Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 ora
Un concerto alle 5.30 di mattina
Esperienza indimenticabile all'alba di oggi per un folto pubblico, in cima al Monte San Salvatore
CANTONE
2 ore
«Il Ticino rischia il dissesto»
Il direttore del Dfe Christian Vitta è preoccupato per il futuro dell'economia. «Un secondo lockdown sarebbe disastroso»
CANTONE
3 ore
Il piromane di Gandria a quanto pare era recidivo
Il 24enne lo scorso febbraio aveva già dato fuoco ad alcune vetture a Menaggio e aveva precedenti penali
CANTONE
4 ore
A2 traffico verso nord in crisi per un incidente a Faido
La causa è un tamponamento che ha causato 5 feriti leggeri, deviazione sulla cantonale e disagi ancora per diverse ore
FOTO
CANTONE / ITALIA
16 ore
In vacanza in Calabria, ha un terribile incidente
L'auto è uscita di strada ed è finita nel dirupo. Illeso, seppur scioccato, il conducente residente nel Bellinzonese
CALANCA
18 ore
Quanti rifiuti nei boschi della Val Calanca
Una cinquantina di volontari hanno raccolto 140 kg di mozziconi e plastica
LOCARNO / BERNA
19 ore
Le luci della pista tornano a far discutere
Interpellanza di Bruno Storni al Consiglio federale. Salta fuori che manca la vecchia licenzia edilizia
CANTONE / URI
20 ore
Le vacanze sono finite, nove chilometri di coda al Gottardo
Le auto sono incolonnate al portale sud della galleria con lunghi tempi di attesa.
FOTO
LUGANO
22 ore
Alla Foce la movida si è addormentata
Un pisolino lungo il Cassarate, dopo la festa del venerdì sera. E i passanti storcono il naso
FOTO
CANTONE
1 gior
Veicoli in fiamme vicino alla dogana di Gandria: c'è un fermo
Il presunto responsabile sarebbe un 24enne del Comasco, già finito in manette
CANTONE / SVIZZERA
04.09.2018 - 15:330

Pronto soccorso, i ticinesi ci vanno più di tutti

Nel 2016 sono state registrate 296 consultazioni ogni mille abitanti. Nettamente sopra la media nazionale che si attesta a 197

BELLINZONA - Il Ticino è il cantone in cui si ricorre maggiormente al pronto soccorso degli ospedali: nel 2016 vi sono state 296 consultazioni ogni mille abitanti, un valore assai più elevato della media svizzera, attestatasi a 197.

Dati elevati vengono mostrati anche dai cantoni romandi Vaud (282), Friburgo (279), Neuchâtel (264) e Giura (252), nonché da Basilea Città (252), rivela uno studio pubblicato oggi dall'Osservatorio svizzero (Obsan), un'istituzione creata da Confederazione e cantoni. Più staccato è Ginevra (222), seguono poi il grande gruppo dei cantoni svizzero tedeschi, con Berna (171) e Zurigo (160) sotto la media nazionale. I meno propensi ad affidarsi ai servizi di urgenza sono gli abitanti di Appenzello Interno (53).

Nell'anno in rassegna il 14% degli svizzeri è stato almeno una volta al pronto soccorso, per un totale di 1,7 milioni di ammissioni, circa 4500 al giorno. I più assidui frequentatori sono i bambini di meno di 6 anni (418 consultazioni su mille abitanti), mentre la categoria che maggiormente si tiene alla larga è quella dei 45-85enni (140).

Vi è anche una maggiore presenza di stranieri (255) che di svizzeri (173). Le differenze intercantonali sono inoltre particolarmente pronunciate quando il passaporto non è rossocrociato, pur essendo presenti anche per i residenti di nazionalità elvetica.

Il 78% dei pazienti è stato registrato una sola volta dal pronto soccorso nel corso dell'anno: questa quota è all'origine del 59% del totale delle consultazioni. Coloro che fanno più spesso ricorso ai servizi in questione - almeno quattro volte - sono solo il 2%, ma sono all'origine del 9% delle registrazioni.

La fattura totale dei pronti soccorsi nel 2016 è stata di 624 milioni di franchi, pari al 2,2% dei costi ospedalieri e allo 0,8% dell'insieme degli oneri della salute. La consultazione media è costata 382 franchi, ma il dato è fortemente influenzato da valori molto elevati: la mediana è di 290 franchi. Anche in questo caso le disparità regionali sono notevoli: il minimo è di 266 franchi in Ticino, il massimo di 540 a Nidvaldo.

Valutando i dati, i ricercatori hanno osservato che un tasso di ricorso elevato alle urgenze è dovuto alla presenza di persone che vi fanno più volte ricorso, è associato a un costo medio della consultazione più basso (è il caso a sud delle Alpi) ed è legato a un minor utilizzo dei servizi di urgenze degli studi medici.

Lo studio di Obsan si inserisce nel solco di una ricerca pubblicata nel 2013. Oggi sono disponibili dati completi e dettagliati sulle prestazioni erogate ai pazienti ambulatoriali negli ospedali.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
siska 1 anno fa su tio
..ah ah ah par ul bibiiiii a gà vöö sempru la medesina guai nehhhh!!!!
Ul Cunili 1 anno fa su tio
Ticinesi? Per lavoro giro anche per diversi ospedali e cliniche del sfigato cantone Ticino ma posso assicurare che di Ticinesi (sia pazienti sia personale) ce ne sono molto pochi. Difatti dall'ultimo rapporto del WWF si può leggere che siamo prossimi ad esser in lista per l'ennesima specie in via d'estinzione. Il solito discorso delle auto ticinesi in Italia che commettono infrazioni a gogo...
siska 1 anno fa su tio
...quando ci sono eventi importanti in giro per la città o per il cantone si vedono solo un paio di auto fuori dal ps che strano...se ho bisogno preferisco andare dal medico ed evitare completamente il pronto soccorso solo per farmi visitare una cavolata. Rientriamo nella patologia acquisita dalla famiglia e dalla mentalità del luogo in cui si abita. Non parlo di chi ha veramente bisogno del pronto soccorso ci mancherebbe.
Bandito976 1 anno fa su tio
Allora, facciamo una distinzione, i ticinesi furbi che vivono nella bambagia. Io saranno 2 anni che non vado nemmeno dal medico.
Orso 1 anno fa su tio
Mirketto, sono i ticinesi. Gli italiani non vanno al pronto soccorso per la cavolate perché in Italia sono più furbi della Svizzera. SE vai in pronto soccorso per le cavolate, ti paghi una franchigia bella alta e quindi ci pensano due volte. Al contrario della Svizzera, in Italia, chio va in pronto soccorso per NON urgenze paga una penalita. E te lo dice uno svizzero al 100%. Quindi ti ho specificato io :) contento? Altra cosa.....lo sai che in Ticino si ha un consumo di spese mediche oltre la media svizzera? Vuoi dare la colpa anche di questo agli stranieri?:) Sai gli stranieri ci sono anche a Zurigo ...ma chissà perche vanno meno dal medico. Batti il 5 :)
Mirketto 1 anno fa su tio
I residenti in ticino o i ticinesi??? specifichiamo....
tip75 1 anno fa su tio
e’ logico,dal generico aspetti tre ore in sala se ha tempo,in ps ti curano...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-09 13:10:03 | 91.208.130.87