Immobili
Veicoli

SVIZZERALa conferma di Cassis: «Nessun diplomatico russo sarà espulso»

07.04.22 - 20:32
Il Governo ha deciso che questa è una misura che va presa solo per «motivi di sicurezza» e non «come sanzione».
Keystone
Fonte ats
La conferma di Cassis: «Nessun diplomatico russo sarà espulso»
Il Governo ha deciso che questa è una misura che va presa solo per «motivi di sicurezza» e non «come sanzione».
Secondo il Presidente della Confederazione, la Svizzera deve «rimanere su questa linea e non cambiare le regole del gioco».

BERNA - La Svizzera non espellerà diplomatici russi come sanzione contro Mosca per l'invasione dell'Ucraina. Le regole del gioco non devono essere cambiate, ha detto oggi il presidente della Confederazione Ignazio Cassis alla RTS.

«Il Consiglio federale ha deciso che l'espulsione dei diplomatici è una misura che deve essere presa per motivi di politica di sicurezza, non come una sanzione», ha detto Cassis. «Dobbiamo rimanere su questa linea e non cambiare le regole del gioco» perché creerebbe «molta confusione», ha aggiunto.

La notizia era stata anticipata dalla RSI mercoledì. Un portavoce del governo aveva precisato all'emittente di lingua italiana che la decisione è stata presa nell'interesse del mandato esercitato dalla Confederazione in favore della Georgia, spiega il sito della RSI. La Svizzera rappresenta dal 2009 gli interessi diplomatici della Georgia a Mosca e gli interessi della Russia a Tbilisi.

Eventuali provvedimenti di espulsione potrebbero anche «influire sul funzionamento dell'ambasciata elvetica a Mosca». E questo «non sarebbe nell'interesse delle cittadine e dei cittadini svizzeri», ha aggiunto il portavoce.

Quasi 200 diplomatici russi sono stati espulsi dall'Europa in 48 ore dopo le notizie di uccisioni di civili a Bucha.

COMMENTI
 
vulpus 5 mesi fa su tio
È una decisione in linea con una politica prgamatica: non è chiudendo tutti i dialoghi con la Russia che il problema si risolverà. La guerra non inizia e non termina sicuramente per una influenza della Svizzera su Putin ( e non sulla Russia) Chi poi parla di Zelensky, come burattinaio e criminale, si capisce l'espressione di pancia: ma quì abbiamo una nazione aggredita da un freddo calcolatore, il cui scopo non è tanto distruggere l'Ucraina e massacrare gli ucraini, ma destabilizzare l'Europa e l'Occidente. Stà provocando in tutte le maniere, e anche da noi purtroppo ci sono ancora i creduloni che ritengono che quello che Putin stà facendo sia giusto. Una assurda guerra che negli anni 2000 non avrebbe più avuto motivo di esistere. E sopratutto ancora una volta gli europei e i russi stanno dimostrando di avere la memoria corta.
coluicheguarda 5 mesi fa su tio
Credo che da noi la frase '' ci vogliono i cogli0ni per governare'', sia stata fraintesa...
Lukystrike 5 mesi fa su tio
in svizzera se entri illegalmente da un paese extra europeo, in fuga dal tuo paese, vieni espulso, se sei straniero e commetti un crimine vieni espulso, ma se rasppresenti un paese che commette genocidi allora no NON VIENI ESPULSO, mah?, e questa sarebbe coerenza?, giustizia?, ma per favore VERGOGNATEVI
Leonardo-P 5 mesi fa su tio
Genocidi? Hai qualche sentenza per genocidi o te sei come quelli che danno delle sentenze di pancia? La Svizzera è neutrale e se non ti piace puoi benissimo trasferirti in qualche nazione guerrafondaia.
seo56 5 mesi fa su tio
Esattamente!!
burningsimon 5 mesi fa su tio
D’accordissimo con te, Zelensky è un criminale e un burattino nelle mani di Biden, tutto pianificato dagli americani per vendere gas e petrolio in EU!!!
seo56 5 mesi fa su tio
C’è chi sta con i criminali di guerra e chi con le vitti!!
emib53 5 mesi fa su tio
Ma voi avete solo un diverso nick ma siete gli stessi che hanno sparato cavolate per mesi sul Covid e ora vi riciclate come esperti di politica mondiale? Prima di scrivere commenti a caso, aspettate che finisca l'effetto del troppo merlot!
seo56 5 mesi fa su tio
Beata ignoranza
Lukystrike 5 mesi fa su tio
VERGOGNA, è incredibile con quello che sta succedendo, il nostro governo pensa ai disagi che gli svizzeri avrebbero se per ritorsione i russi espellerebbero a loro volta diplomatici rossocrociati dalla russia. Magari dei piccoli disagni i cittadini svizzeri sarebbero anche disposti a sopportarli a fronte di questi massacri no?. Ma come si fa a non capire il momento ed a sbagliare tutte le mosse?. qua o sei con l'Ucraina o contro non ci sono vie di mezzo, ricorda caro cassis che il mondo è ormai cambiato e che la prossima guerra sarà per avere le fonti energetiche e l'UE conta milioni e milioni di persone e quindi avranno condizioni contrattuali favorevoli, noi invece su chi contiamo?, forse sarebbe il caso di smetterla e di pensare anche alla povera gente che vive sotto le bombe e no fare gli sciacalli
Leonardo-P 5 mesi fa su tio
Questo discorso dovresti farlo per prima a quel sciacallo del tuo amicone Zelensky al quale del proprio popolo non frega nulla dato che un giusto accordo poteva trovarlo prima dell’invasione, aveva avuto l’opportunità. Ti piaccia o no da sempre il pesce grande si è mangiato quello piccolo, quindi doveva pensare al suo popolo e fare un accordo anche se magari moralmente ingiusto. Ma i morti non guardano al morale. Vedrai che come finisce la guerra, speriamo presto, Zelensky sarà odiato dai suoi e abbandonato dagli “alleati” come si fa con l’osso dopo averne mangiato la carne. E la Svizzera sta già facendo la sua parte come anche gli altri a causa delle sanzioni: rifugiati (giustamente), aumento carburanti, aumento materie prime ecc.
seo56 5 mesi fa su tio
Condivido!!
Lukystrike 5 mesi fa su tio
Caro Leonardo quella della neutralità è una barzelletta che non regge più.
seo56 5 mesi fa su tio
Beata ignoranza!
Tiki8855 5 mesi fa su tio
Finalmente il nostro Governo ha preso la decisione giusta!
seo56 5 mesi fa su tio
Decisione vigliacca ed ipocrita!
seo56 5 mesi fa su tio
Vergognoso!!!!!!!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA