Immobili
Veicoli

SUPER LEAGUEMinuti e certezze: così lo Zurigo ha piazzato il colpo-Gnonto

10.03.22 - 07:00
Gnonto via dalla Svizzera? Potrebbe rimanere, nonostante il telefono dell'agente sia bollente
keystone-sda.ch (WALTER BIERI)
Minuti e certezze: così lo Zurigo ha piazzato il colpo-Gnonto
Gnonto via dalla Svizzera? Potrebbe rimanere, nonostante il telefono dell'agente sia bollente
Prima il titolo, poi il rinnovo: a Zurigo Gnonto è di casa.

ZURIGO - Diciotto anni compiuti da pochi mesi, un presente importante e un futuro (probabilmente) scintillante: questo è Wilfried Gnonto.

Arrivata da semisconosciuta, come una scommessa, la stellina italiana ha conquistato una piazza solitamente difficile come Zurigo. Ha saputo pazientare, lavorare sodo, sgomitare e poi, soprattutto, ha saputo farsi trovare pronta quando chiamata in causa. Ed è esplosa. Perché non si può definire in altro modo che “esplosivo” un campionato (il secondo in Svizzera) da, finora, 8 reti in 24 presenze (più 2 gol in 3 match in coppa), da un gol ogni 96’. E, se non ci saranno intoppi e la sua evoluzione continuerà, questo sembra solo l’inizio di una storia bellissima, che ancora per un po’ potrebbe avere uno sfondo biancoblù. 

Già perché Gnonto, che andrà in scadenza di contratto nel giugno 2023, nel prossimo futuro potrebbe continuare a essere padrone di casa al Letzigrund. Protagonista anche con le selezioni giovanili dell’Italia, l’attaccante è finito nel mirino di molti club europei; per completare il suo processo di crescita potrebbe in ogni caso decidere di rimanere dove sa di poter giocare con regolarità. 

Una mossa del genere, d’altronde, il piemontese la fece già nell’estate del 2020, quando scelse di salutare l’Inter e di accettare le avances di Ancillo Canepa. All’epoca il club nerazzurro non si mostrò convintissimo e propose solo un contratto “base” a Wilfried, che avrebbe poi continuato a muoversi nel Settore giovanile. A Zurigo fiutarono l’affare, fecero un’offerta più sostanziosa e, soprattutto, gli garantirono la possibilità di entrare nel giro della Prima squadra. Fu questo, nonostante la preoccupazione di lasciare l’Italia e di misurarsi per la prima volta in carriera con i “grandi”, a convincere Gnonto.  

Il prossimo capitolo di una storia fin qui vincente sarà scritto tra qualche settimana, quando a Zurigo avranno l’aritmetica certezza di un titolo che già adesso sembra vinto. Dopo i festeggiamenti, la società e l’agente del giocatore discuteranno infatti un rinnovo che dovrebbe garantire un 2022-23 ancora insieme. E poi? Probabilmente, con soddisfazione reciproca, le strade si separeranno. I biancoblù andranno in cerca di un nuovo talento grezzo e l’attaccante italiano vestirà una nuova maglietta. Forse, però, non ancora quella di un top club continentale. Wilfried ha infatti già programmato il prossimo come uno step di passaggio: firmerà solo con chi potrà garantirgli minuti. Un Sassuolo di turno, per intenderci, una piazza comunque ambiziosa nella quale preparare l’ultimo (grande) salto.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT