Immobili
Veicoli

SVIZZERANumeri di emergenza di nuovo funzionanti

09.07.21 - 09:44
Swisscom è riuscita a risolvere il guasto, l'origine del quale non è ancora stata scoperta, in mattinata.
Keystone (archivio)
Fonte Ats
Numeri di emergenza di nuovo funzionanti
Swisscom è riuscita a risolvere il guasto, l'origine del quale non è ancora stata scoperta, in mattinata.
Il problema ha colpito le linee fisse, i numeri aziendali e i numeri di emergenza, ma non la rete mobile.

BERNA - Dopo diverse ore è stato risolto il problema alla rete telefonica di Swisscom, che da ieri sera attorno alle 23.45 rendeva impossibile raggiungere i numeri d'emergenza 112, 117, 118 e 144. Lo confermano anche numerosi comunicati stampa giunti dalle Polizie cantonali di tutto il Paese. 

Cause ancora ignote - La causa iniziale del guasto non è stata scoperta, ma è stato possibile «isolare con successo» il problema attorno alle 8, ha spiegato Swisscom. Il problema è durato tutta la notte e parte della mattinata. I servizi di emergenza potevano sempre essere raggiunti tramite numeri alternativi, trovabili sul sito web di Altert Swiss o, in alcuni casi, sugli account Twitter dei vari corpi di polizia cantonali.

Nessun problema per la rete mobile - Le chiamate venivano effettuate regolarmente ma poi interrotte dopo pochi secondi. Il problema ha colpito le linee fisse, i numeri aziendali e i numeri di emergenza, ma non la rete mobile. Secondo l'operatore, «la causa potrebbe essere ridotta a un malfunzionamento nella rete di un centro dati della piattaforma Business VoIP».

Il disappunto - L'episodio, non il primo del genere, ha provocato il disappunto di Cantoni e politica. «Eserciteremo sicuramente la massima pressione possibile su Swisscom», ha detto alla radio svizzerotedesca SRF Fredy Fässler, presidente della Conferenza dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia (CDDGP). I politici devono far sapere che «così non funziona», ha aggiunto. Non poco stizzito anche il presidente della Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni (CTT-S) del Consiglio degli Stati Stefan Engler (Centro/GR). «Se dovessi dare un voto a Swisscom sarebbe insufficiente», ha affermato alla radio il "senatore" grigionese. Secondo Engler, la popolazione si aspetta giustamente che i servizi di emergenza siano sempre disponibili. Se un guasto in un ambito così sensibile si ripete nel giro di pochi mesi la gestione deve essere monitorata da vicino, ha messo in evidenza il parlamentare.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA