Immobili
Veicoli

BASILEA CITTÀVaccinazioni: a Basilea può già annunciarsi chiunque, ma in pochi lo sanno

02.03.21 - 10:07
Chi non rientra nei gruppi prioritari finisce su una lista d'attesa. Anche in altri cantoni è così. Non in Ticino.
Keystone
Fonte 20 Minuten/lah
Vaccinazioni: a Basilea può già annunciarsi chiunque, ma in pochi lo sanno
Chi non rientra nei gruppi prioritari finisce su una lista d'attesa. Anche in altri cantoni è così. Non in Ticino.

BASILEA - Al momento, in Ticino possono annunciarsi per essere vaccinate contro il Covid-19 solo le persone che hanno più di 75 anni. I residenti più giovani o con malattie croniche potranno farlo solo man mano che anche alla loro fascia d'età sarà aperta la possibilità d'immunizzarsi. Basilea Città, al contrario, sta dando a tutti la possibilità di prenotarsi per le due iniezioni. Il problema? In pochi lo sanno.

«Sono rimasto molto stupito che in una cosa così importante si sia pasticciato in questo modo», lamenta un musicista della Città renana sentito da 20 Minuten. Il 67enne è venuto a sapere dell'esistenza di una lista d'attesa dalla figlia e ha potuto riservare la propria vaccinazione nonostante al momento si stiano vaccinando anche lì le persone con più di 75 anni. In realtà, tutti coloro che hanno più di 18 anni possono già annunciarsi.

E non da ieri. La possibilità è infatti data dal 18 febbraio scorso, ma il Dipartimento della sanità locale non ha mai comunicato questa informazione chiaramente. Nemmeno il personale della hotline cantonale ne era al corrente. Più preparata, invece, la linea di consulenza del centro per le vaccinazioni allestito alla Fiera di Basilea, che al nostro musicista ha confermato a due riprese che la prenotazione è possibile per tutti i residenti maggiorenni del cantone.

Il Dipartimento della sanità conferma: le persone che non rientrano ancora in uno dei gruppi che vengono vaccinati al momento finiscono su una lista d'attesa. «A seconda dell'anno di nascita può succedere che, dopo la ricezione dell'SMS (di conferma, ndr) passino ancora alcune settimane o mesi prima che venga fissato un appuntamento», fa sapere la portavoce Anne Tschudin.

Basilea Città non è l'unico cantone a mantenere un profilo basso sulla possibilità di annunciarsi per la vaccinazione. Nemmeno Zugo pubblicizza questa possibilità alfine di evitare un collasso del sistema di prenotazione. Cosa del resto già accaduta a Lucerna, dove circa 4'000 residenti hanno dovuto registrarsi una seconda volta perché il software è andato in tilt per i troppi contatti. 

In Ticino, come anche ad esempio a Basilea Campagna, le liste d'attesa vengono invece aperte progressivamente poco prima dell'inizio della vaccinazione di una nuova fascia di popolazione. Dopo le immunizzazioni nelle case anziani e per tutte le persone sopra gli 80 anni, al momento nel nostro cantone hanno ricevuto l'invito ad annunciarsi i residenti di più di 75 anni. Possono farlo già dal 23 febbraio scorso se possono recarsi al centro di Giubiasco. Gli ultra 75enni che vogliono o devono ricevere l'iniezione vicino a casa, invece, potranno fissare un appuntamento nel proprio Comune a partire dall'8 marzo e ottenere la prima dose dopo il 15.

Secondo il piano di vaccinazione cantonale, dopo i malati cronici, gli ultra 65enni e il personale sanitario, l'immunizzazione sarà aperta a tutti i maggiori di 16 anni a partire dalla fine di maggio. Si presume che la possibilità di annunciarsi, per quest'ultimo gruppo di circa 160'000 persone, venga data un paio di settimane prima.  

Un'attesa del proprio turno che può essere stressante per alcuni. Per questo, anche se non ha ancora un appuntamento vero e proprio, il nostro musicista 67enne si dice felice di aver già prenotato la propria dose. Non dovrà più seguire le notizie a riguardo e riceverà automaticamente una proposta di data quando sarà il momento.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA