Keystone
VALLESE
10.04.2018 - 17:520
Aggiornamento : 18:18

Magnate tedesco disperso sul Cervino, la famiglia paga la ricerca

L'ultimo segnale del suo cellulare risale a sabato sera

ZERMATT - È disperso da sabato mattina nella zona del Cervino, al confine tra Svizzera e Italia, un 58enne, magnate tedesco con la passione per le gare di scialpinismo. Erede di una ricca famiglia di imprenditori, Ceo di un'impresa di distribuzione, aveva un appuntamento sabato alle 16.00 a Zermatt (VS) ma non si è mai presentato.

La famiglia ha dato la propria disponibilità a finanziare, anche con una somma ingente, le ricerche rallentate dal maltempo che imperversa nella zona. L'ultimo segnale del suo cellulare risale a sabato sera.

Il 58enne alloggiava in un albergo a Zermatt e sabato mattina, poco dopo le 8.30, è salito da solo sulla funivia del Piccolo Cervino. Dalla stazione di arrivo sono diversi gli itinerari che si possono affrontare: l'area delle ricerche è molto estesa.

Questa è anche l'ultima testimonianza del suo passaggio sugli impianti. Ha con sé attrezzatura da scialpinismo ed è vestito con indumenti da competizione: secondo quanto appreso dai soccorritori, si stava preparando per la Patrouille des glaciers, che si svolge nel cantone del Vallese dal 17 al 21 aprile.

L'allerta sul versante italiano è giunta domenica pomeriggio. Il maltempo ostacola i sorvoli in elicottero e il pericolo valanghe complica le ricerche via terra del Soccorso alpino della guardia di finanza e del Soccorso alpino valdostano.

Il gruppo imprenditoriale, di cui il 58enne è Ceo, uno dei maggiori distributori di generi alimentari della Germania.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-12 06:34:25 | 91.208.130.87