Depositphotos - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
46 min
Philip Morris taglierà fino a 256 posti di lavoro in Svizzera
Le misure interesseranno perlopiù le sedi di Losanna e Neuchâtel
LUCERNA
1 ora
Approvato il compromesso sull'apertura dei negozi
La nuova legge prevede un'estensione degli orari ma una sola vendita serale alla settimana
LUCERNA
1 ora
Più edifici danneggiati per un'auto in fiamme
L'incendio si è verificato domenica a Ermensee
SVIZZERA
1 ora
Nuovo direttore per la Società biblica
Eva Thomi passa il testimone a Benjamin Doberstein
SVIZZERA
2 ore
Psicosi da virus: «Non voglio cinesi nel mio ristorante»
La paura per il coronavirus prende piede. Alcuni esercenti non ammettono più comitive di turisti asiatici nei loro locali
SVIZZERA
2 ore
Un referendum contro l'olio di palma
Il sindacato agricolo Uniterre e il viticoltore Willy Cretegny contestano l'accordo di libero scambio con l'Indonesia approvato dal Parlamento
SVIZZERA
2 ore
Il coronavirus mette le ali al franco
Bene rifugio per antonomasia, la nostra moneta segna un nuovo record sull'euro: era dal 2017 che la valuta europea non scendeva sotto l'1,07
FOTO
NIDVALDO
3 ore
Come l'autogru riemerge dal lago
Il mezzo pesante era finito in acqua la mattina del 15 gennaio. A 30 metri di profondità, è stato assicurato con cavi d'acciaio
SVIZZERA
3 ore
Thiam nel mirino della Finma per i pedinamenti
Direttore e Cda, se hanno violato le regole della buona gestione, potrebbero essere chiamati alle dimissioni
SVIZZERA
3 ore
Alexandra Karle a capo di Amnesty Svizzera
La 52enne vanta una lunga esperienza nel campo dei diritti umani e della comunicazione
ZURIGO
14.10.2019 - 11:470
Aggiornamento : 12:09

I costi della salute crescono? Ha la febbre e chiama l’ambulanza

L'uomo, che aveva 37,8, ha aspettato i soccorritori sulla porta di casa ed è subito montato sul mezzo di soccorso. «Ho preso una pastiglia, ma la temperatura non scendeva»

ZURIGO - La cassa malati che aumenta viene spesso collegata all'incremento in parallelo dei costi della salute. Costi che continuano a lievitare anche a causa delle frequenti consultazioni per piccolezze presso i medici o il pronto soccorso. C'è perfino chi chiama l'ambulanza per 37,8 di febbre. È accaduto a Zurigo, dove un uomo di 37 anni ha allarmato i soccorsi perché la sua temperatura non scendeva dalla sera prima, nonostante avesse ingerito delle medicine.

Chiamata alle 3 del mattino - Il paramedico dell’ambulanza Toby Merkly alle tre del mattino ha trovato un momento per sdraiarsi e riposare qualche minuto sul lettino, quando ha ricevuto una nuova chiamata. «Il rapporto sulla missione era “maschio, 37 anni, febbre”. “Febbre?”, ci siamo chiesti ma in casi gravi può essere indicatore di un problema ben più grosso». L’ambulanza è quindi partita, ma a sirene spente.

37,8 di febbre - Alla porta i due soccorritori hanno trovato il 37enne con un bimbo tra le braccia, che è subito salito sull’ambulanza. Come prima cosa gli hanno chiesto di consegnare il piccolo alla madre, anche lei presente e in buona salute, considerato che lui era malato. Con l’ausilio del termometro, hanno appurato che la temperatura dell’uomo era di 37,8 gradi. Lui ha spiegato che la sera prima aveva la febbre e ha quindi preso un farmaco, ma le cose non erano migliorate e la temperatura non scendeva.

«L'ambulanza solo per emergenze» - Merkly ha un blog sul sito della Città di Zurigo in cui racconta “storie emozionanti di vita quotidiana” dal servizio ambulanza e dei pompieri. Sull’accaduto scrive: «Ho fatto un respiro profondo e ho educatamente ma in modo fermo spiegato che l’ambulanza interviene solo in caso di emergenza! Gli ho consigliato di curarsi, tornare a letto ed eventualmente andare dal medico lunedì».

Costi della salute alle stelle - Questo rappresenta un caso estremo e proprio per questo è stato raccontato nel blog di Toby Merkly. Ma il tasso di ricorso alle urgenze risulta sempre più elevato. E santésuisse (l'organizzazione mantello che raggruppa le casse malati) prevede che i costi della salute dovrebbero aumentare del 3% nel 2019 e nel 2020. In alcuni settori, questo incremento potrebbe superare anche il 5% (fisioterapia e cure a domicilio). Per porre un freno a quest'evoluzione alcune casse malattia stanno addirittura valutando nuovi modelli, uno dei quali prevede una prima visita di accertamento presso una farmacia.

Ticino primo in classifica - E il Ticino nel 2016 si è piazzato al primo posto in Svizzera per numero di persone che si sono rivolte al pronto soccorso: 296 consultazioni ogni mille abitanti, con la media svizzera a 197. Nell'anno in rassegna - rivela uno studio dell'Osservatorio svizzero (Obsan), istituzione creata da Confederazione e Cantoni - il 14% degli svizzeri era stato almeno una volta al pronto soccorso, per un totale di 1,7 milioni di ammissioni, circa 4500 al giorno. La fattura totale dei pronti soccorsi nel 2016 è stata di 624 milioni di franchi, con la consultazione media che è costata 382 franchi.

Daniel Müller - www.stadt-zuerich.ch
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-27 13:06:43 | 91.208.130.85