitturami i muri e ritocca i bagni ma di wuanto vuoi fare l aumento 400.- 500.- probabile salta fuori che costa meno dei 2500.- 2800.- piu spese per un 3.5 locali di una palazzina nuova
roma 1 anno fa su tio
Il Ticino è sempre più sfitto grazie alla continua speculazione edilizia.
matteo2006 1 anno fa su tio
Basta guardarsi attorno per capire che c'è qualcosa che non quadra. Continuano a costruire ma spesso vedi palazzi "nuovi" sfitti da molto tempo e con gli affitti che girano non c'è da meravigliarsi.
andytt 1 anno fa su tio
Semplice diminuire gli affitti ma noi piuttosto li teniamo vuoti
cerea 1 anno fa su tio
Ecco un buon argomento per i difensori della libera circolazione. Riempire gli alloggi sfitti.
aixela7 1 anno fa su tio
Ma sopratutto....cosa sono quegli scempi che stanno costruendo??? Buttando giù le vecchie case costruite da architetti che ancora capivano qualcosa?? Per costruire cosa?? Moderni Blocchi in cemento orrendi che non c’entrano nulla con il nostro territorio...pero conviene eh?? Rovinare il territorio per soldi!! Poro Ticino!!!
Um999 1 anno fa su tio
E ci credo, ma vi rendete conto di quanto costa un affitto relazionato agli stipendi medi in Ticino? Non ci vuole un master in economia per capire che qualcosa non torna. Ci sono una marea di stabili nuovi semi vuoti, visto che i tassi sono così bassi basta affittarne un terzo a prezzi che dicono loro ( anzi che impongono) e lo stabile è pagato.
Pat75 1 anno fa su tio
il problema sono i tassi negativi, si sta costruendo in una maniera fuori controllo visto che tenere i soldi in banca non da nulla anzi si pagano interessi negativi quindi le varie casse pensioni o chi ha soldi investe sul mattone speculando che prima o poi gli inquilini si trovino e che quindi il tutto renda...
Zico 1 anno fa su tio
@Pat75 ottima osservazione che spiega perchè chi ha i soldi preferisce costruire e lasciare vuoti gli alloggi che non regalare soldi alle banche per non avere nulla in cambio.
Jera82 1 anno fa su tio
costo della vita sempre più alto..Lugano è una delle 7 città più care in Europa...e gli affitti non sono da meno...la gente scappa..e fa bene!
Bandito976 1 anno fa su tio
Non siamo piú attrattivi nemmeno per gli asilanti. Si andrá verso la desertificazione. Conviene fare autostrade ad 8 corsie per far venire meglio i frontalieri a lavorare.
roma 1 anno fa su tio
@Bandito976 ...ottima osservazione.
tip75 1 anno fa su tio
un sintomo grave , dovrebbe farci porre delle domande ma si sa...meglio essere sordi
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-21 07:37:58 | 91.208.130.87