Immobili
Veicoli
tipress
SVIZZERA
28.05.2022 - 17:020
Aggiornamento : 21:06

Primati di calore e ora la minaccia di «effetti fatali»

Da marzo a maggio le temperature sono state di circa 2,5 gradi superiori alla norma

La meteorologia è stata anche più secca che in passato, indica oggi il servizio meteorologico della televisione svizzero tedesca. E manca anche la neve, che serve da riserva d'acqua.

ZURIGO - La primavera di quest'anno è stata molto più calda rispetto ai dati pluriennali. E non solo in Ticino: da marzo a maggio le temperature sono state di circa 2,5 gradi superiori alla norma. Poiché, contemporaneamente, la meteorologia è stata anche più secca che in passato, vi è la minaccia di effetti «fatali» in estate, indica oggi il servizio meteorologico della televisione svizzero tedesca (SRF Meteo).

In effetti manca anche la neve, che serve da riserva d'acqua. Nei prossimi mesi sarà disponibile solo un quarto delle riserve di neve abituali. Sul sito di misurazione del Weissfluhjoch, sopra Davos (GR), c'è ancora una coltre di 35 centimetri, ma la norma per il 28 maggio è di 1,4 metri di neve.

Per compensare questa situazione, sarebbero necessarie precipitazioni abbondanti durante l'estate. In caso contrario, potrebbero verificarsi problemi di approvvigionamento idrico, scrive SRF Meteo.

A suo avviso, la primavera di quest'anno, così come l'autunno e l'inverno scorsi, è stata significativamente più secca del solito. A Ginevra e Sion (VS), ad esempio, nei tre mesi primaverili non sono caduti nemmeno 100 millilitri di pioggia, pari a poco più del 40% della norma. La Svizzera settentrionale e orientale è stata un po' più bagnata, ricevendo dal 60% al 90% delle precipitazioni abituali.

Solo nel 2007 e 2011 primavera più calda - Nel complesso, la primavera del 2022 è stata una delle più calde da quando sono iniziate le misurazioni nel 1864 e si sono censiti più giorni caldi del solito. Solo il 2007 e il 2011 sono stati più torridi. Il 20 maggio in dodici stazioni di misurazione sono stati registrati nuovi massimi mensili locali.

In quel giorno il record è stato rilevato a Coira, con 33,8 gradi, un dato che non fa tuttavia parte dei dodici primati di temperatura locali. Il 25 maggio del 2009 nel capoluogo retico la colonnina di mercurio aveva infatti segnato 34,0 gradi. All'epoca, Sion registrò anche il giorno di maggio più caldo di sempre in Svizzera, con 35,1 gradi.

Con oltre 600 ore di presenza, anche il soleggiamento primaverile è da primato, indica SRF Meteo. Il mese di marzo è stato il più soleggiato dall'inizio dei rilevamenti ad Aarau, Lucerna, Sciaffusa, San Gallo e Arosa (GR).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-06-27 05:37:52 | 91.208.130.87