tipress
L'antenna 5G di Bissone.
SVIZZERA
22.04.2020 - 13:380

5G, Berna risponde picche

Il Consiglio federale non vuole inasprire i limiti

BERNA - Il 5G può «svolgere un ruolo importante nella digitalizzazione». Dal Consiglio federale arriva un "due di picche" agli attivisti e a chi auspicava restrizioni ulteriori alla telefonia di quinta generazione. 

Oggi il governo ha deciso la rotta che intende seguire sull'argomento. Il DATEC - si legge in una nota da Palazzo federale - è stato incaricato di «elaborare un aiuto all’esecuzione per la gestione» delle nuove antenne. Inoltre avrà il compito di attuare le misure di accompagnamento proposte nel rapporto del gruppo di lavoro «Telefonia mobile e radiazioni». 

Quanto ai valori limite che «proteggono la popolazione dalle radiazioni non ionizzanti» il Consiglio federale ritiene che non debbano essere inaspriti. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-06 19:50:08 | 91.208.130.85