Ti-Press
Un'arma fondamentale per contrastare la pandemia.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FOTO
SAN GALLO
23 min
«Uccidere propria figlia, come si può arrivare a questo?»
È un quartiere sotto choc quello che questo pomeriggio ha appreso del delitto compiuto da un padre di 54 anni.
VAUD / FRANCIA
26 min
Uccise una prostituta, ora ha deciso di ricorrere
L'uomo era stato condannato a 30 anni di prigione per il brutale omicidio di una giovane donna a Sullens.
SAN GALLO
4 ore
Anche il sito del Canton San Gallo nel mirino degli hacker
La pagina è stata temporaneamente inaccessibile oggi a causa di un attacco di tipo DDoS.
SVIZZERA
5 ore
Epidemia di femminicidi in Svizzera: «I numeri parlano da soli»
I casi registrati nel 2021 sono ormai saliti a 23, in crescita significativa rispetto allo scorso anno.
SVIZZERA
5 ore
Migranti maltrattati: «Siamo intervenuti»
Sospesi 14 addetti alla sicurezza dei centri per richiedenti asilo. Ma per la Sem «sono casi circoscritti»
LUCERNA
7 ore
La navigazione sul Lago dei Quattro Cantoni fatica a riprendersi
L'estate 2021 si è chiusa con un +30% rispetto al 2020. Ma risulta ancora in flessione nel confronto con il pre-crisi
SAN GALLO
7 ore
Uccide la figlia e si toglie la vita
Un 54enne e una dodicenne sono stati trovati morti in un'abitazione di Rapperswil-Jona
SVIZZERA
8 ore
«Le accuse di tortura sono false e ingiustificate»
Secondo un'indagine esterna, i diritti dei richiedenti l'asilo nei centri federali vengono generalmente rispettati.
FOTO
BERNA
8 ore
«Un brivido mi scorre lungo la schiena»
Nella notte due bambini sono morti a Leuzigen a causa di un incendio.
SVIZZERA
9 ore
Nel weekend meno di 800 casi al giorno
Sono stati effettuati 63'205 tamponi. Il 3,7% è risultato positivo al coronavirus
SVIZZERA
10 ore
Pass o no? Sciatori nella nebbia
Certificato sì o no? Berna non ha ancora deciso. E gli operatori sciistici si infervorano
GRIGIONI
10 ore
Incidente a catena in autostrada
Coinvolte nello scontro due automobili e un camion.
SAN GALLO
10 ore
«Il Consiglio federale ha tradito il paese»
Sotto la lente delle autorità le affermazioni che un granconsigliere UDC svittese ha fatto sabato a Rapperswil-Jona
SVIZZERA
11 ore
Più clienti stranieri, vola il turismo settembrino
L'incremento è da addurre in gran parte ai pernottamenti da oltre confine.
GLARONA
12 ore
Omicidio di Netstal, il 27enne ha confessato
L'uomo si era consegnato alla polizia già ieri. Avrebbe ucciso una 30enne sparandole in un parcheggio.
SVIZZERA
13 ore
Spese decisamente fuori budget per l'Esercito svizzero
Sarà necessario aumentare gli impieghi a tempo pieno e quindi le spese, spiega il comandante di corpo Thomas Süssli.
BERNA
14 ore
Drammatico incendio a Leuzigen, morti due bambini
È successo nella notte. Le fiamme sono divampate in un'abitazione. Altre quattro persone sono riuscite a salvarsi.
SVIZZERA
23 ore
Smartphone elvetici sotto attacco
Sono in circolazione molti messaggi spam per far installare sul dispositivo un pericoloso malware
SVIZZERA
1 gior
Moschee e campagne: ecco il piano vaccinale
L'Ufsp punta sulle "nicchie" di resistenza. Ma i Cantoni sono scettici
SVIZZERA
26.08.2021 - 08:250

Il Partito comunista al Governo: «Test gratuiti e vaccini diversificati»

Per i comunisti la decisione di mettere i tamponi a pagamento colpirà «uno strumento utile ad arginare il virus».

Il partito ritiene pure che questa misura sia «prettamente politica» e che voglia «spingere la popolazione a farsi vaccinare».

BERNA - La decisione del Consiglio Federale di non garantire più la gratuità dei test rapidi per il Covid-19 a partire dal primo ottobre - confermata ieri in conferenza stampa - non piace al Partito comunista. «È una misura che va a colpire uno strumento utile ad arginare la trasmissibilità del virus», si lamentano i comunisti che giudicano questa scelta come «prettamente politica».

«Non si tratta di una misura medica», fa notare il PC, precisando che in questo modo il Governo voglia «spingere surrettiziamente la popolazione, desiderosa di partecipare a vari aspetti della vita sociale, a farsi vaccinare», nonostante nel nostro Paese non viga un obbligo in tal senso. «È una misura profondamente che dividerà ulteriormente la popolazione tra chi potrà permettersi i test e chi non potrà». 

Un approccio, questo, che secondo i comunisti è un autogol: «Rischia di compromettere il successo della campagna vaccinale in quanto si potrebbero alimentare dubbi e diffidenze in quella parte della popolazione che ancora esita a vaccinarsi: il pericolo è dunque quello di un minor ricorso ai trattamenti sanitari (come vaccini e test) che dovrebbero ridurre la diffusione del virus».

Il PC contesta pure la scelta della Confederazione di siglare contratti solo con le multinazionali - proprio ieri Berna ha annunciato di aver concluso un contratto con Pfizer, ndr - escludendo i vaccini a tecnologia non mRNA cubani, russi e cinesi. «Troviamo inaccettabile - concludono i comunisti - che i cittadini svizzeri recatisi a San Marino o in Serbia e regolarmente vaccinati con Sputnik o Sinopharm vengano discriminati alla stregua dei “No-Vax”».

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 1 mese fa su tio
Che ora i comunisti nostrani ( cantonali o federali?) siano tutti scienziati , è improbabile. In di Cina abbiamo visto che caos hanno fatto. Quelli in Russia, acquistano i vaccini EU e USA perchè con il loro purtroppo continuano a morire. A chi parla di discriminazione, io mi sento discriminato, quando dopo aver adottato le misure necessarie devo continuare a mettere la mascherina , a lavare le mani e a evitare le persone, perchè i fantasiosi continuano a rivendicare le loro libertà . Probabilmente questi signori non saranno più tanto euforici, se la situazione sfuggisse di mano e dovessero essere ricoverati in ospedale per qualche malore e non ci fosse disponibilità di posto. La vostra decantata libertà e discriminazione termina quando questa va a ledere quella degli altri. E in questo caso non si tratta di discriminazioni sociali ma della propria salute.
Lully 1 mese fa su tio
Se la soluzione per uscirne è il vaccino chi non vuole farlo forse è masochista….io vorrei ritornare al più presto alla normalità, senza mascherine e andare in giro per il mondo senza problemi. Quindi io direi di far pagare ogni tampone 100.— franchi, magari qualcuno si converte ☺️
SteveC 1 mese fa su tio
Di gratuito non c’è proprio niente, se ste cose non le paghi di tasca tua, le paghi con le tasse… quindi di nuovo di tasca tua
seo56 1 mese fa su tio
Scandaloso!!!
Lully 1 mese fa su tio
Se non si vogliono vaccinare loro scelta, ma i tamponi devono pagarli, così x andare a mangiare una pizza pagheranno quindi il doppio….se sono felici così! Oppure se la mangiano a casa propria
ChB-quattro 1 mese fa su tio
@Lully Ma le milionate di dosi acquistate e prenotate, chi le paga? sono gratuite o le scambiano con forme di Appenzeller? tenuto conto che dall'immissione sub condizione sul mercato a oggi il prezzo è pure aumentato ... ha una bella faccia tosta, il signor Berset, quando dice "il vaccino è gratuito" ...
#JenaPlinsky 1 mese fa su tio
Poi tutti questi personaggi che non vogliono vaccinarsi, e per l’amor dal signor è un loro diritto ci mancherebbe…, andranno un giorno in vacanza in qualche paese dove dovranno farsi bucare a raffica, e li sarà tutto ok, anzi non vedranno l’ora per poter partire… auguro a loro, soprattutto a chi scrive che tanto lui se prende il virus neanche si accorge di passare anche solo la metà o anche un quarto di quello che hanno passato alcuni di noi… ma tanto è paranoia, tutto inventato… 😐
Gio58 1 mese fa su tio
È proprio un mondo alla rovescia!! Oggi ci si deve affidare ai comunisti per far valere i diritti democratici della popolazione. È qualcosa che dovrebbe far riflettere profondamente.
Veveve 1 mese fa su tio
@Gio58 👍
Fkevin 1 mese fa su tio
Aspettate voi vaccinati quando vi scade il certificato covid. Anzi fortuna che in svizzera vi vale 1 anno. Poi???? 😄😄😄. Volete rifare le vostre cose, subito a ribucarvi. Ma alcuni studi dicono che il vaccino perde l'efficacia del 10% già dopo 6 mesi. Ahahahahha..... Che bello questo certificato. Non vedo l'ora di fare un po' di tamponi questo inverno 😄. Se sono positivo mi danno il certificato per 6 mesi 😄😄😁😁
Aargauer 1 mese fa su tio
@Fkevin 😘
Tato50 1 mese fa su tio
@Fkevin Beh, se portano i tamponi a 50 franchi che paghi di tasca tua, magari sarà meno bello ;-)
F/A-19 1 mese fa su tio
@Tato50 50 franchi il primo mese, 100 franchi il secondo mese, 150 franchi il terzo mese ....ecc ecc....😅😅😅
Fkevin 1 mese fa su tio
@F/A-19 Va bene, porto l'economia. Poi siccome ho lavorato in centro covid e il corona l'ho fatto un paio di volte (assintomatico) mi testano con l'antigene roche (che a quanto pare non funziona) e io vi porto un po' di coronella nel bar 😁😁😁. Spero di trovarvi tutti li voi vaccinati con il mio covidpass e corona inside me 😄😄😄
Tato50 1 mese fa su tio
@F/A-19 Pare che si possa fare un leasing ;-))
C.B. 1 mese fa su tio
Il Bue che da del Cornuto all'Asino...
C.B. 1 mese fa su tio
Il Mulo che da del Cornuto all'Asino....
seo56 1 mese fa su tio
Assolutamente no! É ora di finirla di pagare per gli irresponsabili dei NO VAX!
Mattiatr 1 mese fa su tio
@seo56 Non per dire ma i vaccini somministrati non sono stati regalati, eppure quelli sono dovuti mentre il resto non è bello quindi no. Non ho la necessità di testarmi visto che prendendo il virus nemmeno me ne accorgerei. Eppure fra qualche mese probabilmente sarò soggetto a costi maggiori senza giustificazioni credibili (accesso al bar ecc.), la ragione madre è assecondare chi ha paranoie e chi pretende d'imporre le proprie scelte agli altri (ragioni giuste o sbagliate, logiche o illogiche non mi interessa, il punto ricade sulla discriminazione visibile che si andrebbe a creare su vasta scala).
F/A-19 1 mese fa su tio
@Mattiatr La vita è piena di imposizioni e limitazioni, non te ne sei mai accorto?
emib53 1 mese fa su tio
@Mattiatr Certo se uno è abbastanza giovane ha buone probabilità di non avere sintomi, però potrebbe contagiare altri non necessariamente così giovani. L'ospedalizzazione riguarda sempre più persone di meno di 50 anni. Prima di parlare di paranoie, forse si dovrebbe pensare un po' alle 13000 persone morte in più l'anno scorso o ai 4 milioni nel mondo.
Gio58 1 mese fa su tio
@emib53 @emib53 Certamente 4 milioni di morti di/per/con Covid nel mondo sono tanti. Anche solo uno è già troppo. Però sulla terra siamo in 8 miliardi!!! Agli inizi degli anni 70 si era in 4 di miliardi. E nel 2050 probabilmente saranno 10. Forse tutto questo discorso sanitario Covid andrebbe un tantino rapportato ai grandi numeri.
ChB-quattro 1 mese fa su tio
@emib53 Ma pure il punturato orgoglioso del certificato COVID può contagiare, e pure legalmente, a questo punto. Follie.
Mattiatr 1 mese fa su tio
@emib53 Posso confermarti che non ho avuto nulla, contatti stretti pure. Malgrado sia uno scandaloso novax quando sono finito in isolazione non mi sono trascinato dietro nessuno (la sciora del call center mi ha pure fatto i complimenti per ciò). Fortunatamente le persone più a rischio con la quale ho contatti sono tutti vaccinati quindi devo dire che ho un peso in meno (perché ci tengo a dire che esorto le persone a rischio di vaccinarsi, sopra tutto per evitare le problematiche che possono comportare agli ospedali). Quando parlo di paranoie mi viene in mente un aneddoto, mia madre quando sono risultato positivo sembrava stesse per prendersi un infarto, mostrava un forte stress dato dalla mia positività (malgrado fossi letteralmente e 200 km di distanza in perfetta salute). Io stavo da dio, eppure sembrava le avessi detto di avere il cancro. Oppure un mio coetaneo che dopo esser tornato dal militare, dopo 7 settimane di quarantena, fosse stato rinchiuso in cantina dai suoi genitori per timore che fosse positivo. Io questa la chiamo paranoia, che si manifesta e riporta sulle richieste che state facendo alla politica. Ho già scritto un saggio non di poche parole su un altro commento riguardo il mio pensiero con la vaccinazione dei giovani e mi ripeto, ognuno deve analizzare la propria situazione con calma e sangue freddo per decidere se ha la necessità di sottoporti al trattamento. Quello che contesto è l'imposizione velata a prevenzione delle infezioni (che factualmente non è visto che pure i vaccinati possono essere vettori, seppur a quanto pare in misura inferiore) da parte della confederazione utilizzando mezzi potenzialmente discriminatori.¶ Infine prima di farmi la morale sui 4 milioni di morti prova a guardarti in giro, ogni anno muoiono di fame circa 8 milioni di persone, eppure né a me, né a te pare interessare. Oppure la buon'anima e la coscienza la usiamo solo quando fa comodo?
Gio58 1 mese fa su tio
@F/A-19 Soprattutto in Corea del Nord!!!
Mattiatr 1 mese fa su tio
@F/A-19 Sai, di natura sono molto limitato, mi piace ingabolarmi da solo e mi diverto ad arrangiarmi e a risolvermi i problemi. Non pensare di dover venirmi a far la paternale solo perché ho già espresso in altre situazioni la mia giovane età. Quello che voglio far notare è stiamo (state) accettando la possibilità d'introdurre delle discriminazioni imposte proprio dalla confederazione (stato). Certo sembra giusto, in fondo sti infami dei novax (che tra l'altro cosa vuol dire? Ho fatto tutti i vaccini a partire dal Polio al tetano però quello del covid e influenza no), ti faccio notare che nella prima metà del '900 venne limitato l'accesso ai bar, parrucchieri, ristoranti, ... a ebrei perché considerati portatori di sventure. A me di sicuro non cambia la vita, ho passato metà dei primi mesi di quest'anno isolato in una caserma, non morirò per così poco. Giusto non vorrei che la mia nazione faccia decisioni inappropriate con la scusa di una malattia che preoccupa solo sopra i 40 anni.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-18 22:49:31 | 91.208.130.89