Immobili
Veicoli

FORMULA 1A Miami fa festa Verstappen, Ferrari a podio

08.05.22 - 23:25
Verstappen ha meritato il successo, Leclerc e Sainz hanno limitato i danni
keystone-sda.ch / STF (SHAWN THEW)
A Miami fa festa Verstappen, Ferrari a podio
Verstappen ha meritato il successo, Leclerc e Sainz hanno limitato i danni
Solo la Safety Car ha messo in pericolo il dominio dell’olandese.

MIAMI - Prova di forza di Max Verstappen che, a Miami, ha centrato la terza vittoria stagionale precedendo Charles Leclerc (ancora primo nella classifica del Mondiale) e Carlos Sainz.

La gara disputata sul circuito della Florida ha vissuto due fasi differenti. La prima, fino al 41esimo giro, ha visto l’olandese della Red Bull dettare il ritmo. Partito dalla terza posizione, il campione del mondo in carica ha infilato Sainz già alla prima curva. Al nono giro ha poi superato anche Leclerc, prendendo il comando e… il largo. A 16 tornate dalla fine si è tuttavia verificato l’incidente tra Norris e Gasly, a causa del quale in pista è dovuta entrare la Safety Car, e le carte si sono mescolate. Dal 47esimo giro, con i distacchi azzerati, il monegasco della Ferrari ha infatti avuto la possibilità di attaccare e superare il rivale che però, attento (e sempre veloce), ha prima difeso la leadership e in seguito allungato definitivamente. Alla fine Leclerc è transitato sul traguardo con 3”7 di ritardo, 4”5 meglio del compagno Sainz.

Quarto posto finale per Perez, che ha preceduto Russell, Hamilton, Bottas, Ocon, Alonso e Albon.

COMMENTI
 
Heinz 3 mesi fa su tio
Quella vrutta safety car rossa è l'unica Mercedes che si è vista nel gruppo di testa. Luigino hamilton rimesso al suo posto dal compagno di squadra e si lamenta pure cia radio... senza vergogna!
F/A-19 3 mesi fa su tio
Si sono ridotti a pitturare di rosso le Mercedes per darsi una parvenza di squadra vincente, che poi Hamilton arriva sempre dietro al pivello Russel io lo sostenevo già l’anno scorso, da qui la mia convinzione di un Luigino ottimo pilota come quasi tutti quelli che corrono in f1.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT