CALCIO«Messi non aveva bisogno di suo padre, ma di un professionista»

14.09.20 - 10:15
Hernan Crespo: «Avere un agente o far fare le cose a tuo padre non è la stessa cosa»
keystone-sda.ch (Alejandro Garcia)
«Messi non aveva bisogno di suo padre, ma di un professionista»
Hernan Crespo: «Avere un agente o far fare le cose a tuo padre non è la stessa cosa»
CALCIO: Risultati e classifiche

BARCELLONA - L'affare Messi continua a far discutere. Inevitabilmente. Nonostante il passaggio a un'altra squadra non si sia concretizzato, la gestione della delicata situazione dell'argentino non è piaciuta a molti. C'è chi pensa che aggrapparsi a una clausola rescissoria per fare di tutto pur di lasciare il Barcellona - dopo una vita passata al Camp Nou - sia stato davvero folle.

Tra chi non ha apprezzato il modo di agire della Pulce (insieme al padre), c'è il suo connazionale Hernán Crespo... «Jorge non smette di essere suo padre e in circostanze del genere c’è bisogno di un professionista - le parole dell'ex Inter a TyC Sports - Avere un agente o far fare le cose a tuo padre non è la stessa cosa. L’agente non va a vedere il sentimento familiare quando fa il suo lavoro, anzi, ti tira fuori da questioni familiari e sentimentali. Non voglio togliere meriti al padre di Messi, ma Leo non ha una buona spalla riguardo molte cose. Parliamo di dirigenti, di contratti, di economia e c’è bisogno di qualcuno che sappia gestire le questioni a questi livelli».

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE