Immobili
Veicoli
Gut-Behrami non lascia il segno, ma a Cortina si brinda con una super Gisin

SCI ALPINOGut-Behrami non lascia il segno, ma a Cortina si brinda con una super Gisin

23.01.22 - 13:05
Lara fuori dalla top-ten, Michelle Gisin splendida terza. Brutta caduta per la Goggia
keystone-sda.ch / STR (Alessandro Trovati)
Gut-Behrami non lascia il segno, ma a Cortina si brinda con una super Gisin
Lara fuori dalla top-ten, Michelle Gisin splendida terza. Brutta caduta per la Goggia
A Cortina Lara Gut-Behrami non ha brillato, come invece ha fatto Michelle Gisin. Paura per la Goggia.

CORTINA D'AMPEZZO - Il weekend di Cortina d’Ampezzo ha riservato solo delusioni a Lara Gut, che dopo aver faticato nella discesa di sabato (chiusa al nono posto), ha masticato amaro pure nel superG domenicale. Scattata dal cancelletto di partenza con il pettorale numero 7, la ticinese non è riuscita a sciare con la giusta aggressività e pulizia. Le sue traiettorie si sono rivelate inefficaci tanto che, all’arrivo, ha fatto segnare il peggior crono parziale tra le atlete giunte fino al traguardo. Non ha insomma vissuto la sua miglior giornata (alla fine ha chiuso 13esima). Ciò che invece è capitato all’italiana Elena Curtoni la quale, sfruttando il basso pettorale (numero 5) e prendendosi qualche rischio, ha beffato tutte, assicurandosi la seconda vittoria in carriera dopo quella centrata nella stagione 2019/20 nella discesa di Bansko. Alle spalle dell’azzurra - staccata di 0”09 - si è piazzata l’austriaca Tamara Tippler, che ha preceduto un’ottima Michelle Gisin. La 28enne rossocrociata non ha sbagliato nulla (+0"24) e così si è potuta regalare il quarto podio in carriera nella specialità.

Una buonissima prova, tra le svizzere, l’ha firmata anche Corinne Suter, alla fine quinta, staccata di 0”44 dalla vincitrice.

La gara ha fatto registrare pure la brutta caduta di Sofia Goggia. In trionfo sabato in discesa, l’Italiana ha perso l’equilibrio ed è finita violentemente sulla neve. Si è rialzata ed è arrivata da sola al traguardo ma le sue condizioni destano preoccupazione nella squadra azzurra. Con le Olimpiadi ormai alle porte, un infortunio, anche piccolo, potrebbe infatti metterla fuori combattimento.

COMMENTI
 
Evry 5 mesi fa su tio
Bella maleducata , scappa senza fare i complimenti alle compagne..... niente da dire.....
Evry 5 mesi fa su tio
Che cafona, scappa senza cvomplimentarsi con le compagne..... vergogna
gmogi 5 mesi fa su tio
Gran belle interviste, gut!
Reclamino 5 mesi fa su tio
Ieri colpa del vento, oggi come dice Vasco Rossi, colpa di Alfredo! Povera Lara.
Evry 5 mesi fa su tio
Complimenti a Gisin, Suter e Flury mentre considerato il comportamento antispostivo nell'abbandonare subito il luogo senza complimentarsi con le amiche.... della squadra Svizzera, LaRagusa ha dimosdtrato tanta bassezza, VERGOGNA. Cafona è e rimarra. Tra l'altro non è TICINESE ma una CH-Tedesca che abita a Comano e che denigra il buon nome di tutte le ticinesi. Auguri a tutte le ragazze svizzere educate e umili. Grazie
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT