Cerca e trova immobili

TENNIS«In campo credo sempre di poter battere qualsiasi avversario»

18.03.23 - 16:06
«Non è stato apprezzato»
keystone-sda.ch / STF (Mark J. Terrill)
«In campo credo sempre di poter battere qualsiasi avversario»
«Non è stato apprezzato»
Stan ci crede, gli avversari lo esaltano.
SPORT: Risultati e classifiche

MIAMI - Quarti di finale a Rotterdam, quarti a Marsiglia, ottavi a Indian Wells… dopo mesi estremamente difficili, dopo delusioni e frustrazioni, Stan Wawrinka è tornato a ottenere risultati degni di nota. Ritrovata la forma migliore, il vodese ha infatti mostrato a tutti di essere ancora più che competitivo e di poter dire la sua. Con un nuovo Masters1000 alle porte e con la stagione sulla terra sempre più vicina, il quasi 38enne punta a ottenere quei risultati che a lungo sono stati per lui la normalità.

«Quando entro in campo credo sempre di poter battere qualsiasi avversario mi si pari davanti - ha spiegato il rossocrociato - l'anno è lungo e io guardo sempre al quadro generale, controllando ciò che posso controllare. Se starò bene e giocherò come so, le partite e i risultati arriveranno». Una lancia in favore di Stan l’ha spezzata lo statunitense Noah Rubin, che non ha usato mezze parole per descriverlo. «Non ci sono stati molti tennisti più spaventosi di un ottimo Stan Wawrinka - ha specificato l’atleta a stelle e strisce - Quasi non importava come giocavi quel giorno: se era la sua partita, tu non avevi possibilità. Non è stato apprezzato appieno».

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE