Keystone
Consegnate fino a sette dosi in una volta (immagine generica)
BERNA
25.09.2020 - 10:480

Droga e rischio Covid: ai pazienti fino a sette dosi di eroina in una volta

Si vuole evitare che chi assume stupefacenti sotto controllo medico debba recarsi in ambulatorio troppo spesso.

BERNA - Il rischio contagio determinato dalla pandemia di Covid-19 modifica temporaneamente anche la distribuzione di sostanze stupefacenti sotto controllo medico. Per evitare che i pazienti debbano recarsi in ambulatorio più volte a settimana con il pericolo d'infettarsi o infettare gli altri, il Consiglio federale ha stabilito che possano essere consegnate loro fino a sette dosi di eroina a settimana. La modifica resterà in vigore fino al 31 dicembre 2021. 

In tempi normali i pazienti che beneficiano di una cura basata sulla prescrizione di eroina (diacetilmorfina) devono recarsi almeno una volta al giorno nelle istituzioni di cura per ricevere il medicamento. In considerazione dei rischi di contagio, dall’inizio della pandemia era già stato adottato temporaneamente un approccio pragmatico con una cadenza di visite meno frequente che «ha dato buoni risultati», scrive il Consiglio federale in un comunicato odierno.

Ora l'esecutivo ha deciso di modificare direttamente l’articolo 13 dell’ordinanza sulla dipendenza da stupefacenti (ODStup). La modifica prevede inoltre la trasmissione di un rapporto trimestrale all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) da parte delle istituzioni di cura che consegnano l’eroina sotto controllo medico, per assicurare una vigilanza adeguata dell’UFSP su questa pratica.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 05:50:29 | 91.208.130.85