FLO Panthers
COL Avalanche
01:00
 
PIT Penguins
DAL Stars
01:00
 
WAS Capitals
NY Rangers
01:00
 
FLO Panthers
NHL
0 - 0
01:00
COL Avalanche
Ultimo aggiornamento: 19.10.2019 00:04
PIT Penguins
NHL
0 - 0
01:00
DAL Stars
Ultimo aggiornamento: 19.10.2019 00:04
WAS Capitals
NHL
0 - 0
01:00
NY Rangers
Ultimo aggiornamento: 19.10.2019 00:04
Twitter
RUSSIA 2018
27.06.2018 - 14:190

La storia di Gabriel Jesus, dalla strada al Mondiale

Nel 2014 l'attaccante verdeoro decorava le strade in vista dei Mondiali in Brasile. Oggi guadagna 6 milioni annui col Manchester City

MOSCA (Russia) - C’è una fotografia, scattata nel 2014 e postata su Twitter, che ritrae un ragazzo brasiliano di nemmeno 17 anni, intento a dipingere i marciapiedi di San Paolo di giallo-verde, in vista del Mondiale brasiliano. Il lavoro perfetto per un giovane attaccante delle giovanili del Palmeiras, che portava a casa uno stipendio da poco più di 5mila euro all'anno e sognava il calcio che conta. Il ragazzo nella foto si chiama Gabriel Jesus.

All’epoca per lui il Manchester City era più di un sogno e la serie A brasiliana ancora lontana. Poi l’esplosione. Tredici gol e quattro assist in 22 gare. Numeri che convinsero Guardiola e il City a non farselo scappare. Oggi Gabriel Jesus vale un contratto da 6 milioni di euro a stagione, guadagna cinquemila euro in poche ore e, dopo due gare in sordina, è pronto a vivere da assoluto protagonista il prosieguo del Mondiale in Russia. Fra le abitazioni fatiscenti delle favelas di San Paolo oggi nessuno dipinge i marciapiedi, ma a sovrastare il campetto da calcio di terra e polvere c’è un murales interamente dedicato all’attaccante del City. Tuttavia lui, il campione che dopo ogni rete fa il segno del telefono e appena può chiama sua madre proprio per ricordarsi le sue origini, pare proprio non aver dimenticato il ragazzo, nemmeno diciassettenne, intento a dipingere marciapiedi, sognare il Mondiale e la Nazionale brasiliana.

Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
sergejville 1 anno fa su tio
Grande Gabriel!!! Forte, velocissimo, talentuoso e umile.
Jenaplynski 1 anno fa su tio
@sergejville Fin quando non si monterà la testa come tutti gli altri grazie ai soldoni che guadagnano, passando giornate a mettere in mostra il potere dei soldi e compilation di tette e chiappe sui vari social... Mi auguro di no per lui, sarebbe bello se qualcuno indicasse la strada dell'umiltà ai bimbi viziati e frignoni quali i giocatori di calcio...
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-19 00:12:57 | 91.208.130.86