Immobili
Veicoli

NAZIONALEPetkovic-Bordeaux: sul tavolo un triennale?

26.07.21 - 18:25
Il mister, alla guida della Svizzera dal 2014, avrebbe chiesto di essere liberato dal suo contratto.
Freshfocus/archivio
Petkovic-Bordeaux: sul tavolo un triennale?
Il mister, alla guida della Svizzera dal 2014, avrebbe chiesto di essere liberato dal suo contratto.
Nel frattempo l'ASF ha confermato i contatti tra il tecnico e il club francese.

BERNA - La situazione resta ingarbugliata, ma tra Vlado Petkovic e la Nazionale rossocrociata - a poche settimane dalla fine della splendida cavalcata europea - tira ormai aria di divorzio. Dopo i rumors è arrivata a stretto giro di posta una nota dell’ASF, che ha confermato i contatti tra il mister e il Bordeaux, club di Ligue 1.

Ad aggiungere nuovi dettagli ci ha poi pensato nel pomeriggio il “Blick”, che cita anche l'agente dell’allenatore, Vinicio Fioranelli. «Sì, è vero che Petkovic ha chiesto di essere liberato dal suo contratto (valido sino alla fine delle qualificazioni ai Mondiali, ma che verrebbe automaticamente rinnovato fino a fine 2022 in caso di qualificazione, ndr)». 

Stando alla stessa fonte il Bordeaux avrebbe preso contatto con il mister meno di una decina di giorni or sono, mettendo sul tavolo una proposta triennale. In un primo momento l’ASF ha rifiutato la richiesta di lasciar partire Petkovic, ma la questione resta aperta e ora si attendono sviluppi importanti.

COMMENTI
 
seo56 1 anno fa su tio
Via… via…
Nano10 1 anno fa su tio
Da buon ….. avrà considerato solamente il suo portafoglio 🤔 quindi è meglio che se ne vada 👍
Nano10 1 anno fa su tio
Considerato che da buon…. avrà considerato unicamente il suo portafoglio è meglio che se ne vada 😡
cle72 1 anno fa su tio
Considerato il tuo piccolo pensiero, anzi ne sono certo che se ti dovessero offrire lo stesso posto ma con 3000fr in più al mese, per non esagerare, tu ovviamente rifiuteresti! Ma fammi il piacereeee😂🤣😅
cle72 1 anno fa su tio
Se davvero parte e secondo il mio modesto parere parte, mi spiace per la Svizzera ma ciaoneeeee! Fine di un ciclo.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT